Torino-Pro Vercelli, dalla nebbia alla rabbia: i precedenti di Celi

Torino-Pro Vercelli, dalla nebbia alla rabbia: i precedenti di Celi

Verso il match / L’arbitro della sezione di Bari ha diretto per otto volte i granata, dal 2006 ad oggi. Sabato il primo arbitraggio di Coppa

Celi

Il Torino sta per affrontare la Pro Vercelli di Moreno Longo in quella che sarà la sfida valevole per il terzo turno di Coppa Italia, che vedrà la squadra di Mihajolovic esordire nella nuova stagione 2016/2017. I granata avranno bisogno di molte risposte dal campo, per cominciare a tracciare il vero profilo della squadra per dare ufficialmente inizio, poi, al campionato. A dirigere il match, che si giocherà sabato alle ore 20:30 allo stadio Grande Torino, sarà l’arbitro Domenico Celi della sezione di Bari: il fischietto italiano ha arbitrato otto partite del Torino, tutte in Serie A dal 2006 ad oggi. Sabato sarà la prima volta che dirigerà la squadra granata in un match di Coppa Italia.

DALLA NEBBIA… – I precedenti di Celi non sono alquanto positivi per i granata che, tra tutte le partite, ricordano senz’altro il match del 12 dicembre 2015 interrotto a causa di una nebbia alquanto fitta che impediva il gioco: la partita fu recuperata poi il 20 gennaio del 2016, con i granata che, in quella gara, avevano pensato di avere trovato una coppia gol affiatata in Belotti ed Immobile. In occasione di quella sfida, Celi convalidò il gol del vantaggio di Andrea Belotti, nonostante le proteste della squadra neroverde per un contatto irregolare in area. Sempre nella stagione passata, l’arbitro di Bari ha diretto la sfida tra Chievo e Torino, che fu la prima sconfitta in campionato dell’annata passata, dopo un inizio sfolgorante: in quella occasione non ci furono particolari avvenimenti controversi.

Celi
Glik, Cannavaro e Celi sul campo di Reggio Emilia

…ALLA RABBIA – Il direttore di gara della sezione di Bari è stato anche al centro di alcune polemiche per la sua direzione: nel match tra Chievo e Torino, in quel 4 maggio 2014, ci furono delle proteste per un rigore non assegnato a Kamil Glik, nonostante la partita si fosse conclusa con il risultato di 0-1 per i granata.  Ma la rabbia fu anche delle avversarie del Torino, come ad esempio nel match tra il Toro e l’Empoli del dicembre del 2006, in cui ai toscani fu annullato il gol del vantaggio: quel match, poi, finì 1-0 per granata con gol di Comotto.

Infine, l’ultimo arbitraggio di Celi in campionato fu tra Torino e Milan, match che terminò 1-0 per i rossoneri che vinsero grazie al gol sotto porta di Antonelli: nella sfida non fu concesso un un rigore a Bruno Peres, su un intervento a valanga di Donnarumma in area di rigore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy