Torino-Roma: la velocità di Iturbe contro la diligenza di Moretti

Torino-Roma: la velocità di Iturbe contro la diligenza di Moretti

Verso Torino-Roma / Una delle tante sfide nella sfida: da una parte l’esterno classe ’93, strapagato dai giallorossi e sinora sicuramente sottotono; dall’altra, la sicurezza della difesa granata, colui che, insieme a capitan Glik, protegge con continuità e qualità la porta del Toro

 

Domenica pomeriggio alle 15, allo stadio Olimpico di Torino, va in scena Torino-Roma, sfida valida per la 30° giornata di Serie A.

LA SFIDA NELLA SFIDA – Come tutte le partite che si rispettino, anche quella tra granata e capitolini vedrà il manifestarsi di una serie di duelli personali per il dominio del campo, e uno di questi coinvolgerà senza dubbio il sostituto dell’infortunato Gervinho, ovvero Iturbe, da una parte, e il solido e diligente Moretti dall’altra. Tra tutte le sfide, questa sembra quella più interessante per le caratteristiche così diverse dei due interpreti.

LA CLASSE NON SI DIMENTICA – L’argentino classe ’93 non sta certo vivendo la stagione migliore della sua carriera: dopo l’anno a Verona che lo aveva consacrato come una delle promesse più interessanti del nostro calcio, il talentino sudamericano non ha finora retto le aspettative che c’erano su di lui, a fronte anche degli oltre 20 milioni spesi dai capitolini per assicurarselo. Tuttavia, le sue doti sono note a tutti, e abbassare la guardia con uno come lui non va mai bene: occorrerà, infatti, fare massima attenzione ai suoi cambi di velocità, ed evitare assolutamente di concedergli la luce della porta con il suo mancino, davvero molto pericoloso.

IL “VECCHIO” CHE NON DELUDE – Se c’è una garanzia – e lo abbiamo ripetuto fino allo sfinimento – nella retroguardia granata, quella è rappresentata da Emiliano Moretti. Il difensore è il più utilizzato da Ventura in questa stagione fino ad oggi, e non ha mai deluso le attese su di lui, al contrario dell’avversario che si troverà di fronte domenica. Il passo, ovviamente, è ben diverso da quello di Iturbe, e si dovrà prestare massima attenzione a questa differenza fisica e tecnica, ma Moretti di fianco a capitan Glik conferisce una sicurezza che poche altre difese in Italia sono capaci di conferire, e questo sicuramente non è poco.

La sfida è aperta: Garcia molto probabilmente schiererà Iturbe largo a destro nel suo 4-3-3, ma – come già visto in altre partite della Roma – l’esterno sarà probabilmente libero di svariare su tutto il fronte offensivo, così da non dare punti di riferimento a Glik e compagni; dall’altra parte, è quasi impossibile pensare che Ventura non si affidi a Moretti come centrale sinistro di difesa, ed è altrettanto improbabile che il tecnico non conti proprio sul difensore italiano per disinnescare a suon di chiusure ed anticipi gli attacchi giallorossi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy