Torino, questione Stadio Olimpico: affitto raddoppiato e concessione di 10 anni a Cairo

Torino, questione Stadio Olimpico: affitto raddoppiato e concessione di 10 anni a Cairo

Querelle Comune-Torino F.C. / Stamattina la delibera comunale: affitto aumentato fino a 500.000 euro annui

1 Commento

Questa mattina la giunta comunale, attraverso una seduta rapidissima, ha posto la parola fine tra la diatriba che divideva il Comune e la società di Cairo, e che non aveva permesso un accordo in quest’ultimo anno di discussioni e proposte tra le parti coinvolte. Il nuovo contratto stipula con il Torino una concessione di 10 anni (e non più annuale) per lo Stadio Olimpico e un canone di affitto raddoppiato a 500.000 euro annui, contro i 250.000 del passato.

Il Comune discuteva con il club granata dalla scorsa estate: la giunta, infatti, riteneva “fuori mercato” l’affitto che Cairo versava nella casse comunali, e aveva anche tentato, tramite agevolazioni, di spingere il presidente a comprare lo stadio, cercando di superare la grana ipoteche che pende sull’impianto. Adesso Cairo spenderà il doppio per l’affitto annuale dello stadio, che però – coe detto – è stato concesso con un contratto di 10 anni. Il Toro, come è accaduto fino ad ora, si occuperà della manutenzione ordinaria, mentre per quanto riguarda eventi estranei all’attività calcistica granata (ad esempio concerti), la competenza rimarrà al Comune di Torino. Per quanto riguarda la manutenzione, verrà formata una squadra mista, composta dal club di Via Arcivescovado e dal Comune.

Ora la delibera firmata dall’assessore dello Sport Stefano Gallo dovrà passare all’esame della Sala Rossa, luogo dove era cominciata la querelle non più di un anno fa. Si attendono sviluppi su una situazione che comunque pare essersi ormai risolta, e anche la grana che faceva riferimento agli spazi pubblicitari ha trovato una quadra: il club di Cairo verserà una quota fissa, diversamente da quanto fatto finora, con i granata che s’impegnavano a versare nelle casse comunale cifre relative all’uso effettivo di tali spazi.

Ecco il comunicato ufficiale del Comune di Torino:

“La Giunta comunale ha approvato su proposta del Sindaco, Piero Fassino e dell’Assessore allo Sport, Stefano Gallo, lo schema della delibera da proporre al Consiglio comunale, rispetto ai nuovi termini di concessione dello Stadio Olimpico alla Società Calcistica Torino F.C. S.p.A. Nell’atto amministrativo, che avrà valore decennale, il canone annuo viene fissato a 500 mila euro. L’affitto dello Stadio Olimpico dovrà essere corrisposto alla Città – Area Sport e Tempo Libero in un’unica rata annuale entro il 30 novembre, rivalutato annualmente in base agli aggiornamenti ISTAT. La proposta di contratto tra la Città e il Torino F.C, prevede altresì l’uso non esclusivo dello Stadio Olimpico, in quanto l’Amministrazione potrà, ad esempio, concedere gli spazi per lo svolgimento di concerti o di altre manifestazioni.”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. maraton - 1 anno fa

    FASSINO SEI UN BASTARDO DI GOBBO!!!!!!!!!!!!!
    spero solo che tu non venga più eletto e che in un futuro mai troppo lontano debba lavorare per vivere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy