Torino, per Acquah la crescita passa anche dal Sassuolo

Torino, per Acquah la crescita passa anche dal Sassuolo

Focus on / Il ghanese dà sostanza a centrocampo, ma deve migliorare parecchio nei passaggi finali

Il periodo positivo da cui è reduce la squadra di Ventura passa anche, ovviamente, dalle prestazioni del perno della formazione ovvero il centrocampo. Negli ultimi incontri la mediana granata si è resa complessivamente protagonista di grandi prestazioni che hanno messo il resto della squadra nelle condizioni di giocare al meglio: ottime la copertura alla difesa in fase di non possesso, così come la trasformazione delle azioni da difensive in offensive e la gestione del pallone. Tra i giocatori del Torino “rinati” dopo la pausa Nazionali figura quindi anche il nome di Afriyie Acquah: la mezzala ghanese è cresciuta parecchio da inizio campionato ed ha ultimamente disputato una serie di buone prestazioni.

Acquah
Afriyie Acquah in azione con la maglia della Nazionale ghanese

Il centrocampista fa della forza fisica il suo punto di forza e possiede inoltre una spiccata propensione nell’avviare le ripartenze granata anche attraverso percussioni personali, dopo aver recuperato il pallone. Acquah ha (ri)cominciato a brillare dalla vittoria esterna contro l’Atalanta, nella quale si è messo in mostra anche per l’ottimo dialogo sulla fascia con Bruno Peres che sta crescendo di partita in partita; anche nel recente pareggio contro la Roma la catena di destra ha funzionato molto bene, gestendo il pallone correttamente e riuscendo a risolvere situazioni complicate a livello di pressione avversaria: un chiaro segnale che l’intesa tra i due è in continuo miglioramento.

Torino FC v Bologna FC - Serie A
Acquah lotta a centrocampo contro il Bologna

La vera pecca dell’ex Parma e Sampdoria finora consiste nella fretta, mista all’imprecisione: sono molte infatti le occasioni in cui la mezzala è chiamata in causa ricevendo la sfera in situazioni interessanti, spesso di ripartenza, ma a causa di queste due componenti il giocatore vanifica l’azione sbagliando il passaggio finale; in particolare nei traversoni, seguendo la volontà di accelerare la giocata Acquah finisce per sbagliarla completamente. E’ quindi chiaro come il principale obiettivo del ghanese, trovata quella continuità di prestazioni di cui era alla ricerca, sia quello di continuare nel processo di crescita personale avviato da quando veste la maglia del Torino: seguendo i consigli di Ventura, riuscirà a limare queste imperfezioni ed a quel punto potrà veramente essere considerato un’arma decisiva per i granata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy