Torino-Roma, i precedenti: granata in vantaggio, ma la vittoria manca da troppo tempo

Torino-Roma, i precedenti: granata in vantaggio, ma la vittoria manca da troppo tempo

I precedenti/ Il Toro non batte i giallorossi in casa dal 1990, anche se il bilancio totale è nettamente positivo. Lo scorso anno finì 1-1, reti di Strootman e Cerci

 

Domenica si avvicina, il Torino dovrà affrontare una sfida difficilissima che non può permettersi di sbagliare se vuole raggiungere il sesto posto, tenendo anche conto delle sfide dirette tra le altre avversarie. All’Olimpico si presenta la Roma di Garcia, a sua volta in piena corsa per il secondo posto. I giallorossi sono reduci dalla vittoria contro il Napoli, i granata invece dal successo di Bergamo contro l’Atalanta.

PRECEDENTI – I precedenti sorridono al Toro. Le sfide giocate in territorio piemontese sono in totale 69. I granata hanno totalizzato la bellezza di 31 vittorie, a fronte di 25 pareggi e solamente 13 sconfitte. L’ultima partita disputata all’Olimpico è datata novembre dello scorso anno: terminò 1-1 e i granata bloccarono la corsa della Roma dei record. Se le vittorie sono tante, l’ultima in casa in Serie A manca però addirittura dal 1990, quando un gol di Romano decise il match nella ripresa. L’ultima vittoria romanista, invece, risale a precisamente a due anni fa: 1-2 con reti di Osvaldo, Bianchi e gran gol di Lamela.

STATISTICHE – Gli uomini di Ventura si trovano a 42 punti in classifica, esattamente la metà dei quali è stata conquistata in casa. La Roma è invece a quota 56 punti, ed in trasferta ne ha conquistati 26. Entrambe le squadre sono reduci da due successi consecutivi. Il capocannoniere dei granata è Quagliarella, a quota 11 gol e all’inseguimento del suo record personale di 13, il secondo marcatore è capitan Glik (7). Per gli uomini di Garcia è invece Ljalic, con 8 reti messe a segno, il pericolo numero uno per i granata. Attenzione però anche a Totti (5 reti). 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy