Torino-Pro Vercelli 4-1: Peres e Boyè, le ciliegine sulla torta

Torino-Pro Vercelli 4-1: Peres e Boyè, le ciliegine sulla torta

Finale al Grande Torino / I granata passano il turno sciorinando buon calcio: e ora testa al Milan

Dopo il primo tempo chiuso sul 2-0 con buona facilità, il Torino non è sazio e inizia il secondo tempo con l’intento di cercare ancora la via del gol. E’ il quinto minuto quando il Grande Torino vien giù: serpentina di Ljajic che mette una palla al bacio per Martinez. Il tiro del venezuelano è piazzato bene ma trova una grande risposta di Zaccagno; la palla è però raccolta da Peres, che non ci pensa su due volte e spara di destro all’incrocio. “Bruno, Bruno” canta lo stadio, che vuole il brasiliano ancora a lungo.

Il tris trovato con tanto agio fa sì che la concentrazione dei granata cali per un istante: ne approfitta La Mantia, che con una bella girata in area buca Padelli per la gioia dei tifosi vercellesi nel settore ospiti. La Pro Vercelli prova a sfruttare l’inerzia ma senza molto successo, perchè i granata riprendono in fretta in mano la conduzione delle operazioni.

Per i granata non c’è più bisogno di forzare i ritmi, ma di mantenere alta la concentrazione sì: la Pro Vercelli è largamente inferiore ma dimostra di avere già assorbito il carattere del proprio allenatore, cercando di infilarsi in area al minimo spiraglio. Tuttavia, tanta è la differenza qualitativa che i granata non rischiano mai veramente di subire la seconda rete. Tanti applausi per tutti, anche per gli ex granata Morra ed Ebagua; standing ovation per Ljajic quando al minuto 86 viene sostituito da Aramu.

Di lì a poco è Lucas Boye a prendersi la scena: entrato al 30′, l’argentino si inventa una prodezza volante da fuori area: stop di petto e siluro di sinistro all’incrocio dei pali. Un gol che fa sognare i tifosi e tutto il Torino, che ora si proietta all’esordio in campionato contro il Milan.

Prima del fischio finale, c’è spazio per il saluto finale dello stadio a Moreno Longo, che ringrazia un po’ commosso. Dopo quattro minuti di recupero, Celi può sancire la fine delle ostilità: buona la prima al Grande Torino per Mihajlovic e i suoi.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Djordy64 - 5 mesi fa

    Non e fantacalcio Alfonso. Tutte operazioni possibili. Concordo su tutto. Bruno da tenere con adeguamento contratto ma terrei anche Zappa. Cederei solo Maksimovic se Sinisa e d accordo. Maksi ha rotto il cazzo con i suoi mal di pancia ed e pure soggetto a infortuni. Per 24 + 3 milioni a Napoli lo porto in braccio. E con quei soldi prendi Tomovic e Ferrari e a centrocampo Kucka Valdifiori o Poli . Per la porta Sepe . O Skorupski. O Sirigu….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alfonsolamonic_387 - 5 mesi fa

    Sull’attacco non ci piove. Ljajic e a sorpresa Boye sembrano ottimi acquisti. Ora sotto con gli altri reparti. Se fosse vero (ma mi sa tanto di bufala) dell’offerta di 10 ml. per Zappacosta via lui e tratteniamo (con adeguamento) Bruno. Con i dindini di Maximovic prendiamo Paredes e Izzo e i pochi ricavati dalle vendite (se ci si riesce) di Padelli, Obi, Bovo, Molinaro, Vives, Silva dovrebbero bastare per acquistare un buon portiere (Skorupski ?), il prestito di Calabria e un esterno di sx da alternare a Barreca, aspettando (se arriva) Avelar. Il tutto senza intaccare il tesoretto di 10 ml.. Se poi Cairo volesse sbracare (????????????) un altro centrale (Ferrari?, Tomovic?).
    SCUSATE TUTTI PER QUESTO INTERVENTO DA FANTACALCIO … purtroppo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gian.ca_970 - 5 mesi fa

    Grande festa stasera, che la società non caschi nell’errore di ritenere la squadra completa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

    Boye potrebbe rivelarsi il nostro migliore acquisto. È una belva

    Moreno Longo un girono allenerai il tuo Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy