Torino, Parigini un altro jolly: anche con l’Inter da mezzala?

Torino, Parigini un altro jolly: anche con l’Inter da mezzala?

Focus On / Dopo essere partito dal 1’ a sorpresa contro la Roma, l’attaccante classe ’96 vuole riconfermarsi con i nerazzurri

di Luca Sardo

Vittorio Parigini si candida per un posto da titolare con l’Inter. Il giovane talento granata e della nazionale Under 21, dopo essere partito a sorpresa dal 1’ nell’ultima gara di campionato contro la Roma all’Olimpico (è stata la seconda volta dal 1′ in stagione, dopo Atalanta-Torino), vuole dare continuità alle sue prestazioni. A partire già dalla prossima partita in programma domenica alle ore 18 allo Stadio Olimpico Grande Torino contro l’Inter di Spalletti, che è alla ricerca di punti per la qualificazione in Champions League.

RUOLO – Ormai Mazzarri impiega Parigini in diversi ruoli nel suo scacchiere. Che sia da esterno puro nel 3-5-2 (come spesso è stato impiegato) o mezzala-trequartista nel 3-4-3 (come è avvenuto sabato scorso contro la Roma ma anche con l’Atalanta), il tecnico granata vuole sfruttare al meglio le caratteristiche di corsa del numero 27 che lo possono rendere utile sia in fase offensiva ma anche in fase di ripiegamento. Grazie alla sua velocità, Parigini può sfruttare le sue doti per far partire il contropiede della squadra granata, trasformando rapidamente la fase da difensiva a offensiva.  Il tridente offensivo composto da Parigini, Belotti e Iago Falque visto contro la Roma, è stata una variante tattica molto interessante. Ovviamente la scelta di Mazzarri è stata dettata soprattutto dalla mancanza di diversi giocatori granata (Meitè squalificato, Baselli indisponibile e Zaza non al meglio), ma ha avuto un discreto successo e non è escluso che il tecnico non possa riapplicarla in futuro, magari già nella partita di domenica contro i ragazzi di Spalletti.

CHANCE CON L’INTER – Ora il prossimo obiettivo per Parigini è conquistarsi un posto da titolare per la partita di domenica contro l’Inter. Non è escluso che Mazzarri possa impiegare dall’inizio l’attaccante italiano nel match contro i nerazzurri: se non dall’inizio magari a gara in corso potrebbe concedergli uno spezzone di partita per fare la differenza. Importante per il giovane granata è trovare continuità di prestazioni e rendimento: sarà fondamentale per imparare a prendere quelle decisioni nei momenti topici della manovra offensiva che migliorano solo con l’esperienza. Una tappa molto importante sarà il match di domenica al Grande Torino, con l’Inter di Icardi che non si tirerà certo indietro.

 

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. carlitomarinell_369 - 2 mesi fa

    Zaniolo é forte e infatti gioca titolare in zona champions . Scorreggini no , infatti non si é imposto ne a perugia ne a benevento e a torino io nin ricordo un suo dribbling

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iard68 - 2 mesi fa

    E comunque… tenute presenti tutte le opinioni sul Parigini scarsone, mediocre o future campione, se domenica lo si vuole provare, lo si faccia in un bel 343, alto a sinistra, con Iago a destra (nel suo ruolo) e con il compito (per entrambi) di rientrare e coprire all’occorrenza, lasciando (una volta tanto) il Gallo vicino alla porta… Da esterno nel 352 è sicuramente meglio Berenguer, e da mezzala, io proprio non lo vedo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 2 mesi fa

    E io sono assolutamente convinta che lei abbia totalmente ragione!
    Denigrare i nostri giovani per certe persone è uno sport alla moda!
    Il Toro è assolutamente più “fico”(termine che io detesto, ma che piace sicuramente alle suddette persone) imbottito di stranieri dai nomi impossibili, di sconosciuti e/o di ex-giocatori/exfamosi.
    Tanto noi i Ronaldo o i Messi non li compreremo mai!
    Bisogna imitare gli “squadroni”: far crescere e maturare i giovani del vivaio non si usa più!
    Temo che queste persone non sappiamo cosa siano il Cuore, la Grinta, la Passione Granata che da sempre ci hanno identificati e resi diversi da tutte le altre squadre!
    Modestamente vorrei ricordare che il Toro non vuole, e non deve, imitare Juve, Inter, Roma, ecc..
    Il Toro è il Toro, Unico e Grande nella sua Storia e nella sua Identità, anche quando e se non vince! E un tifoso del Toro spererà sempre di poter raggiungere i propri obbiettivi con i propri ragazzi, cresciuti a pane e granata, con il cuore granata ed la maglia granata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Risposta a Marco59, finita spostata

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Grizzly - 2 mesi fa

    Parigini è giovane, ma non giovanissimo tra poco farà 23 anni, purtroppo fosse un giocatore da piani alti ce ne saremmo accorti, ha già avuto un’intera stagione a Benevento per dimostrare le sue qualità e anche da noi ad oggi un po’ di spazio lo ha avuto (a Roma giocava nella sua posizione naturale di esterno alto). Credo sia giusto dare spazio ai giovani altrimenti è impossibile valutarli, ma bisogna anche essere onesti…. io da Parigini fino ad oggi non ho mai visto uno spunto interessante, se lo confrontiamo con Berenguer (che non è certo un fuoriclasse) tra i due vedo una bella differenza e non mi riferisco di certo alla prestazioni di Roma dove è stato facilitato dalla freschezza atletica.

    Se vogliamo puntare a qualcosa di più servono altri profili rispetto ad Edera e Parigini, basta guardare le altre squadre che dovrebbero essere al nostro livello come la Fiorentina o l’Atalanta chi hanno in attacco di giovani (Chiesa 21 anni, Simeone 23 anni, Musa Barrow 20 anni) che quando hanno la palla magari sbagliano per immaturità però fanno male alle difese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco59 - 2 mesi fa

      …magari se l’allenatore lo facesse giocare con la stessa costanza e continuità con cui ha fatto giocare, a suo tempo, Soriano, potremmo avere un metro di valutazione molto più valido e concreto.

      Idem per Edera.

      Per il resto, almeno per le poche e centellinate prestazioni di Parigini, ti suggerirei una bella visita dall’oculista….indi dall’ottico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Grizzly - 2 mesi fa

        Invece di sparare commenti a caso tanto per dar contro a chi ti sta sulle palle e suggerire visite mediche…. cerca di essere un pelo obiettivo, ad oggi Soriano e Parigini sono scesi in campo lo stesso numero di volte ovvero 11 di cui 6 da titolare per Soriano contro le 2 di Parigini.
        In 11 partite giocate (considerando oltretutto che quando si entra a fine partita si è più freschi ed è più facile saltare l’uomo) quante giocate degne di nota gli hai visto fare a Parigini? e non ha 19 anni, ha già una certa esperienza sia in A che in B.

        Di dare contro a Parigini o a Edera, non ho nessun interesse, però ad oggi quando entrano in campo non danno quello che mi aspetterei da giocatori di prima fascia perché secondo me non lo sono…. se poi dovessero esplodere ben venga, ma finora di occasioni per farsi vedere Parigini ne ha avute ben 11.

        L’unico aspetto che mi piace di Parigini è che ci mette l’anima, per il resto non è scarso come qualcuno scrive, ma di certo non può essere titolare nelle prime 10 squadre in serie A.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco59 - 2 mesi fa

          “….cerca di essere un pelo obiettivo, ad oggi Soriano e Parigini sono scesi in campo lo stesso numero di volte ovvero 11 di cui 6 da titolare per Soriano contro le 2 di Parigini.
          In 11 partite giocate (considerando oltretutto che quando si entra a fine partita si è più freschi ed è più facile saltare l’uomo) quante giocate degne di nota gli hai visto fare a Parigini? e non ha 19 anni, ha già una certa esperienza sia in A che in B”.

          1) 6 contro 2…!!! Vale a dire 1/3 delle presenze da titolare rispetto a Soriano, delle quali una (Sudtirol) con la squadra imbottita di riserve e dunque inparagonabile.
          E poi sarei io a non essere obiettivo ? Hai proprio uno strano “metro” di valutazione: direi assolutamente parziale e per nulla obiettivo.

          2) Quando è entrato a fine partita, con il risultato pressochè “acquisito negativamente” per più dei due terzi delle partite in cui è entrato negli ultimi 15 minuti, con il resto della squadra in condizione psicologiche non del tutto “positive” e con la stanchezza e tossine accumulate in 80 minuti, ha smpre avuto giudizi lusinghieri per impegno, grinta e, spesso, per l’ultimo passaggio, con errori marchiani da parte di chi lo riceveva e non certo suoi.

          P.S.: i commenti “a caso” sono solo i tuoi, vista “l’obiettività” con cui fai i conftonti…!!

          Comunque il problema non si pone più, visto che oggi ha avuto un guaio muscolare.
          Saranno contenti tutti i “detrattori” dei Giovani del Vivaio…ma l’allenatore un po meno, viste le assenze.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Grizzly - 2 mesi fa

            Stare dietro ai tuoi messaggi è davvero dura…. sei tu che hai paragonato lo spazio dato a Soriano con quello dato a Parigini come se Soriano avesse giocato con continuità e Parigini non avesse avuto nessuna occasione, mica io…. e vorresti dirmi che 11 partite senza neanche fare un tiro in porta o un dribbling o un assist degno di questo nome sono sintomo di grande giocatore? Poi se trovi un solo mio commento che mi possa qualificare come “detrattore” dei giovani del vivaio fammelo sapere perchè sui giovani primavera ho sempre speso parole di elogi. Quando si arriva in prima squadra non basta più il compitino, i soldi li prendono tutti e tutti devono dimostrare di poterci stare, se invece per te basta essere passato dalle giovanili per dar maggiore spazio è un problema tuo e non certo di chi capisce un po’ di calcio perchè ci ha giocato.

            Ho mai dato contro a Parigini per l’impegno? L’ho mai definito scarso, brocco o con termini simili? Sei in grado di leggere quello che uno scrive? Se non ce la fai evita di rispondermi.

            Mi piace Non mi piace
          2. Marco59 - 2 mesi fa

            “Stare dietro ai tuoi messaggi è davvero dura…. sei tu che hai paragonato lo spazio dato a Soriano con quello dato a Parigini come se Soriano avesse giocato con continuità e Parigini non avesse avuto nessuna occasione, mica io…. e vorresti dirmi che 11 partite senza neanche fare un tiro in porta o un dribbling o un assist degno di questo nome sono sintomo di grande giocatore”?

            Certo che ho paragonato lo spazio dato a Soriano con quello dato a Parigini, poichè Soriano HA giocato con continuità almeno 8 partite su 11, mentre Parigini ne ha giocate con continuità 2 su 11 più spezzoni finali di circa 15 minuti a partita.
            Dunque di cosa stai parlando e che razza di confronti/paragoni disomogenei stai facendo…???

            Altro che “stare dietro ai miei messaggi”…!!!
            Leggere le tue risposte ottuse e mònontone prive di logicità è un’impresa.

            E poi, le vedi le partite, oppure tiri a casaccio e cerchi di prenderci..??? Il consiglio di un buon oculista, seguito da un altrettanto valido ottico resta eccome…!!!!

            “Poi se trovi un solo mio commento che mi possa qualificare come “detrattore” dei giovani del vivaio fammelo sapere perchè sui giovani primavera ho sempre speso parole di elogi. Quando si arriva in prima squadra non basta più il compitino, i soldi li prendono tutti e tutti devono dimostrare di poterci stare, se invece per te basta essere passato dalle giovanili per dar maggiore spazio è un problema tuo e non certo di chi capisce un po’ di calcio perchè ci ha giocato.
            Ho mai dato contro a Parigini per l’impegno? L’ho mai definito scarso, brocco o con termini simili? Sei in grado di leggere quello che uno scrive? Se non ce la fai evita di rispondermi”.

            Sei veramente ridicolo: te la canti e te la suoni da solo “mettendo in bocca” ad altri parole che solo tu hai scritto e citato.

            Curati, che è meglio…!!!

            Mi piace Non mi piace
          3. Grizzly - 2 mesi fa

            Io le partite le vedo eccome e allo stadio ci vado… ma visto che non ci vedo bene come sostieni tu illuminami su almeno un paio di giocate che ha fatto Parigini nelle 11 volte che è sceso in campo o almeno 1 sola giocata che ha fatto con la Roma o con l’Atalanta quando è partito titolare… per non parlare della partita con il Sudtirol dove ha giocato tutt’altro che una buona partita o non hai visto i cross dal fondo quasi in curva?

            Credi veramente che giocando di più possa migliorare? Allora perchè giocava poco anche l’anno scorso a Benevento? c’erano forse dei fenomeni migliori di lui?

            Mi piace Non mi piace
          4. Marco59 - 2 mesi fa

            Ti metto solo il titolo…e il giudzio: indovina da dove viene l’articolo…???

            “Le pagelle di Torino-Frosinone 3-2: riscatto Baselli. Con Parigini è un’altra musica

            (65′ PARIGINI 7: cambio azzeccato di Mazzarri. Perchè a destra ha un’altra marcia rispetto ad Aina. Corre, va sul fondo, mette Lukic da solo davanti al portiere. Mezzo voto in più perchè dimostra cosa vuol dire avere voglia di lottare per la maglia granata. Bravo, bravissimo)”.

            Come ti ho giù detto (vedo che non leggi proprio), la partita con il Sudtirol non ha alcun valore, vista la formazione completamente imbottita di riserve: qui si parla di formazione ufficiale e non di formazione di rincalzo.

            …non parliamo poi dell’Under 21, altrimenti le tue figuracce sarebbero ancora maggiori.

            Certo che migliorerà se potrà giocare di più…come hanno fatto tanti altri Giovani calciatori.

            Con il Benevento, vista il suo pessimo carattere (almeno sino all’anno scorso), aveva litigato con l’allenatore, dunque faceva panchina.

            ..e adesso mi hai veramente stancato con le tue paranoie.

            Mi piace Non mi piace
          5. Grizzly - 2 mesi fa

            Scusami mi ero dimenticato 1 palla messa in mezzo in 11 partite, hai ragione tu, infatti le altre volte ha fatto proprio bene, come al Chievo (3 partite e poi sbolognato) o al bari (in serie B 1 gol in 15 partite), invece al Benevento… però la colpa è degli allenatori che non lo capiscono, ci fossi tu come allenatore con la tua esperienza e lungimiranza sarebbe il futuro del calcio italiano.
            Fammi il piacere di non commentare più i miei post tanto sei un incompetente e di calcio non capisci proprio nulla… sul resto non ti conosco, ma qualche idea me la sono fatta.
            Ciao e tanti saluti

            Mi piace Non mi piace
          6. Marco59 - 2 mesi fa

            Non te la sarai mica presa, Tesoruccio..???

            Oltre a non saper leggere e a scrivere idiozie, accusi gli altri delle tue mancanze e della tua nullità.

            Va a caghè, piciu.

            Mi piace Non mi piace
  5. user-14142375 - 2 mesi fa

    fuser lo dico in base a quelle sono le mie capacità di valutare un giocatore. Parigini è un giocatore da Serie B , vedremo chi avrà ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Maroso - 2 mesi fa

    Credo che Parigini abbia solo bisogno di continuità giocando in un ruolo di attaccante. Non tutti esplodono allo stesso momento. Pulici era più vecchio di Parigini quando Giagnoni gli insegnò a segnare. Verdi ce ne mise ad esplodere…. E ce l’ avessimo ora in squadra. Se a Parigini si da tempo, con pazienza e senza pretendere la luna, sono certo che egli ci ripagherà da subito con la voglia della maglia che porta e poi chissà. Non spariamo sulla Croce Rossa, per favore.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 2 mesi fa

    Io rispetto molto i giovani della primavera, per ovvie ragioni; ma tutto questo esaltarsi per Parigini non l’ho mai capito. È un buon giocatore ma è ovvio che, se da lui ci si aspetta chissa’ che, poi si rimane delusi e lo si critica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-14142375 - 2 mesi fa

    Lello, rispetto la tua idea ma non è che se sono figli nostri allora bisogna avere il paraocchi. È palese che Vittorio e Simone non sono calciatori da serie A. E non è una critica a tutti i nostri giovani ma bisogna essere equilibrati e razionali. Se uno non è all’altezza di certi palcoscenici non lo è punto è basta. Io voglio giocatori bravi e non mi interessa se arrivano dalle giovanili, dal Burundi o dalla gobba. Ti ricordo che noi abbiamo fatto fuori uno come Quagliarella perché non esultava….uno come Gasperini non lo volevamo perché è gobbo…..follie allo stato puro. Vogliamo crescere o vivere solo e sempre di ricordi ? E te lo dice uno che non è proprio di primo pelo e che ha visto il Toro alzare una coppa. Buona giornata e sempre forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fuser90 - 2 mesi fa

      ma se parigini ha 7 gol in under 21 con 18 presenze?ma stiamo scherzando???
      gioca dappertutto tranne che come seconda punta
      ha giocato titolare 2 volte (contro roma e atalanta)
      ha 255 minuti giocati quest’anno (meno di 3 partite )
      ogni volta che entra dalla panca spacca le partite con grinta,sulla base di cosa dici che non è un giocatore da serie A???
      no perchè qui si parla tanto perchè si può parlare,ma poi controllatevi ogni tanto i giocatori invece di parlare a caso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IosonodelToro - 2 mesi fa

        Ma cosa spacca, ma perfavore…non è che se Parigini entra, corre come un forsennato e si trascina la palla fuori spacca le partite. Poi ancora con questa storia dell’under 21, lì Parigini (96) gioca contro ragazzi del 98, 99 e anche 2000, mentre se si trova davanti un De Maio qualunque con esperienza in serie a fa fatica a saltarlo pulito, di tecnica, questa è la verità. Io non dico che Vittorio sia un giocatore di serie B ma se il Toro vuole finalmente fare un salto di qualità e magari stabilirsi tra le prime 5/6 squadre del campionato non sono Parigini ed Edera i giocatori su cui puntare; e mi fa strano leggere un giorno di tifosi che criticano la società di non avere ambizione e il giorno dopo le stesse persone che vorrebbero giocare col tridente Parigini – Belotti – Edera…bah, mi sembra che alcuni tifosi si adeguino alle ambizioni della società.
        Una sola cosa è certa: con De Silvestri, Parigini, Rincon e Base sempre nel limbo, il salto di qualità non si fa, purtroppo è così e dopo la società sarebbe ora che aprissero gli occhi anche molti tifosi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. iard68 - 2 mesi fa

          Caspita con quel “si trascina la palla fuori” hai fotografato perfettamente quello che ho visto io di Parigini, nel Perugia, a Benevento e qui a Torino… Vero anche che non ha avuto moltissime occasioni e verissimo che è sempre fuori ruolo, ma, non mi illudo che possa diventare un titolare nel Toro dei prossimi anni. A meno che il Toro non voglia nuovamente accomodarsi stabilmente nella parte destra della classifica.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. renato - 2 mesi fa

      Secondo te è palese che i succitati non siano da serie A.
      Io penso esattamente il contrario (concordo con l’altro commento al tuo post).
      Ritengo che siano semplicemente mal sfruttati e demotivati. In passato Ventura, De Biasi, ecc hanno fatto sembrare fenomeni dei giocatori normali, qui mi sembra che accada tutto il contrario. Sono assolutamente convinto che i due giocherebbero titolari in quasi tutte le squadre della nostra serie A.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. LeoJunior - 2 mesi fa

        ma non giocava nemmeno a Perugia e a Benevento. Ma guardate che è normale, lo dicono i numeri. non dobbiamo scandalizzarci. sono pochissimi quelli che escono dalle giovanili che poi emergono. vale per tutte le squadre. Anche qui dipende dal mondo che è cambiato. Una volta il bacino di raccolta di tutte le squadre erano le giovanili. quindi il “paniere” era quello, fosse il proprio o quello di altre squadre. Allargando il raggio di azione adesso vai a pescare in tutto il mondo ed è normale che la % dei “nostri” si abbassi drammaticamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LeoJunior - 2 mesi fa

          Il numero di squadre è lo stesso e si gioca sempre in 11. Se servivano 50 ricambi ogni anno ne servono 50 anche adesso. Ma 30 anni fa quei 50 venivano dalle giovanili di tutta Italia ma solo da quelli. Diciamo che ce n’erano 1.000 da scegliere = il 5% dei giovani trovavano spazio. Adesso in Italia sempre 1.000 sono, sempre 50 servono ma se ai 1.000 ne aggiungo altri 100.000 ….. il 5% diventa 0,00000%. ecco cosa è accaduto. probabilmente anche i giovani di allora oggi non giocherebbero!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. IosonodelToro - 2 mesi fa

        Ma tu stai delirando…ha fatto un anno di panchina in una delle peggiori squadre della storia della serie A con un allenatore che sui giovani punta molto (Brignola fece una grande seconda parte di stagione) e scrivi che sia lui che Edera giocherebbero nella maggior parte delle squadre di serie A. Non so se ridere o prenderti sul serio, davvero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. iard68 - 2 mesi fa

        Mah… occhi foderati di granata… Non è un brutto difetto, anzi. Ma ripigliati!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. lello - 2 mesi fa

    Per Parigini è dura dover giocare da titolare solo partite molto difficili.
    Ha sempre dimostrato grande attaccamento alla maglia.
    Ha bruciato tutte le tappe delle giovanili.
    Gioca da titolare nella Nazionale Under 21 ( e nelle ultime partite e’ stato uno dei protagonisti).
    Ha già collezionato 114 presenze nei professionisti tra serie A e Serie B (ricordo che ha 22 anni, 23 a Marzo) e 19 presenze nella Nazionale Under 21.
    Ha 10 anni inizio’n a vestire la maglia granata nelle giovanili.
    E’ di Moncalieri e credo ci tiene particolarmente ai nostri colori.
    Non sara’ di certo un Fuoriclasse e forse non lo diventera’ mai (spero tanto che lo diventi con la maglia granata), ma sparare addosso a certi ragazzi mi fa venire i Brividi, proprio non riesco a capire come si fa’ a tifare per una squadra, soprattutto quando si chiama Toro, dove la Vera Forza la deve trovare in giocatori che, anche se non sono Grandi Campioni, vince perche’ in campo ci mettono corpo, cuore e anima.
    Forza Toro, Forza Ragazzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. fuser90 - 2 mesi fa

    questo è un talebano del 3 5 2
    possibile che non capisce che ha i giocatori da 3-4-3 o 4-3-3
    no lui deve “adattare mezza squadra”coi risultati che sono sotto gli occhi di tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-14142375 - 2 mesi fa

    beh…meno male che ci sei tu Marco che mi spieghi che cosa vuol dire essere tifoso del granata. Ti ringrazio vivamente e ti auguro una buona giornata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-14142375 - 2 mesi fa

    Io lo vedo bene come esterno…molto esterno…..direi in panchina….anzi in tribuna meglio ancora. Noi dovremmo sempre giocare con Iago trequartista, Zaza e il Gallo davanti punto. Parigini , Edera da vendere subito.. non sono giocatori da serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco59 - 2 mesi fa

      Sei proprio un “vero” tifoso granata (per te volutamente minuscoli), visto che reputi i nostri Giovani dei brocchi da serie B, da vendere subito.

      Sei quasi come Mazzarri: con gente come voi i Giovani dovrebbero marcire in panchina ed essere svenduti a società che adottano la politica dei Giovani e che, sicuramente, li trasformerebbero in ottimi giocatori (vedi Pozzo dell’Udinese, che ha proposto, per Pereyra, lo scambio con Edera e Parigini + conguaglio).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Scusa, la fonte dello scambio con l’Udinese qual’è ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fuser90 - 2 mesi fa

          twm è la fonte,ma pereyra non è più dell’udinese sono due affari diffenti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 2 mesi fa

            Se quella è la fonte allora siamo a posto. Le cagate più grosse le ho viste sempre lì.

            Mi piace Non mi piace
          2. Marco59 - 2 mesi fa

            Abbiamo certamente capito che tutto ciò che va contro il “credo” di @Granata, siano commenti di altri Fratelli, articoli vari, ecc. sono “cagate” (per usre parole sue, ovviamente).

            “Il Toro infatti sta provando a sfoltire la sua rosa, cedendo alcuni calciatori che hanno trovato poco spazio sin qui come ad esempio Edera e Bremer ma attenzione anche al futuro di Vittorio Parigini che potrebbe rientrare in una complessa operazione con Watford e Udineseche coinvolge anche Roberto Pereyra.

            L’argentino ex Juventus, ora al Watford, è un concreto obiettivo di mercato del Torino per la prossima stagione. L’argentino può ritornare in Italia e il Toro è pronto a investire 20 milioni di euro per ingaggiarlo. Gli interessi della famiglia Pozzo tra Udinese e Watford consentono varie strategie e vari sviluppi e Parigini può diventare un jolly importante da giocare per i granata: l’esterno d’attacco potrebbe essere girato ai friulani come parziale contropartita per arrivare a Pereyra. Parigini non andrà via a gennaio ma potrebbe essere ceduto a giugno: la doppia operazione con Pereyra, stando a quanto riportato da Tuttosport, potrebbe decollare a giugno”.

            (Il Toro Siamo Noi)

            Mi piace Non mi piace
    2. fuser90 - 2 mesi fa

      ecco un’altro che ha capito,iago trequartista non rende zaza mangia spazio a belotti,ma vattene affanculo te mazzarri e il 3-5-2

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Maroso - 2 mesi fa

    A mio avviso Iago Falque e Belotti sono pezzi inamovibili che devono essere messi in condizione di giocare al meglio Parigini potrebbe sobbarcarsi parte del lavoro di ripiegamento che svolge Belotti facendo in modo che il Gallo sia fresco in fase di conclusione. Parigini può essere molto utile in fase di attacco distogliendo difensori sia da Iago che dal Gallo. Lo vedo bene là davanti perchè ci mette l’ anima. Zaza invece non lo vedo motivato, e non mi spiego il motivo.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco59 - 2 mesi fa

      Concordo con Te, Maroso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Oni - 2 mesi fa

    Io lo lancerei ancora ma non trequartista come ala pura insieme ad edera e Zaza punta centrale tanto ormai bisogna dire che il nostro campionato è finito il mercato chiuso quindi non ci resta che questi visto che i vari iago gallo x adesso hanno proprio deluso Facciamo spazio altri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy