Torino-Sampdoria, Ventura prepara la “gabbia” su Soriano

Torino-Sampdoria, Ventura prepara la “gabbia” su Soriano

Verso Torino-Sampdoria / Il blucerchiato è abile negli inserimenti e nel fornire assist per gli attaccanti: fondamentale l’apporto difensivo di chi occuperà le vie centrali del campo

4 commenti

Torino-Sampdoria è il secondo appuntamento di prestigio della stagione dei granata. Gli uomini di Ventura stanno studiando le migliori mosse per far male ai blucerchiati e arginare il talento di Eder e Muriel (7 reti in due e miglior attacco della Serie A).

CLIENTE COMPLICATO – Come analizzato in precedenza, una delle importanti chiavi tattiche del match sarà concedere poco spazio ai due terminali offensivi di Zenga (qui i dettagli), ma da un punto di vista difensivo è bene che Glik e soci si guardino anche da Soriano, centrocampista classe ’91 dotato di una buona tecnica di base e di ottimi tempi di inserimento. Andato a segno nella recente successo dei doriani contro il Bologna, il ventiquattrenne, quest’estate vicinissimo al Napoli, è un elemento imprescindibile per la compagine genovese, un interprete naturalmente propenso ad aiutare la squadra sul fronte offensivo e, di conseguenza, un cliente da tenere sott’occhio per l’intera difesa granata.

Roberto Soriano impegnato nel match dell'Olimpico dell'anno scorso (foto Dreosti)
Roberto Soriano impegnato nel match dell’Olimpico dell’anno scorso (foto Dreosti)

PRONTA LA GABBIA – Alla luce di quanto appena affermato, è possibile che Ventura decida far esercitare sul nazionale italiano una particolare marcatura in fase di non possesso. Stiamo parlando della famosa gabbia o, in altre parole, di una misura difensiva atta a non concedere tempo e spazio di ragionamento all’avversario e a limitarne le percussioni in area di rigore. In tal senso, sarà ovviamente fondamentale il lavoro di chi occuperà le vie centrali del campo: capitan Glik in difesa e Vives, salvo sorprese dell’ultimo minuto, sulla mediana.

Sono tanti i possibili scenari tattici che accompagnano l’attesa per il fischio d’inizio di Toro-Samp. I granata sono consapevoli di potersi giocare le loro carte, ma al contempo sanno perfettamente che non possono permettersi cali di concentrazioni: la spunterà chi sarà più lucido.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 2 anni fa

    Soriano c’era anche nella partita a torino: lì la gabbia gliel’abbiamo fatta con 5 pere.
    Non vedo perché dovremmo fare cose strane, adottare tattiche contenitive, quando, giocando come sappiamo, li possiamo mettere sotto e costringere a rincorrere i nostri quaglia maxi baselli acquah peres molinaro.
    Sono loro che devono preoccuparsi, noi abbiamo solo da giocare alti e non farci schiacciare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxmurd - 2 anni fa

    Se la samp è di prestigio… mah… cmq se Soriano è imprescindibile com’e che l’avevano venduto ed è rimasto solo perchè in lega il contratto non l’han portato in tempo?
    L’anno scorso vendettero Gabbiadini a gennaio, so’proprio dei geni, si vede che segnava troppo x loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxmurd - 2 anni fa

    OT bravi gli italiani in Europa eh? :#
    Altri posti sprecati…?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rosario.pac_489 - 2 anni fa

    ciao a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy