Torino, parla Moretti: “Non mollo mai e neanche il gruppo”

Torino, parla Moretti: “Non mollo mai e neanche il gruppo”

Dal ritiro/ Il difensore granata in conferenza stampa: “É questa la nostra forza. Gaston Silva ottimo profilo, fidatevi…”

Sesto giorno di ritiro per il Toro a Bormio. Per il terzo anno consecutivo i granata hanno scelto la meta valtellinese per preparare al meglio la prossima stagione. Pochi minuti fa è intervenuto in conferenza stampa Emiliano Moretti.

Ecco le prime parole del difensore, che traccia un breve bilancio dopo i primi giorni di allenamento: “Siamo partiti con il piede giusto, la squadra si allena bene, c’è già affiatamento. I nuovi si sono messi subito a disposizione del mister e dopo una settimana siamo già a buon punto“.

Sembri qui da una vita, ti senti responsabilizzato?: “No, faccio il mio lavoro. Cerco di dare il massimo e aiuto assieme agli altri a fare inserire i nuovi“.

Hai notato qualche cambiamento rispetto al passato?: “No, stesso mister, stessa mentalità. Speriamo anche stessi risultati, anzi migliori“.

Tattica?: “Per ora lavoriamo molto sul fisico, la tattica c’è ma sarà implementata più avanti.

Le prime partite?: “Ieri direi che è andata bene perchè abbiamo provato in campo quello che il mister ci fa provare in allenamento“.

Previsti eventuali cambi di modulo?: “Direi che sono discorsi che non competono a me ma all’allenatore. Certo si possono pensare altre soluzioni con gli innesti di Obi, Acquah e gli altri. Ma la strada è tracciata ed è basata sul 3-5-2“.

Futuro e nuovi arrivi?: “Al mio posto c’è Gaston Silva che è molto bravo e dovrò sudare per tenermi il posto. Sarà poi il mister a scegliere e la concorrenza fa solo bene perchè alza il livello. Io però non ho la minima intenzione di mollare. Non voglio lasciare il Toro“.

Infine, spazio ad un siparietto simpatico. Ci spieghi la corsa forsennata al termine dell’allenamento?: “Allora, primo Maksimovic non è andato più forte ma è solo partito prima (sorride, ndr). Per il resto dovevamo scegliere se fare l’ultima tirata o no e abbiamo deciso di farla tutti insieme“.

Un Toro affiatato, una squadra consapevole delle proprie potenzialità e che con il lavoro e l’impegno può puntare in alto. La nuova stagione è ormai alle porte, il nuovo Toro targato per la quinta volta “Ventura” sta nascendo.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy