Torino, parla Ventura: “Allenare una grande? La sto costruendo”

Torino, parla Ventura: “Allenare una grande? La sto costruendo”

Verso Verona / Il tecnico sulle colonne di Tuttosport: “Baselli non pecchi di presunzione. L’esempio di Stevanovic sia da monito per tutti”

22 commenti
torino-milan

Il tecnico Giampiero Ventura, che domani riprenderà la preparazione in Sisport in vista della trasferta al Bentegodi contro l’Hellas Verona, è intervenuto sulle colonne di Tuttosport, richiamando l’attenzione su quelli che sono i principi cardine del “suo” Toro: umiltà, voglia di lavorare e massima concentrazione. “Ricordo i tempi di Castellammare, lì capii che avevamo svoltato. La squadra non guardava più al singolo, ma metteva il gruppo davanti ad ogni cosa. E da lì la piazza ci ha seguito”. 

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Ventura e Bruno Peres in Torino-Fiorentina

Apre così l’allenatore, stuzzicato dalle domande dei colleghi giornalisti, per poi proseguire: “Ora il percorso prosegue e possiamo continuare a sognare, ma non dobbiamo inseguire i sogni con le parole, bensì con i fatti. Faccio due esempi: Stevanovic e Bruno Peres. Il primo aveva, e ha ancora, doti calcistiche straordinarie. Ma in carriera non ha mai avuto la giusta dose di forza mentale e quindi non è riuscito ad esprimere al meglio il suo potenziale. Se penso alla carriera che averebbe potuto fare, parliamo di un ragazzo che si è bruciato. Ora è andato a giocarsi quella che potrebbe essere la sua ultima grande occasione, gli ho detto di chiedere scusa a se stesso, perché avrebbe potuto fare molto di più. Peres lo scorso anno stava crescendo a vista d’occhio, poi ha fatto quell’eurogol e incredibilmente lo abbiamo perso per i due mesi successi. Baselli non deve commettere gli stessi errori, anzi. Lui è appena al 50% delle sue potenzialità e lavorando sul campo potrà arrivare al 100%. Prima matura, prima resta umile, più breve sarà il suo percorso di crescita. Lo stesso vale per Zappacosta, Belotti, Acquah e tutti gli altri”.

Si chiude con una battuta sulla carriera del tecnico: come mai non ha mai allenato una grande? La risposta scalda il cuore: “Perché la sto costruendo”.

22 commenti

22 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nick - 2 anni fa

    bene queste sono parole che difficilmente si sentono al giorno d’oggi da un allenatore. ma quello che più colpisce é il senso di appartenenza al toro e le sue perle di saggezza. ha saputo inculcare nei giocatori quel senso di appartenenza e senso di responsabilità perché é lui il primo a dimostrarlo. complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Leovigildo - 2 anni fa

    Egri Erbstein, Giagnoni, Radice, mondonico e vantura.
    Questi indubbiamente i grandi 5 più grandi allenatori del TORO.
    Difficile scegliere il migliore di loro.
    Eppure…..
    Grazie mister per le tue paroli mai banali e per il tuo atteggiamento mai arrogante.
    Grazie per essere paziente con i giocatori e con noi tifosi.
    Grazie per insegnare ai nostri ragazzi ad essere uomini.
    E a credere in se stessi.
    E a voler vincere.
    Per loro stessi e per il TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Torodasempre - 2 anni fa

    Il Toro E’ Ventura, cosi’ come Ventura E’ il Toro.
    Molti allenatori peccano di presunzione, (e a volte c’e’ chi l’ha accusato di fare altrettante da noi) e si preoccupano piu’ dell’immagine che della sostanza.Ventura sa bene che ci vuole tempo e dedizione per ottenere risultati.Sa bene che bisogna avere UOMINI in campo in grado di essere uomini FUORI dal campo prima.Un concetto non sempre lampante per tutti,vedi Matteo e Kamil per dirne due.
    Sono contento che abbia un carattere che lo ha reso forte abbastanza da rimanere saldo sui su
    oi principi e gil ha dato o meglio gli sta’ dando ragione.
    (chiedo scusa per i possibili errori di verbi e tempi..sono 20 anni che vivo all’estero)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Yuri - 2 anni fa

      Tutto chiarissimo. Partendo dal nulla e con il Presidente che meditava la vendita…meno male che si son trovati và. E ancora un GRAZIE a Petrachi che ha insistito per assumerlo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Yuri - 2 anni fa

    Dopo cinques stagioni con noi qualcuno s’è svegliato. Meglio tardi che mai…però, cazzo…che teste di MULO, 5 ANNI…mah, ora si svegliano…bhoooo. :) Mi auguro di non aver mai letto commenti di chi andava a CONTESTARE in questi anni. E’ pure il SETTIMO di petrachi…ma ci vogliam prendere ancora a lungo per il culo o cosa?. Così..giusto per capire. :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      il tifoso del toro è sempre stato autolesionista. mi ricordo quando sul pullmann si criticavano i vari radice, pulici, pianelli, rossi…….che dire….ci piace farci male da soli :(

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alberto Fava - 2 anni fa

    Nulla da aggiungere, ha detto tutto lui, e voi sotto avete commentato.
    Come sempre nel modo giusto, quello che aspettiamo da anni.
    È arrivato !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    E pensare che siamo stati anni a romperci i c….. Con i vari Novellino, Lerda, Colantuono, ecc, ecc,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. luca - 2 anni fa

    I discorsi filosofici su un’anima granata ritrovata e il mettere il “noi”,davanti all’ “io”,il suo speciale rapporto con don Aldo Rabino,avvalorano la tesi che quest’uomo non è soltanto un abile mestierante del calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. LeoJunior - 2 anni fa

    … se mai fosse stata necessaria una conferma sullo spessore dell’UOMO che siede sulla nostra panchina! consideriamoci fortunati ad averlo e spero possa essere il nostro Ferguson, in termini di longevita’. Un Mourino al quadrato! Come uno cosi’ ci abbia messo tanti anni ad arrivare ad una grande (! il Toro, ovviamente!) e’ il solito mistero del nostro calcio malato. Meglio per noi che l’abbiamo e teniamocelo stretto. PS Sondaggio: secondo voi uno come Balotelli quanti minuti resisteva con GPV?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luca - 2 anni fa

      Secondo me sarebbe esploso, perchè avrebbe trovato una guida da par suo,vedi Cerci.Non c’è polmica nelle mie parole,il pollice è il mio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. WGranata76 - 2 anni fa

      A mio avviso solo Ventura sarebbe FORSE in grado di drizzare il bimbo Balo, ma comunque sono cose che non voglio sperimentare… 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. maraton - 2 anni fa

      mi ritengo estremamente fortunato ad non aver assistito alla prova :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. luca - 2 anni fa

    Non me l’aspettavo che il nostro mister si aprisse cosi’,lo speravo ma non me l’aspettavo.Scorrendo tra le righe di tuttosport, ho percepito un senso di appartenenza al Toro e alla comunità che rare volte avevo provato,superato soltanto dalle parole di Don Aldo,quando celebrava messa a Superga.Ventura,lo stratega è sempre stato un fine psicologo e rimanendo in tema di rapporti umani,ha sempre dato diverse opportunità a tutti, perchè prima di tutto,per i ragazzi che ha allenato era un secondo padre.Queste cose dentro di me le ho sempre intuite,aspettavo con un groppo in gola il momento giusto per esternarle.Troppe volte Ventura è stato frainteso ma la mia opinione sull’uomo e sull’allenatore è sempre rimasta intatta.Giampiero ci rappresenti tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. maraton - 2 anni fa

    l’acquisto del top player di quest’anno???
    aver tenuto ventura :)
    un grande per quello che ha fatto e quello che stà facendo. l’importante e noi tifosi abbiamo ben presente che se siamo dove siamo ora, molto del merito è suo. lo dico per quando il TORO magari non giocherà bene o perderà partite che sulla carta “dovevamo” vincere.
    quindi grazie a prescindere mister!!!!! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ezio - 2 anni fa

    senza parole
    un Mister con la M maiuscola
    questo allenatore dal niente ha costruito una SQUADRA sotto tutti i punti di vista
    carattere voglia di vincere voglia di fare spogliatoio
    mino stevanovic ruben perez nocerino e compagnia bella
    possono andare a quel paese tutti quanti
    il toro è ventura e ventura è il toro
    poche balle
    quest’uomo prima di andare in pensione deve portare lo scudetto dalla sponda granata
    non perche lo meritiamo noi ma perche lo merita lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PaoloSWE - 2 anni fa

      ho iniziato dandomi un “Mi Piace” peró vorrei correggerti su una cosa: prima di tutto.. il Toro siamo noi tifosi, non un mister, un giocatore (che puó essere piu o meno rappresentativo o un presidente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PaoloSWE - 2 anni fa

        dandoti!! maledetto forum!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Yuri - 2 anni fa

        Se non ci fosse tutto l’organico..non ci sarebbero i tifosi. non ci sarebbe una squadra da tifare…il Toro è l’insieme armonico di entrambi. Se non c’è sintonia non lo puoi vedere il Toro. Molto semplice.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Torodasempre - 2 anni fa

      Bravo!!L’hai detta propio giusta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. biziog - 2 anni fa

    Mister, straordinario, come sempre, il nostro fuoriclasse
    leggetevi l’articolo, è interessante leggere cosa dice anche di Sanchez Mino…
    e su Steva sono d’accordo, mi piange il cuore, perché era uno da TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      purtroppo come dice ventura, avere delle doti tecniche, di velocità, ecc. ecc. non basta, devi anche avere la testa, l’umiltà di capire dove e come puoi migliorare, la volontà di farlo impegnandoti al 110% in allenamento, imparare ad anteporre la squadra al singolo, altrimenti rimarrai sempre un’incompiuto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy