Torino, torna Rincon: con il Chievo può essere importante

Torino, torna Rincon: con il Chievo può essere importante

Nonostante la vittoria con l’Inter e l’ottima prova di Baselli e Obi, con il Chievo potrebbe rientrare Tòmas Rincon importante nel dettare i tempi di pressione

di Redazione Toro News

Squadra che vince non si cambia: in questo caso potrebbe non essere del tutto vero. Tutti i singoli hanno giocato una grande partita contro l’Inter e tra questi va evidenziata la prova di Joel Obi e Daniele Baselli che in un modulo dispendioso, soprattutto per loro, non si sono risparmiati e hanno pressato e poi difeso ottimamente. Per la sfida del Bentegodi tornerà, però, Rincon dalla squalifica e nonostante tutto, il Torino – soprattutto con il nuovo modulo – ha bisogno di lui.

 

PRESSING – El general oltre al carisma è abilissimo nel dettare i tempi della pressione ai compagni. Con l’Inter la sua mancanza si è sentita – nonostante il risultato – sia a livello tattico, quando il Toro pressava alto lasciando però spazio all’uscita nerazzurra, che poi a livello di corsa. Baselli ed Obi sono giocatori differenti, mezze ali pure e nella mediana a due sono stati costretti agli straordinari, uscendo dal campo in anticipo dopo aver dato tutto. Ljajic invece è stato ancora una volta il giocatore granata a percorrere più km. Atteggiamento giustissimo e da ripetere, ma in una partita in cui bisogna offendere più che difendere, Rincon potrebbe supplire ad alcuni ripiegamenti, lasciando più lucidi i giocatori deputati ad offendere. Con il Chievo servirà una pressione asfissiante e un recupero palla rapido: caratteristiche che Rincon ha nel sangue.

 

RECUPERO PALLA – Con 106 palloni recuperati in 29 partite, Tomas Rincon è il giocatore del Toro ad averne recuperati di più e nella top 10 dei centrocampisti in Serie A per quanto riguarda questa statistica, nonostante abbia saltato due partite per squalifica. Non è facile sostituire uno tra Obi e Baselli dopo la bella partita di domenica, ma i dati parlano chiaro: il venezuelano è importante negli equilibri di una squadra che a Verona deve vincere giocando una partita offensiva facendo attenzione alle ripartenze degli avversari.

 

Silvio Luciani

 

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 5 mesi fa

    Troppe ammonizioni sul groppone e troppe palle perse a centrocampo. Per il resto è un lottatore nato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Torello_621 - 6 mesi fa

    Se sta in panca preferisco, anche con il centrocampo leggero che ha giocato contro l’Inter. Ha reso poco se non nulla ed è elemento su cui non si può puntare per il prossimo anno. Per me da bocciare e basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Seagull'59 - 6 mesi fa

    Potete anche pubblicare la statistica delle palle perse e quella dei passaggi sbagliati e/o agli avversari?
    Siccome non si gioca contro uno squadrone, si dovra’ COSTRUIRE gioco e non DISTRUGGERLO: quindi, lo si lasci tranquillamente in panca che non se ne sente proprio la mancanza in campo (vedi Inter…).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luna - 6 mesi fa

    Avere a disposizione Rincon è senza dubbio un fattore positivo, Mazzarri avrà una freccia in più. Contro l’Inter Obi e Baselli hanno fatto bene, avere una carta in più da giocarci pùò essere solo un vantaggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. abatta68 - 6 mesi fa

    Rincon secondo me ha reso meno di quello che poteva, come del resto gran parte della rosa, quest’anno ha sorpreso solo il rendimento di Sirigu, Nkoulou e Iago, per il resto un pò tutti sotto tono. Anche con il 3-4-1-2, penso che si penserà di avere 6 giocatori per il centrocampo a 2, partendo da Obi, Baselli e Rincon, 3 giocatori con caratteristiche differenti. Sono curioso di capire quali saranno gli altri 3 (2 potrebbero essere delle valide alternative e non escludo la conferma di Acquah o l’arrivo di Donsah, ma un nome di livello alto lo vogliamo!)… penso che dai nomi di questi 3 capiremo che squadra vogliamo fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy