Torino: verso Bergamo con il 3-5-1-1. Soriano dietro a Belotti, Zaza in panchina

Torino: verso Bergamo con il 3-5-1-1. Soriano dietro a Belotti, Zaza in panchina

La vigilia / L’ex Sampdoria dietro a Belotti con un centrocampo folto dietro alle spalle. E De Silvestri punta al rientro da titolare

di Redazione Toro News

“Parlerò con i giocatori uno ad uno e cercherò di capire chi darà le giuste garanzie”. Così Mazzarri si è espresso al termine di Torino-Napoli. E così Mazzarri sta facendo: già ieri, una lunga seduta video al Grande Torino per analizzare, singolarmente e collettivamente, cosa non è stato fatto contro gli azzurri. Atteggiamento remissivo, nessuna attenzione tattica ed errori tecnici molto banali: del match di domenica scorsa, come si sa, c’è ben poco da salvare. Per fortuna del Torino, l’occasione del riscatto arriva dopo soli tre giorni: domani si gioca a Bergamo, un match molto importante che può far tornare il sereno o incrinare ancora le certezze della squadra.

DE SILVESTRI PROVA – Per l’occasione, visto quanto negativa sia stata la prova precedente, è lecito aspettarsi dei cambiamenti nell’undici iniziale, da parte di Walter Mazzarri. E cambiamenti ce ne saranno, forse in tutti i reparti. Sugli esterni, per dire, si farà di tutto per recuperare Lorenzo De Silvestri. Il laterale romano ieri ha disputato parte del lavoro con il gruppo; saranno decisivi gli allenamenti di oggi e domani mattina a Bergamo per prendere una decisione definitiva, valutando quanto sia saggio correre dei rischi. Inoltre, cambierà qualcosa davanti. Simone Zaza, infatti, sembra destinato alla panchina per il match di Bergamo con l’Atalanta.

SCELTA CONSERVATIVA? –  Qualora si concretizzasse, la scelta di Mazzarri non si configurerebbe come una bocciatura vera e propria per l’attaccante, anzi. Ma tra una condizione fisica non ancora al top, un’intesa con Belotti da trovare e la percezione del fatto che la squadra granata potrebbe non tollerare in questo momento un doppio centravanti, Mazzarri ha fatto e sta facendo una serie di considerazioni che dovrebbero portare a un 3-5-1-1. Con Roberto Soriano, pronto a tornare titolare dopo l’acciacco post-Udinese, ad agire nelle vesti di rifinitore dell’unica punta Andrea Belotti. Dietro, una mediana folta, che vedrebbe ancora una volta il trio Meité-Rincon-Baselli. Se queste indicazioni saranno confermate, si potrebbe parlare di scelte sicuramente conservative da parte di Mazzarri, per un Toro che andrebbe a Bergamo con il primario interesse di non trovare la seconda sconfitta consecutiva. Mancano meno di due giorni, l’appuntamento-verità tra Atalanta e Torino è alle porte.

51 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14003131 - 2 mesi fa

    Vado un po’ controcorrente… l’Atalanta vista col Milan se la affronti a viso aperto ti trafigge. Sarà molto complicata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. waltergio52 - 2 mesi fa

    Speriamo che l’Atalanta giochi come la settimana scorsa contro la Spal.
    Se gioca come contro il Milan, se ce la caviamo con un pareggio sarebbe
    un punto d’oro.
    Avessimo ancora giocatori come Benassi e Liajic, avremmo molte possibilità
    in più. Per giunta siamo anche senza il migliore dei nostri: Iago

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

    Giochiamo con un innovativo 3-6-1… la partita si preannuncia uno spettacolo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 2 mesi fa

      In realtà è un innovative 5-4-1… sigh! Allenatore pietoso, secondo solo a Mihajlovic. Due cose devono saper fare: impostare un gioco che sia tale, con fasi e schemi, e parlare con i giocatori motivandoli senza creare conflitti ed esasperazioni. Quando finalmente prenderemo un tecnico che sappia fare questo mestiere (che è il loro mestiere per inciso) saremo a buon punto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. DARIOGRANATA - 2 mesi fa

    Penso che in questo momento la scelta di una sola punta, Belotti, con una mediana folta sia giustissima: primo non prenderle. L’esperimento di Zaza con Belotti é stato DISASTROSO. Belotti lontanissimo dalla porta, a sfiancarsi su e giu’, nonostante fossimo sotto di un goal dopo pochi minuti. Zaza é un pasticcione, molto fumo e poco arrosto, non ne capisco assolutamente l’acquisto, carissimo ed inutile se non come riserva e panchinaro fisso.
    La squadra é come l’ha voluta Mazzarri: é il suo compito principale del suo lavoro schierarla correttamente e motivarla dall’inizio, se contro il Napoli ne voleva cambiare 7o 8 contesta se stesso, oppure, ipotesi ben peggiore, sono i giocatori a contestarlo, come fanno di solito, con la manfrina in campo, cosa vista nel primo tempo a San Siro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pimpa - 2 mesi fa

    Scusate,non trovate un po’ stucchevole questa continua discussione sull’allenatore presente e su quelli passati?
    E’ come dire che il bue dà del cornuto all’asino, abbiate pazienza.
    Ognuno potrà avere le sue preferenze e gli altri dovrebbero accettarle,senza offese o battute.
    A me non ce n’è uno che mi sia piaciuto, considerato però che quello precedente era un mandriano e non un allenatore di calcio.
    Guardiamo i fatti e siamo onesti: abbiamo sempre fatto pena, a dimostrazione del fatto che l’allenatore può incidere in poca misura se è molto capace, ma se a quello stesso allenatore si danno da allenare dei brodi, va poco lontano anche lui.
    Figurarsi poi se l’allenatore non è bravo..tipo i nostri,ecco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. DARIOGRANATA - 2 mesi fa

      Non sono d’accordo, l’allenatore é fondamentale, se bravo come il povero Marchionne che ha salvato una Fiat decotta, detta le sue scelte alla società, spiega le sue tattiche hai giocatori, li motiva, effettua i giusti accorgimenti ed i cambi durante la partita.
      Da due anni il Presidente Cairo investe, se Miha prima e WM adesso non sono in grado di indirizzare giustamente la società devono essere messi di fronte alle loro responsabilità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. fabio - 2 mesi fa

    ma si dai continuiamo cosi………rosa “leggera” (ed ora siamo gia’ senza alternative) giocatori di classe ( vedi liaic) out……. squadra bella fisica con zero gioco…………… e magari a gennaio vendiamo zaza….. cosi abbiamo una bella squadra inferiore allo scorso anno ….. questo e’ mazzarri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Questa distinzione tra allenatori pazzi ma un po’ geniali e allenatori precisini, difensivisti e noiosi è fuori dalla realtà. Mondonico era pazzo perché alzava la sedia però giocava con marcature a uomo e allora? Mazzarri col suo gioco da anni 50 come dicono in tanti ha vinto più lui a Napoli di Donadoni Sarri e Benitez messi insieme col loro gioco ultramoderno. Quindi ? Mihailovic l’anno scorso dopo il derby su taccio per pietà, ci ha fatto vincere due partite,
    Cagliari e Lazio. Da ottobre a gennaio due vittorie. Ti garba cosi’? Contento te….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Custer7 - 2 mesi fa

      L’anno scorso il derby con Mazzarri dopo un quarto d’ora si dormiva tutti e quando ci siamo svegliati avevamo perso lo stesso, solo con qualche gol in meno ma 0 tiri in porta e occasioni!!
      Ognuno ha le sue preferenze, certo che preferirei Conte o Klopp ma tra Miha e Mazzarri scelgo chi mi emoziona di più tanto i risultati non cambiano e lo vedrai tu stesso a fine girone d’andata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        Guarda che forse le emozioni le danno i calciatori in campo e non gli allenatori. Prova ne è il fatto che la squadra TUTTA ha ammesso di non aver fatto ciò che Mazzarri aveva chiesto. Quindi ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Custer7 - 2 mesi fa

          Guarda non so….io dico solo che l’anno scorso Miha è stato esonerato a 2 punti da EL e non ha mai avuto belotti disponibile, pensa avesse avuto zaza da schierare al suo posto!!
          Domani giochiamo contro l’Atalanta e si parla di un 3/6/1 con una squadra imbottita di centrocampisti così da non prenderle e magari sculare un gol!!
          Dai non se ne può più, Miha giocherebbe con un 4/2/4 con Meité+X a centrocampo e con edera, Bérenguer/parigini, zaza e belotti in attacco ( in attesa del rientro di Iago)!!
          Cazzo serve il pareggino con l’Atalanta?? Bisogna rischiare x vincere e raggiungere gli obiettivi!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 mesi fa

        @Custer credo che per Mihajlovic abbiano influito tanti fattori per la sua cacciata. So per certo che tutti i più grandi allenatori partono con il dedicare la massima attenzione alla fase difensiva. Da Morinho a Conte a Simeone a chi vuoi te. Aggiungo che Mazzarri ha sempre fatto segnare molto i suoi attaccanti. Lo dicono i numeri non io

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Esempretoro - 2 mesi fa

    Faccio veramente fatica nel commentare ciò che ho visto e pure ciò che sto leggendo in molti post. Personalmente WM a me non fa impazzire,ma tutte le cagate che hanno combinato in campo non possono essere imputate al mister. Errori di posizione,passaggio,persino i fondamentali…il gruppo a questo punto va sostenuto più che mai,è dovere di noi tifosi. Molti di noi hanno apprezzato il mercato,e ciò sarebbe già motivo sufficiente per non sfilarsi,ma pure chi come me era incazzato nero per la perdita di Adem senza sostituto non può tirarsene fuori. Anche non dovesse andar bene a Bergamo. Auspico almeno un progresso nervoso,serve al gruppo ed a tutti noi. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

      Ma chi ha voluto sto gruppo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Custer7 - 2 mesi fa

    Provo a spiegare perché io preferisca un allenatore “d’assalto” alla Mihajlovic piuttosto che allenatori difensivisti tipo Mazzarri ( alla guida di una squadra di medie ambizioni).
    Preferisco i primi perché per raggiungere gli obbiettivi rischiano e spesso lo fanno in prima persona, sanno anche loro che schierare 4 attaccanti contro le big del campionato e’ rischioso( e infatti spesso saltano) ma non ci stanno a subire a prescindere e lottano e ci provano emozionandoci di quelle emozioni per cui vale la pena pagare il biglietto!!
    Sono allenatori pazzi, spericolati, forse spartani tatticamente ma generosi, sanguigni, nervosi davanti alla panchina li vedi correre sulle fasce con l’ala di turno tanto che vorrebbero arrivare al fondo e crossare per le punte oppure entrare in campo incazzati e “alzare le sedie” quando ci rubano le partite!!
    Gli allenatori difensivisti invece sono diversi, pacati, ordinati, scelgono le formazioni innanzitutto per non prenderle e non fare brutte figure, le loro squadre sono imbottite di difensori e incontristi e cercano di rischiare il meno possibile addormentando le partite e di conseguenza tutto lo stadio.
    Per concludere, meglio fare qualche figura di merda con le grandi ma emozionarsi e sentire il cuore battere quando si conquista palla e si prova l’assalto piuttosto che vivere partite noiosissime con atteggiamento passivo e rassegnato già dall’inizio!!
    Tanto perdere si perde lo stesso ma almeno ci si prova e ogni tanto funziona e quando succede si gode il doppio!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 2 mesi fa

      Certo che il parallelismo tra Mihajlovic e Mondonico e perlomeno azzardato…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Ventura ha dato tantissimo al Toro ma è storia passata, punto. Adesso c’è l’Atalanta guardiamo avanti, in panchina c’è Mazzarri quindi forza Mazzarri e forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Se giochiamo con una punta Mazzarri è un catenacciaro, col Napoli perché ha schierato due punte c’e’ chi lo ha descritto come uno Zeman ubriaco…Però basta cambiare allenatore e abracadabra voliamo in Champions. Tifosi bambini credete alle favole e come i bambini alla prima difficoltà fate le bizze e volete il balocchino nuovo da babbo Cairo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Ma come si fa a dire che Mazzarri è un allenatore modesto ? Curriculum scarso? Ma che cazzo dite? Rivolete Ventura? Ma a voi serve il dottore altro che Ventura…le canne fanno male ragazzi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      Si hai ragione Mazzarri ha vinto una coppa Italia con hamsik Lavezzi e Cavani…..ventura ci ha presi ottavi in B e ci ha portati in Europa, senza di lui cerci e immobile non sarebbero mai venuti a Torino….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

      Personalmente preferisco anch’io Mister Libidine a Mister Piangina
      non tutti i gusti sono alla menta neh

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Kieft - 2 mesi fa

    Siamo passati da 4 attaccanti di Mihalovic, belotti niang ljiaic iago falque a una punta di mazzarri….rivoglio ventura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Scott - 2 mesi fa

    Questo modulo si chiama “prendiamone il meno possibile”. Non perderemo 3-0. Potremmo vincere 1-0 se azzecchiamo il contropiede. Ma se ne prendiamo uno, la vedo dura recuperare. Non guasterebbe infondere un po’ di coraggio e di ottimismo ai nostri, in questo momento. Scelta conservativa e auto tutelativa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Pimpa - 2 mesi fa

    Dati gli orrori che abbiamo visto fino a ora,io la penso così,partendo dall’allenatore.
    Come dissi l’anno scorso e come mi sembra stia dimostrando,non è un fulmine di guerra nel capire dove mettere i giocatori,non propone un gioco piacevole,è tendenzialmente pavido,preferisce l’organizzazione all’estro. In altre parole,nessuno si ricorderà di lui perché complessivamente è un allenatore modesto come attesta il suo curriculum. Certo,una società come la nostra prende giocatori e allenatori che rispecchiano il suo cabotaggio e, se devo dare un giudizio, preferisco lui agli ultimi due che abbiamo avuto, ma si tratta di una gara tra mediocri. Se poi penso a quando si lamenta di non avere avuto i giocatori fin dall’inizio del ritiro,come se quelli che ha avutoavessero fatto chissà cosa,uno sconforto furioso mi assale
    Capitolo formazione: gli unici punti fermi dovrebbero essere intanto quelli di non far giocare mai Rincon e Baselli perché è l’unico modo che vedo di renderli non utili perché non lo saranno mai ma inoffensivi.
    Poi mi pare evidente che Belotti e Zaza non possono giocare insieme,per fortuna nostra.
    Mi parrebbe anche arrivato il momento di ringraziare Moretti,uomo e professionista integerrimo che spero di rivedere nell’organigramma societario,perché è folle continuare a schierarlo quando si sono spesi milioni per comprare Bremer,tanto più che con lui in campo da sei anni continuiamo imperterriti a prendere bracate di goals.
    La difesa a tre la lascerei stare perché se in quel modo si pensa di prendere meno goals,la storia recente e recentissima ci insegna il contrario.
    Quindi giocherei così:Sirigu De Silvestri Nkoulou Izzo Aina Lukic Meite Soriano Parigini Belotti Edera,in attesa che torni Falqui al posto di Edera e Lyanco o Bremer al posto di Izzo.
    Penso anche che naturalmente non riusciremo ad andare in Europa se non per qualche amichevole estiva. Facciamo giocare due esterni giovani che forse sanno fare un cross decente durante la partita,togliamo di mezzo giocatori impresentabili,cerchiamo di far rendere Belotti al massimo delle sue caratteristiche e che qualcuno ce la mandi buona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riba - 2 mesi fa

      Riassumendo il tuo commento, Mazzarri è una pippa e sarebbe meglio avere te come coach…su Mazzarri sono d’accordo prima va fuori dalle palle e meglio è per tutti…giovani granata in primis. Sul fatto che tu possa fare l’allenatore perché no, prima proverei con Nicola…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pimpa - 2 mesi fa

        Eppure mi sembrava di essere stata chiara.
        Primo,ho detto che Mazzarri è un modesto,non ho parlato di pippa,termine che non conosco e non uso.
        Secondo,non credo che sarebbe meglio avere me come allenatore.
        Soprattutto,e qui sta la disperazione,credo che al Toro non possano venire allenatori migliori di Mazzarri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. LeoJunior - 2 mesi fa

    l’ho scritto nel commento all’articolo precedente. Non e’ un problema di singoli o di moduli. Se entri in campo svogliato, poco determinato e zero concentrato, puo’ allenarti anche Gesu’Cristo. Soprattutto se giochi con squadre piu’ forti devi predisporti ad aggredire e non sbagliare nulla. Da anni ci capita invece di giocare queste partite (Derby in primis) entrando in campo consapevoli che tanto si puo’ perdere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. fabio.tesei6_854 - 2 mesi fa

    Se rifanno una partita come domenica mazzarri è al capolinea. Quest’anno mi sa che Cairo ha finito la pazienza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riba - 2 mesi fa

      a questo punto per il bene del Toro e per evitare di buttare via un’altra stagione, anche se con grande dispiacere ma quasi quasi speriamo che perdano e che Cairo ti ascolti…così forse qualche partita prima o poi la vinceremo, magari anche giocando un calcio spettacolo…ma forse questa è una utopia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    Col Napoli il primo goal preso è roba che non dico nemmeno in lega pro…nemmeno nelle partite scapoli contro ammogliati…colpa di Mazzarri che non capisce niente? E che deve dire Mazzarri prima delle partite a professionisti di serie A? Mi raccomando ragazzi non facciamo cazzate da scapoli contro ammogliati…deve dire così? Forse così i giocatori lo capiscono o anche così è dura per loro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Senza polemica ma hai notato come marcano in area ? Guardano TUTTI il pallone!!! Non si marca così!! Neanche a zona. Bisogna imparare a seguire l’uomo ed intervenire contrastando/anticipando l’uomo nella zona di competenza. Su questo DEVE intervenire Mazzarri, altroché non può nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

        Granata, secondo te come mai oggi gli attaccanti segnano 25-30 gol a campionato…??? Van Basten, per fare un nome a caso, ne ha mai segnati tanti così????
        Chissà perché??? Forse perché ai tempi suoi gli attaccanti viaggiavano tutta la partita con un marcatore che li seguiva anche negli spogliatoi…
        Prova ad appiccicare a questi uno di quei marcatori, Bruno, Annoni, Gentile, Brio, Fontolan ecc…..Uscirebbero a metà partita con le convulsioni….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Granata - 2 mesi fa

        @Alessandro infatti ho scritto che se la marcatura fosse adeguata subiranno molto meno. Una volta si insegnavano i fondamentali, oggi la tattica

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

          Ma infatti era un modo per dirti che condivido totalmente il tuo pensiero..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 2 mesi fa

          Bene Alessandro. Sai qua non è semplice scrivere di calcio anche se riconosco che da altre parti è molto peggio. Anche chi ha idee diverse può avere ragione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bepmerlo4_626 - 2 mesi fa

      Hai ragione, ma come ammette a Mazzarri, se Ancelotti grande allenatore ti uccella con la tattica devi correre ai ripari. Se conto hai 4 punte, veloci e padroni del palleggio, forse sarebbe stato meglio una difesa a 4 a uomo ? E ti poni la domanda s3 due punte di non facile combinazione posso incidere senza I cross. E’ lui che vede i giocatori in allenamento , ma se non sono pronti o adeguati i ricambi allora diventa dura, se quello di domenica non e’ un’incid3nte allora c’e ‘ da preoccuparsi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        La difesa a uomo pura , in difesa , con gli attaccanti moderni che cambiano continuamente posizione non la vedo assolutamente. Io farei marcatura a uomo sul regista e zona mista in difesa. Marcatura a uomo in difesa solo sui piazzati. Domenica innanzitutto dovevamo stare corti, poi aggressivi su ogni pallone e poi ripartire. Si è fatto l’opposto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-13745822 - 2 mesi fa

    non ho parole se questo articolo è vero abbiamo un Mister che non ne sta capendo Una.
    Baselli??? ma per favore sediamolo in panchina, Lukic che gioca titolare nella propria nazionale e proprio così Impresentabile????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 2 mesi fa

      Sediamolo? Già è lento moscio, vuol pure sedarlo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Kieft - 2 mesi fa

        Io prima eliminerei gli scarponi come rincon ….prima di eliminare quelli che sanno giocare a calcio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. prawn - 2 mesi fa

    Ho capito una cosa non solo ci manca una riserva di ruolo tra i terzini, e un centrocampista di qualità, ci manca pure una seconda punta di ruolo…
    Cmq formazione migliore, dipende molto da Soriano a questo punto.
    Se non supporta come si deve il Gallo non si segna, ma essendo più coperti si parte per non prenderle.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Scott - 2 mesi fa

    Temo che questa scelta possa trasmettere ancora meno coraggio ai calciatori. Questa squadra ha un’enorme potenziale offensivo e le risorse migliori andrebbero sfruttate sempre. Visto che ha voluto rinunciare al miglior rifinitore in squadra, tocca a Mazzarri sbrogliare la matassa ossia come far arrivare palloni decenti alle punte. Difesa e contropiede lo sanno fare un po’ tutti ma se passi in svantaggio con questa impostazione poi son cazzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. FVCG-70 - 2 mesi fa

    A mio parere, probabilmente Bergamo potrebbe non essere la partita giusta per riproporre Belotti – Zaza (coppia nella quale comunque credo molto), ma mi chiedo… perchè centrocampo folto e solo Belotti in attacco con Soriano dietro? E’ un film già visto: il Gallo sbattersi a dismisura per riuscire a recuperare un pallone decente..

    Edera (che sulla carta è il sostituto ideale di Iago Falque), quando è che gioca?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-1007904 - 2 mesi fa

      Si ma Edera è il sostituto di Iago quando è ala.. Già Falque deve imparare lui a fare la seconda punta, figurati Edera. Ergo non giocherà praticamente mai se non in un 433 che questo mister non pare intenzionato a fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Héctor Belascoarán - 2 mesi fa

        L’obbiettivo è questo: insegnamo all’ala a fare la seconda punta, alla seconda punta a fare il trequartista e al trequartista insegnamo il turco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13950452 - 2 mesi fa

    Il problema non è quante punte giochino, ma servirle bene. Quanto manca Iago, senza voler ricordare Ljajic (era l’unico che sapeva creare l’occasione geniale)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Granata - 2 mesi fa

    Secondo me era lo schieramento da contrapporre in partenza con il Napoli. Zaza e Belotti non sono ancora pronti per giocare insieme. Se guardo al passato, vedo fior fiore di giocatori che hanno faticato ad inserirsi ma poi sono esplosi. Le critiche servono se costruttive. Leggo cose incredibili per quanto successo. Ricordo che a Bergamo nessuno disse nulla dopo diverse sconfitte di fila. Applaudirono la squadra al rientro da una sconfitta clamorosa. Fosse successo al Toro ? Non oso immaginare. A me girano le scatole ma credo ci siano tutti gli ingredienti per fare bene. Forza ragazzi. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Bah…
    Mah
    Questo toro va a singhiozzo. Oggi come oggi siamo indecifrabili, ma nel senso negativo della parola.
    Una squadra senza identità e con poca fortuna.
    Speriamo Mazzarri trovi presto la quadra o saranno guai.
    Una punta, va bene, ma almeno che sia servita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. user-13974796 - 2 mesi fa

    mica giocherà Berenguer !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kieft - 2 mesi fa

      Unico che si è salvato contro il Napoli, se abbiamo fatto un goal è grazie a lui, non attacchiamo sempre un giovane che ha qualità …..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy