Torino-Sampdoria al vertice, sfida che manca da 25 anni

Torino-Sampdoria al vertice, sfida che manca da 25 anni

Verso la Samp / Correva la stagione 1990-1991, i blucerchiati puntavano lo scudetto, i granata la Uefa

E’ vero, siamo solo alla 4a giornata, ma vedere che in programma, domenica prossima, c’è Toro-Samp, ovvero quarta contro terza (ed entrambe distanziate solo dalla differenza reti, altrimenti parleremmo di sue seconde a pari merito) fa respirare certamente aria da alta  classifica, e questo non può che rendere ancora più attesa la sfida dell’Olimpico.

E’ da 25 anni che Torino e Sampdoria non si danno battaglia per dei posti tra le grandi: l’ultima volta fu nel campionato 1990-1991, quello dello scudetto blucerchiato, con l’Italia che ammirava le gesta del duo Mancini-Vialli, le cui magie riempono ancora i sogni dei tifosi liguri, che con quella squadra videro la Samp giungere, l’anno successivo, fino alla finale di Coppa dei Campioni, per venire poi sconfitti dal Barcellona solo ai tempi supplementari.

EM EURO 2000 NOR - YUG 0:1
Vujadin Boskov, il tecnico che portò lo scudetto alla Samp

E il Toro? Quello fu anno magico anche per i colori granata, appena ritornati nel massimo campionato dopo un anno in serie cadetta. I ragazzi di Mondonico arrivarono fino a un insperato quinto posto che gli spalancò le porte della Coppa Uefa. I granata diedero il loro meglio proprio contro i futuri campioni d’Italia: furono infatti capaci di infliggere alla Sampdoria la sola sconfitta tra le mura amiche – ad esclusione del derby di Genova, in cui però le curve erano equamente divise. Fu una doppietta di Bresciani, capocannoniere del Toro di quell’anno, a resistere al ritorno di Vialli, con i granata che espugnarono il Ferraris 1-2. Il ritorno fu un pareggio in cui lo stesso Bresciani, di rigore, pareggiò la rete di Invernizzi.

Torino Coach Emiliano Mondonico
Emiliano Mondonico, mister del Toro di quell’anno

Negli anni successivi, per alterne vicende di entrambe, mai più le due compagini sono riuscite a incontrarsi ai piani alti della classifica. Ora, seppure sia ancora presto per capire dove queste due squadre possono arrivare, l’interesse per questa sfida cresce esponenzialmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy