Torino, una settimana cruciale: in Austria servono conferme

Torino, una settimana cruciale: in Austria servono conferme

Approfondimento / I granata stanno per partire per la tournée austriaca, dalla quale devono arrivare risposte su più fronti

Le pagelle di Benfica-Torino

Il Torino, dopo l’amichevole di lusso contro il Benfica per l’Eusébio Cup (sfida vinta 6-7 dopo i calci di rigore), è tornato in città per affrontare una seduta di allenamento alla Sisport, per poi ripartire subito dopo. La squadra di Mihajlovic è pronta a partire per la volta dell’Austria, dove verrà effettuata un’altra parte dell’allenamento in vita della prossima stagione, intervallato da tre amichevoli che aiuteranno il Torino ad entrare in modalità campionato: queste tre partite, che saranno contro l’Ingolstadt, il Leipzig el’Hull City, potranno dare delle indicazioni importanti sulla questa squadra che sta cercando di arrivare il più preparata possibile ad inizio Serie A per puntare subito agli obiettivi.

PUNTI CHIAVE – Ci sono diversi aspetti che vanno rivisti, modificati e migliorati, in quasi tutti i reparti. Si pensi, ad esempio, alla questione portieri, che rimane una questione aperta per i granata: dopo l’errore contro il Benfica di Alfred Gomis potrebbero esserci delle possibilità in più di rivedere Daniele Padelli tra i pali della porta granata, anche se il giovane estremo difensore ex Cesena ha la fiducia del mister Mihajlvic, che ha intenzione di dargli qualche possibilità ulteriore. Nelle amichevoli della settimana che sta per arrivare, ci potranno essere delle indicazioni importanti per quanto riguarda le gerarchie in porta.

Ljajic

SCELTE – La tournée austriaca sarà anche uno dei primi momenti per Sinisa Mihajlovic per fare delle scelte: essendoci molti giocatore alla corte del tecnico serbo, è necessario fare una lieve scrematura e una selezione dei giocatori che possono scendere in campo dal primo minuto in campionato. Per esempio, in attacco sarà necessario stabilire del il trio tanto nominato formato da Ljajic-Belotti-Iago Falque possa essere adatto ad essere schierato da subito o se abbia bisogno ancora di alcune modifiche. In più ci saranno anche quei giocatori, come Martinez, Boyè e Maxi Lopez che cercheranno in tutti i modi di far cambiare idea al proprio allenatore, provando a far vedere di meritare un posto da titolare.

L’Austria non darà sentenze definitive, ma potrà dare delle indicazioni importanti per l’andamento di tutta la stagione: il campionato di Serie A di avvicina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy