Torino, torna Ljajic: ma avrà la mentalità giusta?

Torino, torna Ljajic: ma avrà la mentalità giusta?

Focus On / Il serbo dovrà riprendere da dove aveva lasciato, calandosi nel migliore dei modi all’interno di un gruppo che lavora duro da quindici giorni

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Adem Ljajic si rituffa dentro il Toro. Sono passati 64 giorni dall’ultimo contatto con la realtà granata: era il 19 maggio, vigilia di Genoa-Torino, ultima di campionato, quando un blocco lombare gli impedì di prendere parte al match di Marassi poi vinto dai suoi compagni. In mezzo c’è stato il Mondiale in Russia: tre presenze senza squilli ed eliminazione nel girone. Oggi il trequartista serbo, a Torino già da un paio di giorni, tornerà ad allenarsi al Filadelfia, per iniziare la marcia verso il recupero della condizione. Tocca a lui dimostrare di esserci con la testa e con il cuore, di voler ancora ritagliarsi uno spazio importante in questo Torino.

LA SQUADRA – Per farlo, dovrà calarsi al meglio in un gruppo che in Valtellina ha lavorato con voglia e coesione. Riprendendo il filo del discorso interrotto quel 19 maggio. Il rapporto tra Ljajic e Mazzarri è sempre stato particolare: il tecnico sa che il serbo è il giocatore qualitativamente più forte della rosa, ma lo vuole costringere a giocare per la squadra, se necessario senza lesinare anche le maniere forti. Lo ha dimostrato, il tecnico, nei primi due mesi della sua avventura granata, quando tenne il numero 10 saldamente ancorato alla panchina. Poi Ljajic ha capito il messaggio. Da Cagliari-Torino in poi si è preso il Toro ed è diventato insostituibile sino a quel 19 maggio.

E SUL MERCATO... – Oggi, dunque, Ljajic è pronto ad iniziare la terza stagione in maglia granata. Mazzarri è pronto a stringere nuovamente le briglie per controllarlo al meglio. Per Ljajic, il tecnico è pronto a cambiare modulo, passando ancora  al 3-4-1-2 visto nelle ultime due giornate di campionato. Ma lo stesso Adem dovrà dimostrare di voler essere il numero 10 del Torino. Altrimenti, si è ancora tempo per cambiare strada: il calciomercato chiuderà il 17 agosto, e se Ljajic dovesse finire sul mercato, una squadra la troverebbe facilmente. Adem avvisato, mezzo salvato: può essere determinante per questo Toro ed è ancora il giocatore qualitativamente più forte, ma i gradi di leader dovrà essere disposto a guadagnarseli sudando.

42 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Scott - 5 mesi fa

    E’ l’assist per la cessione? E qull’imbambolato di Niang?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fuser90 - 5 mesi fa

    testa di cazzo lo è,di solito mi troverei d accordo a cedere un profilo simile
    poi però 17 gol e 19 assist in 60 presenze parlano per lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fuser90 - 5 mesi fa

    in giro sembra sempre che han dimenticato che adem ha dato il meglio di se da prima punta con Garcia,in attacco a due o a tre,vero che è un numero 10 dai piedi buoni e può fare ottimamente la seconda,mi limito solo a dire che il miglior rendimento lo ha avuto a Roma da prima punta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Simone - 5 mesi fa

    Questo articolo lo si poteva scrivere x chiunque rientrava dalle ferie.
    Xke lo si scrive solo x ljajic? A che pro? Mi sfugge il significato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cairese - 5 mesi fa

      Non c’e’ piu cieco di colui che non vuol vedere. E tu hai capito tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 5 mesi fa

        È un piano ordito da urbano x far arrivare qualche offerta?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bilancio - 5 mesi fa

    Pronto urbano?
    UC: chi e’ a quest ora, sto giuocando….
    Coscienza: urbano..sono io…la tua coscienza, ascolta…. tic toc tic toc tic….rilassati, i tuoi occhi si fanno piu pesanti ……..5 4 3 2 1 …. ascoltami….Confermi che belotti sara’ la madre delle plusvalenze?
    UC: confermo
    Coscienza:: Confermi di avergli promesso che se va in doppia cifra, il prossimo anno volera’ nel calcio che conta? Confermi?
    UC: confermo.
    Coscienza: ascolta! Chiama walter e digli questo: walter, tu sarai con noi il prossimo anno, soprattutto grazie ai gol di belotti, non voglio intervenire, ma mettilo nelle condizioni migliori per andare in doppia cifra! Adem ci serve!
    UC: confermo.
    Coscienza: ok ora contero’ da 5 e quando arrivero’ ad 1 tu ti sveglierai e chiamerai…..5 4 3 2 1
    ….
    Drin drin drin..
    WM: Maremma buhaiola ma chi…scusi Pres non avevo visto il numero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Akatoro - 5 mesi fa

    Dipendesse da me lo terrei, e secondo me, tralasciando il periodo che Mihajlovic lo metteva da esterno, ha avuto un buon rendimento. Alla fine dei conti ha fatto quasi 20 gol e 20 assist in2 anni da noi, e considerata che ha giocato mezza stagione abbondante fuori ruolo non mi sembra male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vanni - 5 mesi fa

    Ljajic da trequartista, come esterno in in 4-3-3 vale poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Stiamo dando per scontato che Ljajic possa essere impiegato solo dietro le due punte ma può benissimo contendere una maglia da titolare a Iago Falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13931233 - 5 mesi fa

    Adem unico con classe e fosforo…. Spero resti e credo che quest’anno sarà il nostro Faro FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rossotoro - 5 mesi fa

      Purtroppo non sará cosí. Il serbo non ha il cuore toro. E dico purtroppo perché è un piacere vederlo giocare quando si impegna

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Bilancio - 5 mesi fa

    Per me:
    3-4-1-2 Adem trequartista libero di inventare.
    In realta sara’ venduto o entro Agosto o a Gennaio.
    Peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 5 mesi fa

      Tu essendo bilancio dovresti pero’ esserne contento :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bilancio - 5 mesi fa

        Ahahah

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. massimilianodos_529 - 5 mesi fa

    Il problema non è la testa di Ljajic ma se Mazzari giochera con o senza trequartista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. prawn - 5 mesi fa

    Puo’ calarsi nella parte del ‘salvatore della patria’ partendo spesso dalla panchina, entrando per risolvere le partite.
    O, giocando dietro due punte, contro la parte destra della classifica.
    Fondamentalmente verrebbe utilizzato al 50% (alla meglio). Forse ci sta, e forse e’ parte della ‘crescita’ granata, ovvero avvere una panchina con gente che ti cambia le partite (che poi vale anche per Edera o Iago se parte dalla panchina)

    Per quel che si e’ visto l’anno scorso puo’ far bene, non si puo’ dire lo stesso di Niang, mai visto risolvere niente, anzi sembra buono solo a spegnere gli attacchi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. PrivilegioGranata - 5 mesi fa

    Questo ha bisogno di maturare un po’ di testa. Chissà che Mazzarri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Forvecuor87 - 5 mesi fa

    La qualità di Adem non si discute a tutto per poter far bene. Sta a lui calarsi nella parte di protagonista della squadra. Deve capire che è arrivato il momento di sacrificarsi e dare tutto, non è più un ragazzino è un professionista e come tale è ora di mettere una volta per tutte la testa a posto. Peccato perché ripeto è veramente forte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Hagakure - 5 mesi fa

    Lo scopriremo molto presto se la mentalità sarà quella giusta o se invece seguirà nuovamente la falsariga dei due anni precedenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Kyr - 5 mesi fa

    Non capisco perché la mentalità giusta debba averla solo Ljiajic… Da tenere senza se e senza ma, non scherziamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forvecuor87 - 5 mesi fa

      Non lo capisci???
      Siccome è l’unico che ha davvero classe in questo gruppo ci deve mettere la testa cazzo.
      Novuna partita si è 10 no!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kyr - 5 mesi fa

        Veramente la testa ce la devono mettere tutti, non solo lui perché ha classe… Non a caso, io mi ricordo derby persi perché altri (non faccio nomi) non ci hanno messo la testa.
        Se anche Adem facesse la metà delle partite buone e l’altra metà non buona (e da quando è al Toro la media dice che sono molto di più le partite buone di quelle non buone), sarebbe comunque da tenere, perché uno così, soprattutto in questo momento storico, con i prezzi che si sono impennati, lo dovresti pagare 5 volte di più di quanto l’hai pagato due anni fa e quindi, vista la politica cairota, ce lo sogneremmo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. One plastic - 5 mesi fa

    Cosa lo teniamo a fare ?
    Non sa parcheggiare una Ferrari figuratevi il Pullman…
    Via via….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Cecio - 5 mesi fa

    Io Ljajic non lo venderei per niente, è l’unico con i piedi montati nel verso giusto!
    Piuttosto si venda Niang, se si deve vendere qualcuno là davanti, però poi oltre al famigerato centrocampista di qualità si dovrà comprare anche un attaccante di riserva.
    Io rimango convinto che quest’anno l’obbiettivo della società sia non vendere nessuno (a parte i sacrificabili come Acquah, Obi ecc) e fare acquisti mirati e naturalmente poco dispendiosi.
    Boh vedremo…
    Ovvio che noi tutti vorremmo dei colpi di livello per accendere l’entusiasmo, io ho ancora sperato che provassero a fare colpi alla Badelj o Balotelli che sono svincolati ma che vogliono un ingaggio sopra la media.
    Ma mi sa che non accadrà e ci dovremo accontentare di nomi del calibro di Krunic…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Vanni - 5 mesi fa

    Io venderei Mazzarri e terrei Ljajic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 5 mesi fa

      Spero che tu abbia torto …….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Giankjc - 5 mesi fa

    Ma il Torino FC ha la mentalità giusta?
    Io credo di si perché in relazione alla
    1. rosa che sta predisponendo;
    2. spasmodica ricerca di soli difensori (che costano di meno);
    3. tipologia di “non gioco” prettamente stile anni 70′ di mazzarri,
    presumo che l’azienda sappia bene che quest’anno dovremo esclusivamente limitare i danni e che quindi uno come Adem non serve. Senza cercare tante scuse…. questo è.
    Baselli da ultimo passaggio e gallo nel deserto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Daniele abbiamo perso l'anima - 5 mesi fa

    Ljaijc può andar via solo se si spendessero i soldi incassati per un signor centrocampista. Cosa che non avverrebbe. Quindi mi auguro resti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. marione - 5 mesi fa

    Domanda validissima. Sorge però il dubbio, visto che viene posta solo su chi ha mercato. Perchè non vi chiedete se hanno la giusta mentalità Niang, Acquah e tutti i nuovi?
    Poi certamente Lijaic è sostituibilissimo, certo non dai soliti da cto o con 10 partite all’attivo nel campionato del Bangladesh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 5 mesi fa

      Il punto e che Liaijc, con motivazioni adatte e quindi al top della resa, è avanti anni luce a Niang al top della resa, per cui è chiaro che l’attenzione, in questo senso, sia concentrata piu che altro su di lui. Su Acquah, e vorrei tanto sbagliarmi, l’eccessiva irruenza e la limitata intelligenza calcistica, e per carità sottolineo calcistica, limitano le attese di resa massima che, a mio parere, non può essere più alta di quella che ci ha fatto vedere sino ad oggi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. iard68 - 5 mesi fa

    Adem tutta la vita!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Michele Nicastri - 5 mesi fa

    Considerando che serve drammaticamente un centrocampista di qualità e quantità, che si è già speso più di quanto si pensasse senza vendere nessuno, che la squadra a Bormio ha lavorato alla grande senza Adem e senza Niang, onestamente se si vendessero entrambi prendendo 30mln, tutti reinvestiti nel suddetto centrocampista, sarebbe un ottimo mercato, finalmente.
    Il problema sta nel “tutti reinvestiti”….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. GlennGould - 5 mesi fa

    Ho notato che praticamente in tutti i post, anche i più “innocui”, c’è sempre un pollice in basso. Anche qui su toronews, ovviamente in forma ridotta e del tutto inoffensiva, abbiamo il ns hater, lo spolliciatore mascherato. Tutto il web è paese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. torotorotoro - 5 mesi fa

      quanto hai ragione!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. One plastic - 5 mesi fa

    Redazione, vi state preparando a giustificare qualcosa o è ancora troppo presto ????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. tric - 5 mesi fa

    Ha 26 anni: l’età giusta per essere maturo. Con un buon allenatore può definitivamente lievitare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. GlennGould - 5 mesi fa

    Una cosa è certa: con Mazzarri, per giocare occorre impegnarsi al massimo, non ci sono distinzioni né privilegi, per nessuno.
    Ho sempre definito Liaijc come il più forte della rosa e l’unico che ha classe superiore. (Per inciso, spero e credo che Edera possa rientrare nella categoria). Tuttavia mi piace molto questo modo di fare di Mazzarri, spero che Adem si adegui e che riesca a fare la differenza ancora più che gli anni scorsi.
    Ammesso che resti al toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. torotorotoro - 5 mesi fa

    se vogliamo andare in EL, è imprescindibile. Sta a Liajici vedere se vuole essere il grande giocatore che può essere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

    Adem a mio parere è ad punto di svolta nella carriera. A 27 anni deve decidere cosa “fare da grande”. Grande tecnica,incostante non ha però il carisma del leader che prende per mano la squadra. Credo che in questo Toro più muscolare che tecnico impostato da WM per uno con le sue caratteristiche gli spazi si riducono.Ha mercato? Penso di si, dipenderà dalla valutazione che fisserà od ha già fissato “l’avido mercante”.Vedremo.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. granatadellabassa - 5 mesi fa

    Bella domanda. Il Ljajic visto nel ritorno è imprescindibile.
    Ma c’erano le motivazioni extra dovute all’esigenza di ottenere la convocazione ai mondiali, convocazione messa in pericolo dalla lunga panchina.
    E ora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Kieft - 5 mesi fa

    La convocazione in nazionale era uno stimolo importante…. a me è piaciuto molto quando Mazzarri finalmente L ha fatto giocare

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy