Torino-Sampdoria 2-1, l’analisi dei goal: De Silvestri-Belotti, l’asse funziona bene

Torino-Sampdoria 2-1, l’analisi dei goal: De Silvestri-Belotti, l’asse funziona bene

Focus on / Il laterale destro, da quando è al Torino, ha prodotto dieci assist: sei sono stati per il Gallo

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Vince e guadagna 3 punti d’oro il Torino grazie alla doppietta del Gallo, Andrea Belotti, che segna il primo goal ispirato da De Silvestri ed il secondo dopo una mischia in area nella quale si ritrova con la sfera tra i piedi. Per gli ospiti la rete è stata di Gabbiadini.

La prima rete nasce tutta da un’intuizione di De Sivestri, che dopo una lunga cavalcata a campo libero alza la testa e calibra un traversone in area, all’altezza del secondo palo. Insufficiente l’opposizione di Murru, che permette al laterale granata di ragionare e calciare.

Screenshot (288)

La palla è perfetta per Belotti, che taglia il campo ed in velocità si fa vedere in area.

Screenshot (290)

Il Gallo prende il tempo a Bereszinsky ed insacca con una traiettoria imprendibile per Audero, portando in vantaggio i granata e certificando che l’asse con il laterale destro romano funziona bene: dei 10 assist totali di De Silvestri con la maglia del Torino, 6 sono stati per il numero 9 dei granata.

Screenshot (291)

Il raddoppio del Toro arriva dopo un flipper in area blucerchiata. Tutto parte dal centrocampo granata, dove a seguito di una chiusura difensiva la palla arriva tra i piedi di Belotti.

Screenshot (294)

Il Gallo porta tutti a spasso macinando metri per vie centrali per poi spostarsi sulla sinistra e servire Ansaldi.

Screenshot (296)

Il quale a sua volta mette in mezzo rasoterra prendendo alla sprovvista gli avversari, in affanno dopo il contropiede dei padroni di casa.

Screenshot (297)

I blucerchiati tentano di allontanare la palla pericolosa, ma il rinvio del danese Andersen finisce tra i piedi di Belotti, in agguato poco fuori l’area piccola

Screenshot (298)

Il Gallo non si fa pregare e da opportunista scaraventa il destro in rete battendo per la seconda volta Audero.

Screenshot (299)

Il goal degli ospiti scaturisce invece da un’invenzione di Gabbiadini, che prende palla da Defrel: buona la sponda del francese, ad eludere l’intervento del neoentrato Djidji

Screenshot (303)

L’ex attaccante della Nazionale approfitta dello spazio liberando un gran bel sinistro che scivola sull’acqua resa bagnata dalla pioggia e batte l’estremo difensore granata Sirigu. Incolpevole il portiere granata nell’occasione, mentre probabilmente Djidji e Nkoulou erano in lieve ritardo.

Screenshot (305)

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rokko110768 - 3 settimane fa

    Belotti ha fatto tante reti nel primo anno di Mihajlovic sia per il gioco offensivo voluto dal serbo, sia per la sua straripante condizione fisica ma anche e soprattutto perchè nel 433 iniziale riceveva una marea di palloni in area e di cross. Col passaggio al 4231 Belotti fu meno redditizio sotto porta anche se la stagione fu da incorniciare.
    Col 3511 o 352 l’apporto dei cross dalle fasce è importante, se Lollo ed Ansaldi rendono al meglio e visto il Belotti spumeggiante di ieri sera possiamo davvero pensare a qualcosa di importante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy