Torino, una difesa colpita a freddo: ad Udine per ritrovarsi

Torino, una difesa colpita a freddo: ad Udine per ritrovarsi

Verso il match / La squadra granata durante l’anno ha perso alcune certezze difensive: la questione si è riproposta anche negli ultimi due match

difesa

Il Torino sta per affrontare le ultime tre delicate partite del campionato, che non saranno particolarmente influenti per la classifica (data la salvezza matematicamente raggiunta), ma potrebbero dare delle indicazioni importanti anche per la squadra che sarà. Negli ultimi due match, dopo un momento particolarmente positivo per i granata, il Toro ha sofferto nuovamente in un reparto che sembrava recuperato a pieno, ovvero la difesa: se in attacco c’è una grande emergenza, ma con un Belotti in piena forma e un Peres formato attaccante il Torino ha trovato un buon numero di gol, il reparto arretrato ha ancora da lavorare per ritrovare la forma migliore.

A FREDDO – Il problema difensivo è emerso particolarmente negli ultimi due match, come era stato premesso: ma in particolare, contro il Sassuolo, è apparsa evidente la difficoltà granata nel reparto arretrato fin dai primi minuti. Il gol di Sansone, arrivato dopo appena due minuti, ha cambiato il volto della partita, per quanto poi la squadra si sia scossa ed abbia trovato un immediato pareggio: una lacuna apparsa evidente nel match della scorsa domenica è stata la marcatura. Sullo stesso gol dell’attaccante emiliano, infatti, tutta la difesa è parsa alquanto in ritardo e, appunto, colpita a freddo.

difesa
Emiliano Moretti: la certezza difensiva può partire da lui e da Glik

UDINE – La partita contro l’Udinese non sarà affatto semplice, perché la squadra friulana è in ripresa nonostante l’ultima sconfitta contro l’Inter: gli uomini di fiducia di Ventura nel reparto arretrato, ovvero Glik e Moretti (potrebbe anche esserci il ritorno di Maksimovic), dovranno essere in grado di dare un ultimo aiuto a questa squadra, nonostante l’annata sia stata a tratti alquanto faticosa, soprattutto a causa degli infortuni. Se l’attenzione dovesse essere ancora calante, sarà difficile contenere, ad esempio, Thereau: il reparto arretrato ha davvero bisogno di ritrovare non solo la forma, ma anche la condizione mentale per approcciarsi al meglio al match di sabato prossimo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy