Torino, una ciliegia tira l’altra: dopo il derby agguanta l’Europa!

Torino, una ciliegia tira l’altra: dopo il derby agguanta l’Europa!

Verso Palermo-Torino/ Dopo il derby vinto l’obiettivo è l’Europa: contro il Palermo serve vincere per continuare a volare

Commenta per primo!

Rieccoci, si deve scendere subito in campo. Dopo le indimenticabili emozioni del derby vinto appena tre giorni fa i granata tornano in campo questa sera per inseguire l’Europa su un campo ostico come quello di Palermo.

OBIETTIVO EUROPA – L’impresa è già passata: il Toro ha finalmente vinto dopo vent’anni di astinenza un derby e già bisogna pensare al futuro. Il merito è tutto di questo splendido gruppo di giocatori e del tecnico Giampiero Ventura che si stanno giocando per il secondo anno consecutivo l’accesso all’Europa League nelle ultime giornate di campionato, con (aspetto non da poco) fondate possibilità di centrare l’impresa. Non male per una società che fino a 5-6 anni fa avrebbe considerato un successo arrivare a 6 partite dalla fine del campionato con la salvezza in tasca. Adesso però per fortuna gli obiettivi sono cambiati e sono tornati ad essere quelli che la storia e i tifosi del Torino meritano. Si gioca per l’Europa dunque, ed è necessario andare a Palermo per vincere, vietato pensare a qualsiasi altro risultato. E per riuscirci serviranno tutta la cattiveria e la grinta tirate fuori dai granata nella stracittadina.

CAMPO DIFFICILE – Quello del ‘Renzo Barbera’ è un campo difficile sul quale la squadra di Iachini ha costruito le proprie fortune in questa stagione, conquistandovi il 70% dei propri punti in campionato. I rosanero però hanno accusato nelle ultime giornate una flessione e certamente avranno meno motivazioni rispetto ad un Torino per cui la vittoria questa sera ha un valore fondamentale. Le assenze di Gazzi e Moretti per squalifica sicuramente non aiutano i granata, ma il Toro questa sera dovrà riuscire ad imporsi con la forza del gruppo. Se il derby è stato la prima ciliegina sulla torta di un grande quadriennio, l’Europa potrebbe essere la seconda; e si sa come va con le ciliegie, una tira l’altra!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy