Torino: tre considerazioni sul calendario 2018/2019

Torino: tre considerazioni sul calendario 2018/2019

L’analisi / Dall’avvio in salita al derby post Superga: i pro e i contro sull’estrazione del calendario

di Redazione Toro News

IL CALENDARIO

Bormio, Belotti

Ora che la stagione 2018/2019 ha preso forma con la definizione del calendario ufficiale, è possibile fare alcune considerazioni su come si delinea la successione delle partite e di conseguenza il campionato del Torino. Come ha giustamente detto Mazzarri, difficile commentare il calendario a luglio con le squadre ancora in costruzione; inoltre il calcio vive di momenti e conta molto lo stato di salute in cui una squadra si incrocia. Proviamo lo stesso, però, a riflettere su alcune indicazioni desumibili dal calendario.

1° Giornata: TORINO-ROMA

2° Giornata: INTER-TORINO

3° Giornata: TORINO-SPAL

4° Giornata: UDINESE-TORINO

5° Giornata: TORINO-NAPOLI

6° Giornata: ATALANTA-TORINO

7° Giornata: CHIEVO-TORINO

8° Giornata: TORINO-FROSINONE

9° Giornata: BOLOGNA-TORINO

10° Giornata: TORINO-FIORENTINA

11° Giornata: SAMPDORIA-TORINO

12° Giornata: TORINO-PARMA

13° Giornata: CAGLIARI-TORINO

14° Giornata: TORINO-GENOA

15° Giornata: MILAN-TORINO

16° Giornata: TORINO-JUVENTUS

17° Giornata: SASSUOLO-TORINO

18° Giornata: TORINO-EMPOLI

19° Giornata: LAZIO-TORINO

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. RobyRaby - 5 mesi fa

    Le squadre forti, che puntano ad errivare in fondo alle coppe ed al campionato, spesso all’inizio sono imballate dalla preparazione, devono trovare il gioco ed il ritmo.
    Affrontarne tre all’inizio è difficile, ma è anche un opportunità che dobbiamo saper cogliere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TorelloPiacentino - 5 mesi fa

      Concordo con te.
      Visto che la nostra squadra non è cambiata più di tanto, potrebbe avere qualche vantaggio rispetto a Roma e Inter che invece hanno cambiato parecchio.
      Inoltre speriamo che il buon Wolter abbia fatto una buona preparazione per l’inizio di campionato e che corriamo il doppio di loro, mica come l’anno scorso.
      Pensa, se facessimo risultato nelle prime due gare saremmo subito etichettati come la sorpresa del campionato …. ah ah ah
      PS
      tranquilli, stavo toccando tutto quello che c’era da toccare ….
      FVCG

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. silviot64 - 5 mesi fa

    Beh almeno un esterno dovrà arrivare, ne abbiamo dati via due, Molinaro e Barreca, e in realtà due ne servirebbero, ma si puo’ pensare a Berenguer. ATra l’altro nel caso di 3-5-2 avere due esterni in casa è un po’ poco direi …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13946570 - 5 mesi fa

    Speriamo che il Gallo faccia il Gallo Iago si ripeta de silvestri ci tolga le castagne dal fuoco e Ljalic sia più costante.. Solo così si può sperare nell Europa league.. Visto che non arriverà più nessuno..

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. antonixlog - 5 mesi fa

    Intanto dobbiamo affrontarle tutte, prima o dopo. Quindi non vedo il problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. prawn - 5 mesi fa

    La verità è che il campionato è lungo e ci sono i ritorni, gira e rigira la sensazione è che siamo dietro a Fiorentina e Atalanta, anche quest’anno, sulla carta, a calciomercato non finito.
    Quando finirà mi prenderò la briga di guardarmi per bene le rivali, ma così come siamo oggi finiamo ottavi se va molto bene e decimi se va come l’anno scorso.

    Tre settimane alla fine del calciomercato e sebbene tutto altamente nella solita tradizione Cairo (vendi compra last minute, scommesse a poco prezzo e scambi li facciamo prima) la frustrazione di vedere ancora una volta un toro incompiuto è alta.
    Troppo fragile l’ossatura della squadra, troppe poche riserve in ruoli chiave e i nomi che girano in questi giorni sono di giocatori di seconda divisione.
    Non è un caso che Valdifiori possa andare alla Spal o Acquah all Empoli, abbiamo un fottio di gente in squadra che è adatto per quelle squadre, per non retrocedere.
    La media si è alzata nel Toro, lentamente, ma Cairo l’ha alzata, ma in campo ogni partita di campionato devono entrare 11 giocatori che sono da EL e allora tutto viene naturale, il bel gioco, le vittorie, meno figure di merda.
    Magari un paio di giovani emergenti in panchina, se va male si gioca con 8 su 11 giocatori di fascia ‘alta’.

    Izzo può fare il salto al toro, come lo ha fatto Iago.
    Il Gallo si è visto che può essere al livello dei top players europei, Sirigu, N’Kolou, ma anche Ansaldi, De Silvestri.
    Il miglior Ljacic, forse Baselli, ancora tanti buchi di classe, fisicità da colmare.

    Vabbè almeno quest’anno giochiamo con un allenatore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

    Calendario impegnativo? Sicuramente che peraltro ci consentirà di capire da subito “di che pasta siamo fatti”. Arriviamo ad inizio stagione more solito con un organico extra large ma carente a centrocampo e sugli esterni di fascia.Un quadro d’insieme ben diverso da quanto richiesto da WM. Mah! Quanto alle ultime “sparate” da “miles gloriosus” del Presidente..meglio,per ora,sorvolare! Ne riparleremo a tempo debito.FVCG!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13946570 - 5 mesi fa

    L’unico stimolo che hanno è quello di cagare

    Cristiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 5 mesi fa

      Cristiano? Ronaldo? Va a casa di Lapo, che si sa, a voi due piace farlo strano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. claudio sala 68 - 5 mesi fa

    L’inizio in salita deve essere uno stimolo per la società a prendere i giocatori che mancano al più presto per arrivare con la squadra già rodata. Poi vedremo di giocarsi le partite e vinca il migliore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy