Torino, parla Molinaro: “Lo spogliatoio unito: è questo il nostro segreto”

Torino, parla Molinaro: “Lo spogliatoio unito: è questo il nostro segreto”

Le parole di Molinaro a Sky Sport: “La programmazione del Torino è realtà, e ha preso il via con l’arrivo di Ventura”

1 Commento
Molinaro

Nella serata di ieri ha parlato ai microfoni di Sky Sport Cristian Molinaro, il laterale sinistro del Torino, che ha concesso qualche battuta sul Torino attuale e non solo. Ecco le sue parole.

Il Torino dà l’impressione di una grande coesione interna. Ma dove può arrivare questa squadra?

“Sicuramente il gruppo quest’anno è molto forte e compatto. Spesso aver uno spogliatoio unito è il fattore più importante. Siamo contenti della nostra partenza, ma consapevoli anche che dobbiamo pensare a una singola partita dopo l’altra. Qui c’è un progetto importante che dura da qualche anno e io, che sono qui solo da poco più di un anno, l’ho capito appena arrivato”.

Molinaro è stato solleticato sulla Juventus, squadra in cui lui ha militato in carriera, e gli è stato chiesto se non gli manchi in testa alla classifica:  “C’è il ritorno che non funziona…”, la risposta da “orecchie di mercante” del giocatore granata.

Si è tornato poi a parlare di Torino:

La programmazione di questa società è importante, e ha preso avvio con l’arrivo di mister Ventura qualche anno fa. E’ vero, nella rosa c’è una componente giovane e una esperta di cui io faccio parte. Noi cerchiamo di dare consigli ai giovani, ma assicuro che sono ottimi giocatori che non hanno bisogno di noi per fare bene”.

A Molinaro è stato poi chiesto un pensiero su Ciro Immobile, ex granata che stasera sfiderà la Juventus in Champions League:

“E’ un grande giocatore, ha pagato l’annata storta del Borussia. Ha avuto sfortuna perché è arrivato in un momento di bassa resa della squadra tedesca dopo i fasti degli anni precedenti. Sono sicuro che ha le carte in regola per sfondare in Spagna”.

Infine, una curiosità: è vero che Molinaro si è sposato in Germania?

“Si è vero, mi sono sposato in Germania, negli anni in cui ho giocato a Stoccarda. Non è stato facilissimo capire come funziona il matrimonio civile in lingua tedesca…”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxmurd - 2 anni fa

    Infatti l’anno scorso con gente come Nocerino a fare casino fino a che non don andati via abbiam fatto poco.
    Meno male che non è arrivato Hernandez eh…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy