Torino tra il ‘4 maggio’ e la sfida da non sbagliare contro l’Empoli

Torino tra il ‘4 maggio’ e la sfida da non sbagliare contro l’Empoli

Contro i toscani mercoledì servirà solo vincere; intanto domani tutti a Superga

Commenta per primo!

Sono settimane piene di sentimenti contrastanti queste per i cuori granata, dal derby vinto alla cerimonia che ci sarà il 4 maggio, dal furto subito a Palermo alla sfida con l’Empoli. Gioia, commozione, rabbia e attesa. Un mix di emozioni che si accumulano in questi giorni decisivi per la volata di fine stagione.

UNA SETTIMANA DI EMOZIONI – Appena sette giorni sono trascorsi dalla gioia incontenibile per aver riportato dopo vent’anni a casa un derby e già il ricordo sembra lontano. C’è stato nel frattempo un turno infrasettimanale a Palermo che ha lasciato in bocca il sapore amaro della vittoria rubata; il gol validissimo di Maxi Lopez annullato inspiegabilmente dall’arbitro di porta in classifica pesa due punti e costringe il Toro ad essere ancora di rincorsa. Un errore arbitrale che pesa ma che i granata devono essere bravi ad utilizzare a proprio vantaggio come ulteriore motivazione per questo finale di stagione, senza perdere la grande serenità  che sta caratterizzando questa splendida stagione fatta di tanti tabù sfatati e di gioie regalate al pubblico granata.

L’ORGOGLIO DI ESSERE GRANATA – Oggi niente calcio per una domenica e domani tutti pronti a ricordare il Grande Torino a Superga; ancora una volta come ogni 4 maggio migliaia di cuori granata si ritroveranno di fronte alla lapide che ricorda quella incredibile squadra che aveva emozionato e vinto scrivendo pagine indelebili di storia. La soddisfazione quest’anno è sapere che il vero Toro sta tornando, anno dopo anno sempre più competitivo e sempre meglio inserito nelle posizioni che competono alla storia della società. Anche per questo il 4 maggio sarà bello ritrovarsi tutti insieme, perché ogni anno che passa i tifosi stanno tornando ad essere orgogliosi e fieri del proprio essere granata.

DA MARTEDI’ TESTA ALL’EMPOLI – Da martedì mattina però si dovrà tornare a pensare all’attualità di tutti i giorni, che per il Toro vuole dire la classifica e soprattutto la sfida contro l’Empoli, crocevia fondamentale di questo finale di stagione. La sconfitta della Sampdoria apre spiragli di classifica interessanti, pensando soprattutto che il Genoa, al momento sesto, sarà impegnato all’Olimpico contro la Roma e potrebbe perdere punti. Per approfittare di tutto questo però sarà necessario battere l’Empoli e il clamoroso 4-2 con cui i toscani hanno liquidato il Napoli semifinalista di Europa League fa capire quanto ciò sarà difficile. I ragazzi di Sarri ormai sono salvi e giocano per togliersi delle soddisfazioni, spesso riuscendoci. Stavolta sarà il Toro ad avere tutto da perdere e per Glik e i compagni sarà una sensazione relativamente nuova. Certamente anche l’orario e lo stadio che si preannuncia semideserto non saranno di aiuto alla squadra; steccare però questa partita potrebbe voler dire perdere l’opportunità di scavalcare le genovesi (o quantomeno appaiare la Samp): una chance che il Toro non può permettersi di sprecare. Per cui domani tutti a Superga, da martedì tutti concentrati solo sul campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy