Torino, quando la vittoria a Bergamo diede segnali distensivi

Torino, quando la vittoria a Bergamo diede segnali distensivi

Il ricordo dell’andata / Un girone fa, proprio contro l’Atalanta, i granata sembravano tornati sulla strada giusta. Per Belotti, invece, un percorso opposto

1 Commento
Bovo, Atalanta, pagelle

Un girone fa, il Toro sbancava a Bergamo grazie al gol su calcio d’angolo di Cesare Bovo, centrando così la seconda vittoria di fila in terra orobica – nello scorso campionato furono Quagliarella e Glik a trascinare i granata al successo -. Ad un girone di distanza molte cose sono cambiate, tante tranne una: il Torino era in crisi di risultato e dopo la vittoria di Bergamo sembrava davvero pronto a rialzare la testa.

Un po’ come ora, con la squadra di Ventura incapace di imporsi per oltre 40 giorni, per poi tornare ad esultare – a sorpresa – contro l’Inter di Mancini.

Se la crisi sembra essere l’analogia più evidente, all’opposto troviamo il fatto che ai tempi il Torino era ancora in grado di punire l’avversario su calcio piazzato. Ora invece pare non esserne più capace: i granata sono la squadra che segna meno su azione da fermo e contestualmente anche quella che subisce più gol da palla inattiva.

Altra colossale, ma positiva, differenza sta nell’atteggiamento mostrato in campo da Belotti: pasticcione e goffo un giro fa, oggi capocannoniere spigliato e sicuro di sé. Il Gallo è la più bella novità di questo 2016 – rendimento pazzesco, secondo solo ad Higuain -, può essere lui la variabile che ribalterà i pronostici in vista di domenica.

Assieme ovviamente a Maxi Lopez, in campo nella ripresa in quel di Bergamo, ma ai tempi incapace di incidere positivamente sul match.

IL TABELLINO DELL’ANDATA

ATALANTA-TORINO 0-1
Arbitro Cervellera
MARCATORE: Bovo al 7’ s.t.

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello (dal 37’ s.t. D’Alessandro), Stendardo, Paletta, Bellini (dal 10’ s.t. Brivio); Carmona, De Roon, Cigarini (dal 25’ s.t. Raimondi); Moralez, Denis, Gomez. Allenatore: Reja.

TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Acquah, Vives, Baselli (dal 44’ s.t. Gazzi), Molinaro; Quagliarella (dal 39’ s.t. Maxi Lopez), Belotti (dal 49’ s.t. Martinez). Allenatore: Ventura.

NOTE: ammoniti: De Roon(A), Vives(T), Stendardo(A).

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. aterreno - 2 anni fa

    Non ricordo i segnali distensivi…
    Mah..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy