Torino, Ventura in corsa cambia meno di tutta la Serie A

Torino, Ventura in corsa cambia meno di tutta la Serie A

Il dato / Che sia per fiducia o carenza di alternative, i granata più di una volta hanno rinunciato alla terza sostituzione, a differenza della maggior parte delle squadre

9 commenti

Il 1994 fu un anno di svolta per il calcio italiano, almeno dal punto di vista del regolamento. Primo, furono introdotti i 3 punti a vittoria, decisione che avrebbe cambiato per sempre il modo di gestire una partita. Secondo, si aprì all’innovazione del terzo cambio a partita. Inizialmente era previsto che due sostituzioni fossero destinabili a giocatori di movimento e la terza esclusivamente al portiere. Il vincolo cade l’anno successivo, e per i tecnici di tutta Italia si aprirono nuove prospettive tattiche.

Per vedere, a distanza di 21 anni, quanto questa apertura di regolamento abbia inciso sulla Serie A, basta notare che sono ben 14 gli allenatori che hanno sfruttato sempre tre cambi durante ogni partita di campionato, contando anche subentrati ed esonerati. Sostanzialmente tutti i tecnici in Italia, dunque, preferiscono far ruotare al massimo la rosa a loro disposizione, cercando, magari, anche di pescare l’intuizione giusta per cambiare il match: il maestro, nella fattispecie, è Pioli, i cui subentrati in ben 10 occasioni si sono resi protagonisti in azioni da gol.

Maxi Lopez è il giocatore subentrato più spesso: 9 apparizioni a partita in corso
Maxi Lopez è il giocatore subentrato più spesso: 9 apparizioni a partita in corso

E Ventura, tra tutti, è tra coloro che cambiano di meno in corso d’opera: solo Mihajlovic, con 2.71 cambi a partita, risulta più conservativo (i due, in valore assoluto, sono pari a quota 46). L’allenatore ligure è fermo a quota 2.88, e viene da chiedersi come mai, talvolta, pare che tardi a sostituire, o vi rinunci. Una delle cause potrebbe essere il desiderio di mantenere l’integrità tattica della squadra in campo: l’aver preparato la partita sfruttando le potenzialità di certi uomini può indurre a mantenere quell’assetto nel corso di tutti e 90 i minuti. D’altra parte, ciò denota anche una mancanza di fiducia nei confronti di chi sta in panchina. Ventura cambia, spesso, nei ruoli chiave: un attaccante e le due mezzali sono di solito i destinatari delle sostituzioni. Quando, tuttavia, le alternative in quelle caselle scarseggiano (è successo spesso, soprattutto a centrocampo, quest’anno), il tecnico granata raramente sceglie di andare a modificare la squadra in altri reparti. Una tendenza che di per sé non è né buona né cattiva, ma che avrà un contorno più preciso quando gli infortuni daranno tregua e il Torino avrà a disposizione, finalmente, tutta la rosa.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max63 - 2 anni fa

    Corriamo di meno della serie A ,cambiamo di meno della serie A a qualcuno non viene il dubbio che il problema sia in panchina? E mai. possibile che si voglia continuare a dire che Ventura è un maestro di calcio? Su che basi si asserisce questo? quali sono i risultati sportivi e di gioco che questo allenatore ha messo in campo per fregiarsi del titolo di “maestro”? A questo punto anche Zeman è un maestro di calcio e forse lo è veramente visto che non ha vinto niente ma tra giovani lanciati e partite spettacolari regalateci sicuramente ha fatto più del sig. Ventura ! Buon anno a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mamma Urbana I - 2 anni fa

    Urbanuccio I caro non sei famoso ma famigerato. E poi lo sai che i medici non ti vogliono davanti al pc per troppo tempo. Ti rimettiamo la camicia di forza e per oggi basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Un dei limiti non possedere il dono della camaleonticità, non so per puro integralismo nelle sue idee o per paura di osare, vedi la partita con il Milan, una volta raggiunto il pareggio con il modulo a tre punte ha subito fatto marcia indietro e di fatto si è accontentato del pareggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …piccoli fans crescono…secondo me qua dentro c’è gente che mi sogna la notte…sono diventato famoso…se volete vi giro anche il poster da appendere in camera…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …sarebbe interessante una classifica degli infortuni in serieA…il TORO ha praticamente fatto l andata senza mezza squadra…essere ancora a metà classifica è un vero miracolo…Avelar, Macsi, Gazzi, FArneroud, Pontus, Obi…e per 2 mesi Peres e Baselli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Ancoraaaaa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Papa Urbano I - 2 anni fa

    …certo che cambiare quando hai fuori mezza squadra non deve proprio essere semplicissimo…è già tanto se riesci a far giocare i giocatori nel loro vero ruolo…non sempre possibile quest anno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mamma Urbana I - 2 anni fa

    Accidenti scusate.. Dando del presuntuoso al vate rischio di offendere la sensibilità del leccaculi urbanuccio I..
    Non lo faccio più… Forse

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mamma Urbana I - 2 anni fa

    Quando uno è convinto di avere mezzo la formazione migliore perché deve cambiare??
    Presunzione allo stato puro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy