Torino-Sudtirol, Procopio torna da avversario: per lui una partita speciale

Torino-Sudtirol, Procopio torna da avversario: per lui una partita speciale

Focus on / Il terzino in forza al Sudtirol affronterà la squadra che lo ha cresciuto

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Quella di domani sarà una partita speciale per Matteo Procopio, che affronterà la squadra che lo ha cresciuto calcisticamente e che ne detiene ancora il cartellino. Procopio è originario di Moncalieri ed è nato e cresciuto con la maglia granata. Con questi colori ha compiuto tutta la trafila nel settore giovanile, arrivando fino alla Primavera. È proprio quello il punto più alto della sua storia al Torino: grazie a Moreno Longo, cambia ruolo, diventa protagonista e vince Scudetto e Supercoppa.

LONGO – Nel 2014 Longo ne abbassa di qualche metro il raggio d’azione, rendendolo un terzino sinistro solido ed affidabile. Cammin facendo conquista il posto fisso in squadra e partecipa da protagonista alla cavalcata scudetto dei granata. Anche nell’anno successivo, Procopio rimane in Primavera da fuoriquota completando il percorso di crescita e terminando la stagione solamente nella semifinale scudetto contro la Juventus.

PRESENTE – Poi parte in prestito direzione Cremona. Con la Cremonese conquista la promozione in Serie B da titolare per poi infortunarsi e interrompere sfortunatamente il processo di crescita. Procopio ha praticamente perso un anno prima di ripartire dal Sudtirol: proprio con la squadra di Bolzano affronterà il Toro, la sua squadra. Fino ad ora ha collezionato sei presenze in campionato e una in Coppa non riuscendo ad imporsi pienamente, chissà che proprio contro la squadra che spera nella sua valorizzazione e nella sua crescita, non riesca a conquistarsi il posto da titolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy