Torino, questione rinnovi: Petrachi e Bava ancora in stand-by. E a gennaio…

Torino, questione rinnovi: Petrachi e Bava ancora in stand-by. E a gennaio…

Il punto / La sessione di mercato invernale è alle porte ma i due direttori sportivi non hanno ancora rinnovato: adesso il tempo stringe

15 commenti

Tic tac, tic tac. Il tempo scorre inesorabile in casa Torino. Già, perché mentre l’attenzione di tutti è concentrata sul presente; la società granata deve già pensare a programmare il proprio futuro. Un futuro che sembra sempre più in bilico. O almeno per quanto riguarda le situazioni contrattuali di due dei principali artefici della crescita del club di Cairo negli ultimi 5 anni. Stiamo parlando di loro: Gianluca Petrachi e Massimo Bava, i direttori sportivi che nel capoluogo piemontese sono cresciuti, fino a diventare riconosciuti ed affermati uomini mercato. Va lo avevamo anticipato già tempo fa (LEGGI QUI): i due direttori, rispettivamente a capo di Prima Squadra e Settore Giovanile, sono accomunati da un contratto in scadenza nel giugno 2018. Un particolare tutt’altro che trascurabile, visto che entrambi i dirigenti godono di molta stima da parte del panorama calcistico nostrano, e potrebbe essere solo questione di tempo prima che arrivi una società a bussare alla loro porta.

Possibilità che ad oggi non si può escludere a priori. E con il mercato invernale alle porte, la situazione diventa di giorno in giorno più intricata. A partire dai primi giorni di gennaio infatti, i due direttori potranno iniziare a prendere in considerazione eventuali offerte provenienti da altre squadre. E anche firmare un pre-contratto con altre società. Una situazione che il Torino non può permettersi di sottovalutare. Sia Petrachi che Bava infatti, rappresentano un patrimonio importante per la società. È anche grazie al loro lavoro che il Torino è costantemente cresciuto, fino a tornare ad essere una realtà importante della Serie A.

I SUCCESSI – Tanti colpi di mercato, ma non solo. Petrachi è sì il re delle plusvalenze, ma è anche l’uomo che tramite la programmazione ha contribuito al raggiungimento di obiettivi fino a qualche anno fa impensabili, come l’Europa League. Da Darmian a Maksimovic, fino a Bruno Peres e tanti altri, il braccio destro di Cairo ha dimostrato di essere tra i migliori sulla piazza quando si tratta di concludere affari. D’altro canto, anche Bava ha raggiunto ottimi risultati. Dall’estate 2012 ad oggi, sono ben tre i titoli messi in bacheca. E tutti di un certo prestigio: un Campionato e una Supercoppa Primavera, senza dimenticare lo Scudetto conquistato dalla Berretti.

bava

CHE FARE? – Insomma, il curriculum parla per loro. Che i due direttori abbiano estimatori in Italia e all’estero non è certo un segreto. Ora tutte le parti in causa dovranno ragionare sul da farsi, per arrivare il prima possibile a un punto della situazione. O sarà prolungamento o sarà rottura. Infatti, sarebbe poco piacevole per il Torino ritrovarsi in sede di mercato di riparazione con entrambi i direttori sportivi in scadenza. Per il momento tutto tace, ma se Cairo ha intenzione di blindare i propri uomini mercato dovrà farlo al più presto.

15 commenti

15 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 1 settimana fa

    Lo standby è normale, il patron fa i suoi conti anche con La 7 in crisi di ascolti e deve ragionare sulle future perdite di introiti pubblicitari.
    Il Toro è solo una Delle società del gruppo e il gruppo viene prima di tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13658235 - 1 settimana fa

    Petrachi uno dei migliori …….ha solo la macchia indelebile di aver scelto Sinisa ma soprattutto di averlo riconfermato e di avergli fatto il mercato come voleva lui …….se per laverlo scelto ha l’attenuante che c’era cascato pure quel volpone di Galliani per il seguito non ha scusanti……ha buttato via i 2 anni …….tanti soldi e forse il terzo anno condizionato dal recupero del mercato ……però continuò a dargli fiducia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Alberto Fava - 1 settimana fa

    Credo che sia Petrachi che Bava, nella loro posizione di Mgrs abbiano svolto il loro compito secondo i rispettivi Budget che sono stati loro assegnati.
    Finora.
    Penso che se hanno raggiunto gli obiettivi societari che sono stati loro conferiti, abbiano meritato la riconferma ed ottenuto la quota di emolumenti variabili concordata con la Proprietà.
    Infine aldilà della valutazione o aspettativa da Tifoso, credo fermamente che se anche in questo ultimo periodo ( non so come venga calcolato, se come stagione in corso o altro) stiano rispettando i relativi Targets, dopo la negoziazione per il rinnovo del mandato , verranno riconfermati.
    Altrimenti saremo ai saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawda - 1 settimana fa

    Credo che Petrachi sia sicuramente un ottimo venditore perche’ anche su operazioni sbagliate e’ riuscito a guadagnare come con Martinez o a perdere poco come con Mino; pero’ in otto anni non e’ mai stato capace di costruire una rosa completa! Manca sempre qualche pedina o nell’ipotesi migliore sono troppe le scommesse per pensare di vincerle tutte. In definitiva dipende da quali sono gli obiettivi societari, se sono come appare dai bilanci solo quelli economici allora Petrachi va alla grande, vende Zappacosta a 30M e compra un mestierante come Ansaldi, purtroppo spesso rotto, a 3M; se invece gli obiettivi dovessero essere sportivi allora Petrachi ha dimostrato di non essere adeguato, perche’ non ci si puo’ presentare in Europa dopo anni di assenza sostituendo Immobile e Cerci con Quagliarella ed Amauri. Su Niang io aspetterei prima di dire chi e’ l’artefice di questa operazione, sicuramente poco brillante ed eccessivamente onerosa, e se non e’ collegata a qualche futura cessione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 1 settimana fa

    Scusa pertiga ma non capisco perché criticare Petrachi sarebbe sinonimo di poca conoscenza del mondo Toro.E’ vero che negli anni ha condotto talune operazioni poi vantaggiose per il Toro e concordo con te che non sia lui l’artefice dell’acquisto di Njang, però vogliamo così tanto per dire ricordare i tanti pacchi che ha portato? L’elenco sarebbe lungo e mi limito a citare i nomi che mi vengono in mente in relazione agli ultimi anni: BARRETO, LARRONDO, SANCHEZ MINO,REMACLE, GUSTAVSSON, FERNANDO PEREZ, MARTINEZ, GASTON SILVA, ICHAZO, CASTAN, ROSSETTINI, AJETI, CARLAO e “dulcis in fundo” SADIQ oltre al pacco più costoso BERENGUER. Beh! Forse si è trattato di più di qualche sbaglio! Rispetto la tua opinione ma, a mio avviso, Petrachi nel Toro ha fatto il suo tempo.FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gud_74 - 1 settimana fa

    Mi farebbe piacere rimanessero entrambi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granata1950 - 1 settimana fa

    NON SCHERZIAMO ASSOLUTAMENTE CONTRATTO A BAVA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. michelebrillada@gmail.com - 1 settimana fa

    molto importante il rinnovo di bava per una società che vuole investire sui giovani per il resto faccia quello che vuole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. prawn - 1 settimana fa

    Non so, dubito che se va via petrachi arriva qualcuno meglio.
    Ne sbaglia tanti, ma il problema non e’ quanti ne sbaglia, il problema e’ a livello di allenatori capirlo in fretta, sistemare il giocatore se possibile e/o darlo in prestito/venderlo subito.

    Si e’ aspettato troppo per troppi, dai Martinez ai Boye.

    Altri colpi sono grandi, ma credo anche che piu’ che il singolo sia la rete degli osservatori.

    Bava sarebbe un vero peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. BAVARO GRANATA - 1 settimana fa

    andasse via PETRACHI ,anche a fari spenti , aprirei un bottiglia di barolo .falso e incompetente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Athletic - 1 settimana fa

    Ds rinnovare entrambi, il prima possibile, secondo me.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pertiga! - 1 settimana fa

    criticare Petrachi è sinonimo di poca conoscenza del calcio e del mondo Toro..
    è uno dei ds migliori nel campionato di serie A e non sarà difficile vederlo nei prossimi anni in una big Italiana o Europea.
    Petrachi non è l’artefice dell’ acquisto di Njang.. su di lui si è imposto il mister e un buon ds da sempre la precedenza alle decisioni del mister… petrachi è quello che ha portato Sirigu nelle nostre mura a costo zero e dopo aver venduto zappacosta all’estero per una barcata di soldi ha fatto entrare da noi Ansaldi. Qualche nome ma le grandi operazioni portate a casa sono tantissime, ovvio qualche sbaglio c’è stato ma un ds che non commette errori non è mai esistito e non esisterà mai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13657769 - 1 settimana fa

    Petracchio puó tornare da dove è venuto. Come lui altri 100

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. stevetoro - 1 settimana fa

    bava non lo conocsco,ma petrachi non mi sembra un genio, altrimenti non starebbe in una squadra che non gioca in europa mai,e aver fatto spendere 20 milioni x niang e berenguer gia lo considero un atto di licenziamento insieme a quel tecnico tutto chiacchiera e so tutto io, buono x una squadra di wrestling.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Filadelfia - 1 settimana fa

    Subito il rinnovo di BAVA. Possibile che si debba sempre attendere l’ultimo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy