Torino-Pro Vercelli, da Longo ad Ebagua: i doppi ex del derby piemontese

Torino-Pro Vercelli, da Longo ad Ebagua: i doppi ex del derby piemontese

Incroci di maglia / Da Andrea Zaccagno, sulle orme di Marchetti, a Dario Migliaccio: nomi non indifferenti per i granata. Sette i giocatori attualmente presenti nella rosa biancocrociata

3 commenti

La storia si ritrova per una serata: domani, fischio d’inizio alle ore 20.30, il Torino ospiterà la Pro Vercelli per la prima uscita ufficiale della stagione – nonchè  la prima targata Mihajlovic. Si tratta di due società che sono state protagoniste di alcune delle pagine più importanti per quanto riguarda la storia del campionato italiano: risulta così interessante compiere un viaggio tra i doppi ex di questa sfida, a cominciare dai tempi in cui le due formazioni si contendevano il dominio nazionale e lo Scudetto (leggi QUI) per arrivare alle annate più recenti, un elenco di nomi che hanno transitato in casacca granata e biancocrociata vivendo poi destini altalenanti.

Cresciuto nel settore giovanile vercellese, il difensore Mario Zanello rappresenta il primo giocatore dei Leoni acquistato dal Torino: un trasferimento che risale alla stagione 1933-1934. Percorso inverso invece quello compiuto da Franco Audisio, giovane attaccante prelevato dalla Fossanese dal club granata nel 1948 e ceduto alla Pro Vercelli l’anno successivo; la lista dei doppi ex si allunga con uno sbalzo temporale non indifferente attraverso l”innesto di un altro difensore, Massimiliano Farris, affermatosi con la casacca biancocrociata e trasferitosi al Torino nella stagione

2016_05_29_PRIMAVERA_TORO_ATALANTA-51
Andrea Zaccagno, in prestito dal Torino alla Pro Vercelli

I contatti tra le due società si sono tuttavia irrobustiti notevolmente nel corso delle recenti annate, per infuocarsi in quest’ultima sessione di mercato: sono infatti sette i giocatori attualmente presenti nell’organico della Pro Vercelli che hanno vestito in passato la maglia granata. A cominciare dal roster dei portieri, dei quali fa parte l’ex Torino Primavera Alessandro Gilardi, per arrivare ad altri tre ‘fresche’ conoscenze del settore giovanile granata: si tratta di Claudio Morra, Dejan Danza ed Andrea Zaccagno. Se per i primi due il futuro sembra aver ormai preso una direzione opposta a quella percorsa in passato – Morra è infatti recentemente stato ceduto a titolo definitivo, mentre Danza non era stato riscattato al termine di un’ottima stagione tra le fila della Primavera – per il talentuoso portiere la strada che conduce al Torino è ancora decisamente percorribile: il club di via Arcivescovado ha dimostrato di credere nelle sue potenzialità cedendolo solamente in prestito.

SS Lazio v SSC Napoli - Serie A
Federico Marchetti, uno dei doppi ex di Torino e Pro Vercelli

Un percorso che sembra quindi seguire le orme di un altro doppio ex non indifferente: quel Federico Marchetti – attualmente numero uno della Lazio – che i granata nella stagione 2002-2003 prestarono ai Leoni per favorire la maturazione del giocatore. A completare l’elenco dei sette precedentemente introdotto, il centrocampista Alessandro Budel (al Torino nella seconda parte della stagione 2010-2011, senza successo) e gli attaccanti Dominique Malonga e Giulio Ebagua, quest’ultimo recentemente ufficializzato dalla società vercellese.

Migliaccio, 2015_11_22_BERRETTI_TORO_ALESSANDRIA-MIGLIACCIO
Dario Migliaccio, ex tecnico della Torino Berretti

Infine, impossibile non citare il neo tecnico della Pro Vercelli Moreno Longo: dopo sette stagioni sulle panchine del settore giovanile granata, l’ex (anche giocatore, dal ’94 al ’97) del Torino si appresta ad affrontare il proprio passato alla prima esperienza nel calcio professionistico. Al suo fianco, in qualità di secondo, colui che nelle due passate stagioni aveva guidato la berretti granata: Dario Migliaccio, che ha deciso di seguire Longo in questa nuova avventura. Un incrocio di storie del passato e speranze per il futuro quindi, quello previsto domani sera allo stadio Grande Torino, ampiamente a tinte granata.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Athletic - 12 mesi fa

    Sono curioso di rivedere Danza, mi era piaciuto tantissimo nella Primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Mtrxx - 12 mesi fa

    manco la diretta televisiva.. che inizio sgualfo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 12 mesi fa

      Così come per tutte le altre squadre d’altra parte, le dirette sono soltanto due. Se poi non si abita troppo lontato da Torino, c’è sempre la possibilità di andare allo stadio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy