Torino: Soriano si gode la vacanza, Izzo e Falque al Fila. Per Baselli: “Family first”

Torino: Soriano si gode la vacanza, Izzo e Falque al Fila. Per Baselli: “Family first”

Social / Meité ritrova gli amici, l’ex Atalanta si gode la sua famiglia prima della ripresa del lavoro: Iago e Izzo al lavoro al FIladelfia

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

IZZO

Il campionato si ferma, i giocatori vanno in Nazionale. Chi rimane a casa, però, ha diverse opzione: c’è chi sceglie di lavorare chi di stare con la famiglia, chi di viaggiare. Armando Izzo fa parte di quella categoria di giocatori che non smettono di allenarsi: infatti il difensore, nella giornata di oggi, è andato al Filadelfia per allenarsi, e ha avuto anche del tempo per divertirsi, sfoggiando tutta la sua tecnica in uno show che ha pubblicato poi sui social.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. robertofo - 2 mesi fa

    Io volevo solo far notare che quelli con il miglior rendimento, i più in forma, si allenano e quelli ancora indietro con la preparazione “fanno festa”.
    Come a scuola: i primi della classe studiano, leggono e ripassano anche durante le vacanze; quelli che, diciamo,”hanno imparato meno”, e hanno ancora delle lacune, si godono le vacanze e non aprono un libro!
    In più qui trattasi non di scolaretti più o meno diligenti, ma di professionisti di cui è bene andare a leggere l’entità degli stipendi su un altro degli articoli pubblicati in questi giorni!”
    Probabilmente, se tu avessi fatto un po’ di sport ad alto livello, capiresti il motivo per cui un atleta che ha avuto dei problemi fisici, ha la necessità di avere dei tempi di recupero a differenza di quegli atleti che godono già di un buon stato di forma!!!!
    Anche tu esprimi tanta sicurezza nell’affermare che “Come a scuola: i primi della classe studiano, leggono e ripassano anche durante le vacanze; quelli che, diciamo,”hanno imparato meno”, e hanno ancora delle lacune, si godono le vacanze e non aprono un libro!
    In più qui trattasi non di scolaretti più o meno diligenti, ma di professionisti di cui è bene andare a leggere l’entità degli stipendi su un altro degli articoli pubblicati in questi giorni!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Come mai sotto altro nome è stato riportato parte del mio commento di “un giorno fa”?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gigiosca_449 - 2 mesi fa

    Li amo tutti, davvero, mi piace questo gruppo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gatsu7_903 - 2 mesi fa

    ma smettila di dire cavolate, un giorno di riposo non cambia nulla nella preparazione atletica, anzi se non ci sono dei momenti di pausa poi te li ritrovi in infermeria e non in campo fidati.
    Ciò non vuole dire che debbano rilassarsi troppo, un giorno basta e da domani al lavoro
    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 2 mesi fa

      Se le “cavolate” riguardano il mio commento, ringrazio x il giudizio, ma ricordo che si possono (e si devono) esprimere opinioni diverse, approvare o dissentire, senza però x questo pensare di avere la veritá in tasca. Ciò che diciamo noi è esatto e l’opinione altrui “tutte cavolate”? Quanta sicurezza!
      Comunque le giornate di riposo se oggi, giovedì, tornano gli allenamenti ufficiali, sono state tre, non una.
      Inoltre, per me, un leggero allenamento non vuol dire rinunciare al meritato riposo.
      Io volevo solo far notare che quelli con il miglior rendimento, i più in forma, si allenano e quelli ancora indietro con la preparazione “fanno festa”.
      Come a scuola: i primi della classe studiano, leggono e ripassano anche durante le vacanze; quelli che, diciamo,”hanno imparato meno”, e hanno ancora delle lacune, si godono le vacanze e non aprono un libro!
      In più qui trattasi non di scolaretti più o meno diligenti, ma di professionisti di cui è bene andare a leggere l’entità degli stipendi su un altro degli articoli pubblicati in questi giorni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. gatsu7_903 - 2 mesi fa

    si e magari anche la nazionale Italiana, così almeno avremo un combattente in più e un avversario forte in meno:-)
    Alberto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Madama_granata - 2 mesi fa

    Complimenti ad Izzo e Falque, che si dimostrano veri giocatori da Toro.
    Comprensibile Baselli in famiglia (tra l’altro deve riprendersi del tutto dall’infortunio).
    Ma Soriano non era quello ancora indietro di preparazione? Quello che non aveva ancora la tenuta x giocare i 90 minuti di una partita?! Troppo presto x giudicare, ma cominciamo bene!
    Al “giovane” Meité bisognerebbe che qualcuno desse qualche lezione sul valore della maglia che indossa e su come si comporta un vero giocatore del Toro (mandiamolo a ripetizione da Izzo e Falque!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-14003131 - 2 mesi fa

    Bravi Iago e Izzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. michelebrillada@gmail.com - 2 mesi fa

    bravo izzo cosi deve fare un vero giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. OLOUP 28 - 2 mesi fa

    Grande Iago! Presto la nazionale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata in America - 2 mesi fa

      Ma a Iago non possiamo dare la cittadinanza italiana?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Akatoro - 2 mesi fa

        Cittadinanza italiana non so, granata di sicuro

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy