Torino: questa è l’occasione (inattesa) di Amauri

Torino: questa è l’occasione (inattesa) di Amauri

Verso Milan-Torino / Per l’italo-brasiliano stagione da dimenticare: ma gli infortuni di Maxi e Qugliarella gli aprono la strada, stasera toccherà a lui

Commenta per primo!

Oggi può essere il giorno della ‘redenzione’: salvo ulteriori sorprese o problemi dell’ultimo secondo Amauri questa sera sarà il centravanti titolare del Torino nella sfida di San Siro contro il Milan. Una partita che, in caso di conferma della mancata concessione al Genoa della licenza Uefa, potrebbe diventare davvero importantissima per i granata.

OCCASIONE A SORPRESA – Per l’attaccante italo-brasiliano si tratta di una insperata occasione di riscatto dopo una stagione opaca condita da un solo gol in campionato e due in Europa League: una miseria rispetto a quando fatto da Quagliarella e soprattutto da Maxi Lopez, arrivato a metà stagione e risultato molto più decisivo dell’ex juventino, tanto da rubargli senza neanche troppa fatica il posto in squadra. Gli infortuni delle due principali risorse offensive granata costringono però Ventura in emergenze e così ecco spuntare fuori il ‘vecchio’ centravanti quasi 35enne, fino ad ora uno dei pochi veri flop di questa stagione. Amauri non gioca titolare dalla partita con la Lazio persa in casa per 2-0, e anche in quell’occasione non riuscì a combinare molto.

STAGIONE NO – Quest’anno in Serie A ha giocato nell’undici iniziale in sole sei occasioni, e l’unico gol è arrivato da subentrato contro la Sampdoria ad inizio febbraio, con la partita già ampiamente decisa. Insomma, il rendimento di questa stagione non induce a pensare con ottimismo a questa sera. L’unico dato che depone a favore del bomber che ha girato l’Italia indossando ben 10 maglie diverse è quello di una spiccata tendenza a segnare gol al Milan: un gol con la divisa del Palermo, due con quella della Juventus e poi ancora gol con le maglie di Fiorentina e Parma. Certo, queste statistiche sono un po’ poco per indurre all’ottimismo, ma questa volta la scelta per Ventura è praticamente obbligata e toccherà affidarsi ad Amauri. Sperando che abbia voglia di riscatto e rivalsa e che magari vedendo le maglie rossonere gli ritorni l’ispirazione per fare gol: il Toro ne avrebbe un gran bisogno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy