Torino-Spal 0-0, la pioggia rimescola le carte

Torino-Spal 0-0, la pioggia rimescola le carte

Al break / Termina a reti bianche un primo tempo particolare, condizionato dalla sospensione della gara per circa un’ora a causa della pioggia

di Lorenzo Bonansea, @BonanseaLorenzo

E’ un primo tempo strano quello tra Torino e Spal: le due squadre vanno al riposo sullo 0-0 con circa un’ora di ritardo sulla tabella di marcia. Al 17′, infatti, la gara viene interrotta per campo impraticabile causa pioggia, e il gioco riprende solo dopo 60′ – con il campo del Grande Torino che miracolosamente drena la tanta acqua caduta sul prato verde. Per quanto riguarda l’andamento della partita, c’è poco da dire in questi 45′ – col Toro subito pericoloso con Belotti e poi poco preciso nella manovra. Servirà senza dubbio più ordine nel secondo tempo per fare gol ad una Spal ben messa in campo.

Il Toro cerca la prima gioia in campionato e Mazzarri contro la Spal rilancia la formazione vista nel secondo tempo contro l’Inter, con Aina debuttante dal 1′. Davanti, la coppia è ancora quella formata da Iago Falque e Belotti, con Soriano a svariare sulla trequarti in una sorta di 3-4-3 col doppio trequartista. La Spal risponde col 3-5-2 a specchio, con Antenucci e Petagna punte.

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 02:  Andrea Belotti (R) of Torino FC in action against Thiago Cionek of SPAL during the Serie A match between Torino FC and SPAL at Stadio Olimpico di Torino on September 2, 2018 in Turin, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
TURIN, ITALY – SEPTEMBER 02: Andrea Belotti (R) of Torino FC in action against Thiago Cionek of SPAL during the Serie A match between Torino FC and SPAL at Stadio Olimpico di Torino on September 2, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Diluvia sul Grande Torino e vedremo che questo complicherà e non poco l’andamento della partita. I granata partono subito fortissimo. Dopo appena 2′ ecco la prima occasione: azione spettacolare tra Iago, Belotti e Soriano, col Gallo che arriva al tiro due volte, fermato in entrambe le occasioni da un reattivo Gomis. La pioggia aumenta d’intensità intorno al 10′, la palla non rimbalza più in nessun settore del campo e al 17′ squadre e arbitro sono concordi nella momentanea sospensione della partita. La fiducia non è molta, perché la pioggia diminuisce ma non si placa, eppure dopo 60′ l’impianto di drenaggio del Grande Toro fa il miracolo: la palla rimbalza (per il boato dei tifosi) e la partita può ricominciare.

Il Toro è un po’ imbambolato dalla pausa forzata, e al 21′ Petagna va vicinissimo al clamoroso gol sotto l’incrocio, con la palla che sfiora il palo a Sirigu battuto. Al 26′ gli animi si accendono: Iago viene messo giù e a gioco fermo Schiattarella sferra un colpo al volto di Belotti. Si scatena una piccola mischia, con l’arbitro che mostra solamente il giallo al centrocampista spallino nonostante la gomitata fosse evidente. Il Toro attacca ma non brilla nell’ultimo passaggio, anche grazie ad un Spal messa bene in campo e che copre bene l’ampiezza. Nel finale di frazione non succede più nulla di rilevante, il primo tempo va in archivio sullo 0-0.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CUORE GRANATA 44 - 3 mesi fa

    L’incipit anomalo può avere avuto una certa incidenza….però possibile che si debba sempre “lasciare” un tempo agli avversari? Zaza se non ora quando?FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    Per una gomitata a gioco fermo ci dovrebbe essere il rosso, non il giallo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granata - 3 mesi fa

    La Spal non sta facendo nulla. Ma proprio nulla. Riparte quando può e mette 6 pullman davanti alla porta favorita dal campo pesante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dariog - 3 mesi fa

      ma la Scheisseschaft non segna manco per finta, come sempre #cairoeraseyourself

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy