Torino: Soriano ed Edera, quotazioni in ribasso. Ma verso il Frosinone…

Torino: Soriano ed Edera, quotazioni in ribasso. Ma verso il Frosinone…

Focus On / Dopo la partita di domenica a Verona, i due italiani non hanno sfruttato al meglio l’occasione data da Mazzarri. Ma l’ex Sampdoria può tornare ancora titolare

di Redazione Toro News

Soriano-Edera e Iago Falque-Zaza, una coppia che sale e una che scende. I primi due sono partiti titolari domenica nella sfida fuori casa contro il Chievo di Lorenzo D’Anna: è evidente che non abbiano sfruttato al meglio l’opportunità concessa da Walter Mazzarri. Con l’ingresso in campo dell’ex Valencia prima e dello spagnolo poi, la partita è cambiata in modo netto a favore del Toro: sono i due giocatori che entrando a gara in corso hanno fatto la differenza portando i granata alla vittoria e ottenendo tre punti fondamentali in ottica Europa. Attenzione, non si tratta affatto di bocciatura per Edera e Soriano perché il campionato è ancora lungo e il tempo per mostrare il loro vero valore è tanto. Ma è inevitabile che, quando Mazzarri sceglie dei giocatori dal primo minuto, si attenda da loro delle risposte. E che in base a queste risposte, il tecnico si regoli di conseguenza per quanto riguarda le scelte per la partita successiva.

TIRI NELLO SPECCHIO – Un primo tempo abbastanza anonimo per i granata caratterizzato da ben pochi tiri nello specchio della porta avversaria. Nel 3-4-2-1 iniziale, Mazzarri ha provato a schierare dal primo minuto Soriano e il giovane Edera dietro al gallo Belotti, con scarsi risultati. Il Toro in fase offensiva ha creato poco e nulla. Soriano, dall’inizio di campionato, non ha ancora dimostrato di essere quel giocatore visto nella Sampdoria di qualche anno fa: per motivi fisici e per motivi tattici, l’impressione è che debba trovare ancora la sua giusta collocazione in questo Toro. Mentre Edera non ha colto un’ottima opportunità di potersi conquistare un posto da titolare, all’esordio assoluto in questo campionato; tanto movimento, poca personalità nel proporsi. Di certo entrambi avranno tempo di rifarsi poiché le partite sono ancora molte, si tratta solo di un’occasione non sfruttata nel migliore dei modi.

CAMBIO MARCIA – Nel secondo tempo con l’entrata in campo prima di Simone Zaza al 58’ e poi di Iago Falque all’80’, che non ha ancora nelle gambe tanti minuti a causa dell’infortunio rimediato a Udine,  c’è stato un evidente cambio di marcia nella pericolosità della squadra. Il Toro ha vinto 1 a 0 con una rete all’88° minuto proprio del neo-entrato Simone Zaza. Tutta la squadra è stata brava a non mollare e crederci fino in fondo, ma l’apporto di Zaza e Falque è stato decisivo. Sarà curioso scoprire come Mazzarri deciderà di schierare la squadra contro il Frosinone venerdì: Falque e Zaza reclamano spazio, ma resta al momento incertezza sul fatto che Mazzarri possa decidere di schierarli insieme a Belotti. Già da oggi gli allenamenti al Filadelfia diranno la verità.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. menkheperra - 2 mesi fa

    Edera doveva andare al Parma e lui non ha voluto. Questo secondo me è male male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Per me ha fatto bene! Guardiamo che fine stanno facendo Milinkovic-Savic & co. nelle squadre in cui sono in prestito: tanta panchina!
      X stare in panchina nella Spal o nel Parma, meglio nel Toro, dove, almeno, ti alleni ed impari con e da campioni come Sirigu, Nkoulou, Moretti, Falque, Belotti, Baselli(tanto criticato, ma richiesto da grandi squadre), Zaza, ecc..
      Poi, parlo di Edera, Parigini, ecc., sta a loro giocarsela, ad al meglio, ad ogni occasione!
      Sono giovani, spero matureranno, ma con e nel Toro!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Joker - 2 mesi fa

        Concordo per fare esperienza vai in B come ha fatto Parigini in A fai solo panchina perché vengono privilegiati i giocatori di proprietà a meno che sia un fenomeno ma in quel caso nessuno ti manda in prestito

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Madama_granata - 2 mesi fa

    Io credo che in una partita in casa, con il Frosinone, si possa azzardare il tridente: Falque, Zaza, Belotti.
    Se non si rischia in questo tipo di partite, quando mai lo si potrà fare?
    Edera, è vero, ha corso tanto, ma non ha brillato: è comunque giovane, ed è sceso in campo in un momento “scellerato”, in cui anche i piú esperti, i migliori, erano in chiara difficoltà! Aspettiamo a mortificarlo o a bocciarlo e diamogli la possibilità di crescere serenamente!
    Altro discorso, per me, va fatto su Soriano. Questo giocatore era considerato di quelli già professionalmente affermati, un “big”, uno che doveva incrementare il valore e le capacità della squadra, uno di quelli il cui stipendio è da top-player.. Con lui non si parla né di inesperienza, né di emozione per l’esordio!A quando la riscossa? Speriamo presto..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Joker - 2 mesi fa

      Non penso che Edera venga mortificato o bocciato per 2 partite sbagliate ma quando scende in campo deve dare l’anima come sta facendo Perugini non importa chi sia l’avversario altrimenti farà capire all’allenatore che non è all’altezza. Erano tanti anni che un allenatore non dava così tanto spazio ai giovani ma loro devono dimostrare di meritarselo altrimenti non ha senso farli giocare perché in serie A nessuna squadra è debole e se non giochi metti in difficoltà tutti e i cambi sono solo 3

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. PrivilegioGranata - 2 mesi fa

    Con il rientro di Falque e, tra non molto, di Ansaldi, e il contemporaneo miglioramento fisico-tattico di Soriano e di Zaza avremo molte più frecce al nostro arco. Senza dimenticare Lyanco, un altro grande giocatore prossimamente in rosa.
    Un parco giocatori ampio, ma senza esagerare, fondato sull’impegno quotidiano e la sana concorrenza, consentirà a Mazzarri di cucire meglio le formazioni iniziali, e di poter variare il modulo (e finora ci ha già fatto vedere scampoli di 3-5-2, 3-4-3, 3-4-1-2, 3-4-2-1, 4-2-4) con grande efficacia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy