Torino, vincere contro il Milan per coronare una grande stagione

Torino, vincere contro il Milan per coronare una grande stagione

Verso Milan-Torino / I granata dovranno giocare senza pensieri, con il cuore e con la testa: una vittoria a San Siro, infatti, sarebbe l’ennesima ciliegina su questa comunque fantastica stagione 

 

Gli eventuali tre punti contro il Milan potrebbero essere ininfluenti nella corsa all’Europa League: i granata, infatti, devono sperare in un passo falso di Sampdoria e Inter per credere materialmente alla seconda qualificazione europea di fila.

Tuttavia, la squadra di Ventura dovrà giocare senza pensieri, senza calcoli, senza dubbi per la testa: serve una prestazione di cuore e cervello, infatti, contro i ragazzi dì Inzaghi, per portare a casa quei tre punti che non solo darebbero – nel caso di flop di Inter e Samp – nuove speranze in chiave europea, ma che coronerebbero una stagione nella quale i granata si sono dimostrati squadra compatta, capace di grandi trasferte europee e di vittorie che fino all’anno scorso erano tabù consolidati da troppo tempo, come quella contro la Juventus nel derby, o i trionfi contro le big come Inter e Napoli. Le big, appunto: anche il Milan, nonostante la forma tutt’altro che smagliante, può e deve essere considerato una grande squadra. Sia per blasone, sia per lo stadio San Siro, la trasferta a Milano non è nulla di semplice e anche per questo un’eventuale vittoria contro i rossoneri d’Inzaghi avrebbe le sembianze di una ciliegina sulla torta sapientemente cucinata dal tecnico Ventura, vero maestro di questa fantastica orchestra granata.

Anche se non dovesse arrivare la conquista dell’Europa League – e qui è d’obbligo incrociare le dita – è infatti indubbio come l’allenatore ligure sia stato capace di una vera e propria impresa: il tecnico ha infatti dato un nuovo volto ad una squadra che aveva perduto in estate le sue stelle più splendenti – Cerci e Immobile – e ha saputo, con pazienza e lavoro assiduo, conferire a questa squadra un gioco nuovo e una ritrovata determinazione, rendendo un gruppo di giocatori con tanta voglia di lavorare in una formazione vincente e senza paura, in grado di espugnare il San Mamès e di dominare i due derby contro la Juventus, con alterne fortune.

Comunque vada, insomma, il Torino è stato protagonista anche quest’anno, e sono davvero in pochi a poter dire “Io ci credevo già a settembre”: vincere contro il Milan, dunque, per credere ancora nel fantastico traguardo europeo, ma anche e soprattutto per conquistare un altro importante traguardo e rendere ancora una volta orgogliosi i tifosi di questi colori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy