Torino, occasione ghiotta: a Palermo per il quarto posto

Torino, occasione ghiotta: a Palermo per il quarto posto

Verso il match / MIhajlovic e i suoi uomini in campo per coltivare ambizioni e sogni

Dopo la sosta per le Nazionali il Torino ritornerà in campo per l’ottava giornata di Serie A nella trasferta di Palermo contro la squadra di De Zerbi. Si tratta della partita conclusiva di questo turno di campionato, dopo i consueti match del sabato e della domenica, nell’insolito orario del lunedì sera. La squadra di Mihajlovic è a conoscenza dei risultati degli avversari e così può giocare più tranquillamente. Calma relativa, perché se si fanno due conti si scopre che Benassi e compagni, in caso di vittoria, possono incominciare a sognare.

Si tratta di un occasione ghiotta per il Toro che ha la possibilità di approdare al quarto posto in caso di vittoria. Si tratta ancora della prima fase del campionato e la classifica è ancora provvisoria e molto corta, certo, ma con tre punti in più ed una posizione a ridosso della zona Champions League si diffonderebbe sicuramente più fiducia tra i giocatori che potrebbero scendere in campo con più scioltezza per le partite successive; e si sa che, quando c’è fiducia, i risultati arrivano più facilmente. Sarebbe anche una grande soddisfazione per tutti i tifosi, che vedono nella squadra di Mihajlovic, la formazione giusta per riportare in alto i colori granata e, quindi, si creerebbe una situazione di grande entusiasmo importante per tutto il Mondo Toro.

Serie A, la classifica

Il club del capoluogo piemontese, in caso di vittoria, raggiungerebbe gli stessi punti (14) della prossima avversaria: la Lazio e del Napoli. Superando Chievo Verona e Cagliari di un punto mentre la distanza si allungherebbe di due dal Genoa e Sassuolo. Inter e Bologna verrebbero lasciate dietro a 11 punti. Rinviamo questi conti a tra qualche ora, ma lo scenario sarebbe veramente molto suggestivo. Questo Toro piace e convince a tutta la piazza granata ma anche agli addetti ai lavori. Sembra che si stia costruendo un’ottima squadra dopo la stabilità conquistata nella gestione di Giampiero Ventura. I tifosi vogliono tornare ad esultare per traguardi importanti. Mihajlovic vuole accontentarli ed, in seguito alla sconfitta contro l’Atalanta ed i deludenti pareggi contro Empoli e Pescara, contro Roma e Fiorentina si è visto un grande Toro in grado di tenere testa a chiunque. Toro in campo per sognare, quindi, come ha detto lo stesso tecnico dopo la vittoria contro i viola: sognare non costa nulla, e nessuno lo può impedire.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy