Torino-Sampdoria, Ventura: “Concesso nulla ai blucerchiati. Possiamo essere protagonisti”

Torino-Sampdoria, Ventura: “Concesso nulla ai blucerchiati. Possiamo essere protagonisti”

Post partita / Il tecnico granata commenta così la sfida giocata contro i blucerchiati

2 commenti
Ventura in Torino-Sampdoria 2-0

Si è presentato in sala stampa Giampiero Ventura, dopo la vittoria del suo Torino contro la Sampdoria. Ecco le sue parole:

“Credo che abbiamo fatto una buona partita. Nel primo tempo abbiamo dominato in lungo e in largo, creando tanto e concedendo niente a una Sampdoria imbattuta come noi, che era stata imbattuta a Napoli, aveva rifilato cinque gol al Carpi, e che schierava Eder e Muriel, giocatori molto forti dal punto di vista tecnico. La gestione della partita è stata assolutamente buona. Dopo il primo tempo di Verona avevo bisogno di una risposta e questi ragazzi oggi me l’hanno data. Sono soddisfatto. Dobbiamo solo imparare a chiudere le partita; nel secondo tempo abbiamo segnato due goal ma avremmo potuto farne altri. Il prossimo passo è migliorare sotto questo aspetto.”

“E’ normale che contro una squadra con giocatori di qualità, se non la chiudi definitivamente, c’è sempre il rischio di finire in difficoltà. Ma la nostra gestione è stata buona. Credo che i nostri giocatori abbiano intrapreso la strada giusto per ritagliarci uno spazio da protagonisti. Quanto protagonisti, non lo so ancora…”

Il tecnico viene poi sollecitato sulla prova di Belotti: “Belotti è arrivato da un mese, sta lavorando e ha margini di miglioramento. Oggi ha partecipato bene, è entrato nell’azione del secondo gol. Non deve avere fretta. Attraverso il lavoro si cresce e si diventa protagonisti. Credo che anche Belotti, tra poco, potrà sorridere e realizzare i suoi sogni di ragazzo di 21 anni”.

Bruno Peres uno dei migliori in campo: “Il Bruno Peres di oggi ad esempio é un giocatore molto diverso dallo scorso anno; é più maturo grazie a tanto lavoro. I vari Baselli, Belotti, Acquah e Obi dovranno seguire lo stesso percorso...Peres ,ad esempio, ha capito che non é una giocata che ti fa far bene in campionato ma il lavoro di squadra.”

Quagliarella autore di una grande doppietta: “Quagliarella oggi avrebbe potuto fare 4 gol, lui non deve accontentarsi mai e   ha margini di miglioramento enormi. É fondamentale per noi.

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Yuri - 2 anni fa

    Caro Giampy….sulla Rai parlano della mediocre Gobba e di uno Sfinter da scudetto….ahahahahahhahahahah. Ok ok..meglio così, poche parole…e tante mazzate a tutti, punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ziocane66 - 2 anni fa

      vorrei ricordare l’1 a 0 di Pompà che ha sbagliato a porta vuota ah ah ah ah

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy