Torino-Pescara, Baselli contro Verre: un duello che sa d’azzurro, per sognare i sedicesimi

Torino-Pescara, Baselli contro Verre: un duello che sa d’azzurro, per sognare i sedicesimi

Verso Torino-Pescara / Interessante testa a testa in mezzo al campo tra due elementi di qualità e grande prospettiva

10 commenti

Daniele Baselli e Valerio Verre: due tra le più grandi promesse del panorama calcistico italiano. Sarà molto probabilmente il suddetto il testa a testa più interessante a centrocampo in occasione della sfida di Coppa Italia di domenica sera tra Torino e Pescara.

QUI VERRE – Classe ’94, Verre è interprete della mediana in grado di agire sia come mezzala sia come trequartista, posizione più volte ricoperta nell’ultima stagione a Perugia. Proprio tra le fila degli umbri, il talento scuola Roma, che vanta già 28 presenze in Serie A tra le fila di Siena e Palermo, ha disputato un’ottima annata mettendo a segno 5 reti in 37 presenze. Abile in impostazione, interdizione e nei calci piazzati, il ventunenne è alla sua seconda uscita ufficiale con gli abruzzesi: il potenziale e le ambizioni non mancano, ora è tempo di verifiche dinnanzi ad un’altra giovane, se pur più affermata, promessa come Baselli e più in generale un centrocampo, quello del Torino, di caratura indubbiamente superiore.

QUI BASELLI – Nuova avventura anche per l’ex Under 21 Baselli che si avvicina alla prima partita ufficiale con la maglia del Toro. Reduce da due stagioni con l’Atalanta in cui ha faticato a trovar spazio nell’undici titolare, il ventirenne ripone molte speranze nella sua avventura in granata. Il potenziale per affermarsi definitivamente c’è e un tecnico come Ventura potrebbe fare indubbiamente al caso dell’ex atalantino. Al pari di Verre, Baselli è un giocatore temibile sui calci piazzati e dotato di visione di gioco e qualità palla al piede, ma con due anni di esperienza in più sulle spalle – che a quell’età possono indubbiamente fare la differenza- e una considerazione a livello nazionale al momento maggiore (lo dimostrano gli interessamenti in estate di club come Milan e Juventus).

Il momento delle risposte sul campo è giunto finalmente: il duello a tinte azzurre con Verre è sicuramente uno dei più interessanti della gara e può rappresentare un’importante chiave tattica del match. I pronostici, ovviamente, dicono Baselli e Toro, ma mai sottovalutare il potenziale di una delle più grandi promesse italiane in circolazione e di una squadra ambiziosa come il Pescara.

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxmurd - 2 anni fa

    Dai non dobbiamo sognare, ce la dobbiamo fare, senza dubbio! :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LoviR - 2 anni fa

    Forza Baselli! Domostra che sei molto meglio di Verre che non è da disprezzare anzi ci darà grattacapi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dbGranata - 2 anni fa

    Baselli e Benassi secondo me saranno due colonne del centrocampo quest’anno. Il primo deve ambientarsi ma dalla sua ha una giusta età, una classe e un piede non male e, da non dimenticare, una buona personalità (infatti si è inserito per nulla timidamente in ogni partita fatta). Sta dimostrando buoni inserimenti e capacità di finalizzare, non in modi banali o a porta vuota.
    Benassi invece ha tantissima quantità che, per l’età, a volte è diventata foga l’anno scorso. Sta però migliorando tantissimo anche in nazionale, si muove bene, si inserisce e ha un gran tiro da fuori. Benassi è sottovalutato da noi tifosi per quei due errori pesanti dell’anno scorso, ma se diamo sostegno e fiducia questi 2 ragazzini azzurri ci faranno capire quanto sia diverso il centrocampo rispetto all’anno scorso. Sono pronto a scommetterci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. maraton - 2 anni fa

      l’importante e che i tifosi capiscano che con i ragazzi giovani sei soggetto ad alti e bassi, è fisiologico. quindi non esaltiamoli per 2 partite buone, ma non crocifiggiamoli se ne sbagliano altrettante. personalmente non mi è piaciuto molto l’atteggiamento di molti tifosi dopo il pastrocchio del derby, che imputo in ugual misura a peres. ma devo dire che ormai non mi stupisco più di nulla, avendo sentito criticare anche pesantemente, ai vecchi tempi gente come PULICI, SALA, RADICE, ecc. ecc.
      purtroppo è una costante di noi tifosi del toro….un nostro limite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Alberto Fava - 2 anni fa

        Ti quoto al 100%

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dbGranata - 2 anni fa

      Sì ma non bisogna nemmeno accettarlo così. Pretendiamo tanto da società e giocatori e siamo tanto bravi a sostenere la squadra anche nei fallimenti, allora dobbiamo riuscire a sostenere anche i giovani che sbagliano partite importanti come il derby.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Cruyff14 - 2 anni fa

    Baselli con Ventura non potrà che crescere, senza correre il rischio che gli farebbero correre tanti tifosi, di bruciarsi alla prima partita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro for ever - 2 anni fa

    Incontriamo una squadra come il Pescara,che merita rispetto,e l’anno scorso ha sfiorato la serie A per un soffio.Una partita sulla carta non facile anche perchè,si sono rinforzati molto,lottando per la promozione.A differenza del Toro,che non ancora è riuscito ad acquistare un attaccanteper ora solo nomi.Speriamo in un colpo di grazia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 2 anni fa

      Colpo di grazia?
      Vabbé che le opinioni sono personali, ma l’italiano e i modi di dire no.
      Il colpo di grazia si dà ai condannati a morte quando stentano a morire.

      Colpo di fortuna?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Toro for ever - 2 anni fa

        Intendevo colpo di grazia in senso metaforico,ossia fortuna!!! culo!!!! chiamalo come vuoi!! per intenderci!!se non recepisci non recepisci!!!non fa niente!!!sarà per la prossima volta!!!ahahahahaha!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy