Torino, occhio al primo tempo del Sassuolo

Torino, occhio al primo tempo del Sassuolo

Verso Sassuolo-Torino / I granata dovranno avere un occhio di riguardo per i primi 45′, territorio fertile per i neroverdi

Sassuolo

Il Torino, sabato 12 dicembre, si scontrerà con il Sassuolo nella sedicesima giornata di Serie A, alle ore 18. La partita sarà molto interessante, perché ad affrontarsi ci sarnno due squadre in forma, che hanno fatto una prima parte di campionato molto bella, e dopo la sfida si capirà quale delle due potrà ambire a qualcosa di più importante. Il Sassuolo ha molte insidie, e può fare molto male al Torino, soprattutto con gli attaccanti.

PRIMO TEMPO – Il Sassuolo si può dire che sia quasi letale nei primi tempi delle partite. Infatti, dei 19 gol complessivi messi a segno dai neroverdi, sono ben 14 quelli segnati nel primo tempo, fattore che fa del Sassuolo quasi una macchina perfetta nei primi 45’. Un esempio importante è quello contro la Juventus: grazie ad una punizione al ventesimo del primo tempo, il Sassuolo ha portato un grande risultato contro i Campioni d’Italia in carica. La stessa cosa è accaduta contro il Carpi e contro il Palermo, che dopo il gol non sono più riuscite a rispondere.

DIFESA – Dunque è necessario che la difesa del Torino, che soprattutto nella prima parte di campionato ha dimostrato di subire spesso un gol in apertura di gara, faccia ben attenzione agli attaccanti del Sassuolo, in modo da riuscire a fermare la tendenza dei neroverdi. Glik, Bovo e Moretti sono migliorati moltissimo, e nelle ultime tre partite di campionato hanno subito soltanto un gol (su una punizione sulla quale sono incolpevoli), e questo dato potrebbe rassicurare il mister Ventura.

Floccari
Sergio Floccari, miglior marcatore del Sasssuolo, insieme a Sansone.

Per questi elementi potrà essere una sfida davvero interessante, anche perché il Sassuolo non è un avversario tenero per il Torino, ma gli stessi granata venderanno cara la pelle, galvanizzati dai risultati ottenuti nelle ultime partite di campionato. Il Toro, però, deve porgere particolare attenzione e non distrarsi, cosa particolarmente facile prima di un Derby molto importante: se i granata vogliono tornare in Europa, è necessario sconfiggere gli emiliani, avversari diretti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy