Torino-Sampdoria, i doppi ex: Ventura e Maxi Lopez pronti al riscatto

Torino-Sampdoria, i doppi ex: Ventura e Maxi Lopez pronti al riscatto

Maglie incrociate / Dossena e Sereni i miti del passato. Padelli, Quagliarella, Castellazzi e Acquah completano il sestetto del presente

1 Commento

Molti gli ex blucerchiati che ora vestono la maglia granata: Fabio Quagliarella , Maxi Lopez , Luca Castellazzi , Daniele Padelli , Afriyie Acquah e l’attuale tecnico Ventura. Nessun ex granata invece è presente tra le attuali maglie blucerchiate.

VENTURA DA DOVE TUTTO EBBE INIZIO – a volte il passato può divenire presente. E’ questo il caso del tecnico del Torino, Ventura, che di fronte domenica all’Olimpico troverà la sua ex Sampdoria. E già, proprio da Genova, sponda blucerchiata, ebbe inizio la carriera da allenatore dell’attuale tecnico granata, che dal 1976 al 1979 guidò le giovanili della compagine ligure per poi essere vice-allenatore in prima squadra fino all’ ’81 e primo nella stagione ’99-‘00. L’esperienza che diede inizio alla sua lunga carriera da tecnico, che lo ha visto cambiare molte squadre fino al 6 giugno 2011, quando il Torino lo ufficializzò allenatore, facendogli firmare un contratto annuale.

Giampiero Ventura (foto Dreosti)
Giampiero Ventura (foto Dreosti)

MAXI LOPEZ E QUAGLIARELLA, IL LORO PASSATO IN BLUCERCHIATO – Una partita nella partita per il tandem d’attacco granata. Per Maxi Lopez e Quagliarella è un tuffo nel passato, soprattutto per l’attaccante argentino che con la maglia blucerchiata nel 2012 siglò la sua prima rete in serie A, nella vittoria per 2-1 ai danni del Siena. Un grave infortunio al menisco però lo tenne lontano per un po’ dai campi, facendogli collezionare solo 17 presenze, condite però da 4 goal, prima di fare ritorno a Catania. Per Fabio Quagliarella invece l’avventura in blucerchiato è stata più ricca di soddisfazioni: 13 goal nella stagione di Serie A 2005/2006, in 35 presenze.

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Fabio Quagliarella, perno dell’attacco del Torino

CASTELLAZZI E PADELLI PRONTI A CHIUDERE LA PORTA ALLA SAMP – Daniele Padelli è pronto a difendere i pali nell’importante sfida contro la Sampdoria, nella quale militò nella formazione Primavera durante la stagione 2004/2005, senza collezionare però nemmeno una presenza. Storia diversa invece per Luca Castellazzi, che difese per ben 5 lunghi anni la porta dei blucerchiati (dal 2005 al 2010) prima di trasferirsi all’Inter. Il 3 novembre 2005 nella fase a gironi della Coppa Uefa, nel delicato match Sampdoria-Steaua Bucarest, terminato poi 0-0, l’attuale portiere granata esordì vestendo la maglia blucerchiata. Da li in poi, Castellazzi collezionò altre 100 presenze in blucerchiato fino alla firma di un biennale con l’Inter, che il 17 giugno 2010 lo acquistò dal club ligure.

Frosinone Calcio v Torino FC   - Serie A
Daniele Padelli alla sua terza stagione in granata

ACQUAH, UN ALTRO DEI MOLTI EX – Dopo il goal decisivo nel match contro il Verona dello scorso week end, Afriyie Acquah è pronto a ripetersi contro la Sampdoria di Walter Zenga, che lo cedette al Torino nella sessione estiva di questo mercato. Dopo l’avventura a Parma, dove collezionò 55 presenze siglando una sola rete, il 2 febbraio 2015, si traferì in prestito alla Sampdoria. Il 10 maggio del 201,5 siglò la sua prima rete in blucerchiato nella sfida ad Udine contro l’Udinese. Il Torino lo portò in granata il 19 giugno 2015.

Frosinone Calcio v Torino FC   - Serie A
Acquah, centrocampista arrivato nell’ultima sessione di mercato

I DOPPI EX DEL PASSATO – Matteo Sereni e Giuseppe Dossena sono stati alcuni dei volti blucerchiati e granata che hanno trascorso parte della loro carriera tra Genova e Torino. Il primo dopo le giovanili in blucerchiato e l’esperienza in prestito al Crevalcore, esordì proprio con la maglia della Sampdoria nel 1995, con la quale rimase per due stagioni, prima di trasferirsi ad Empoli e poi Piacenza per ritornare poi nel 1999 a Genova. Nel 2007 si trasferì a parametro zero a Torino dove rimase fino al 2010, collezionando 98 presenze. Dossena invece, dopo le giovanili con la maglia granata e svariati prestiti (Pistoiese, Cesena, Bologna), colleziona la bellezza di 241 presenze al Torino, condite da 29 reti. I suoi sei anni in granata termineranno poi nel 1987 con la cessione in Serie B all’Udinese.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …sembra che Ventura voglia tenere Maxi per spaccare la partita…la cosa sicura è che Quaglia-Maxi oggi è una delle coppie + belle della serieA…ma secondo me Ventura fa partire Belotti anche Domenica…ma oggi come oggi Maxi è unico nella rosa del TORO…la sua potenza-tecnica in serieA l hanno in pochi…se poi buttasse giù anche 5 o 6 kg potrebbe diventare devastante…evidentemente Ventura non lo vede ancora pronto fisicamente per i 90 minuti…e in effetti è ancora in evidente sovrappeso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy