Torino, Zappacosta è in continua crescita: il lavoro con Ventura premia

Torino, Zappacosta è in continua crescita: il lavoro con Ventura premia

Focus on / L’esterno ex Atalanta sta sfoderando buonissime prestazioni. Una soluzione in più sulla fascia per Ventura

2 commenti
Zappacosta

Davide Zappacosta era giunto in maglia granata con un’etichetta ben precisa, e tutt’altro che leggera da portare: ci si aspettava dal giovane ex Atalanta di poter essere considerato una validissima alternativa a Bruno Peres, “o forse anche qualcosa di più”. L’esterno è solamente l’ultima dimostrazione dell’incredibile capacità di Giampiero Ventura di lavorare con i giovani e saperli inserire al momento giusto, senza forzare le tappe del loro processo di crescita; Zappacosta infatti ha passato una buona dose di partite in panchina, senza mai assaggiare il campo neppure nei minuti finali, prima di essere considerato pronto dal tecnico ligure che, ora, lo sta buttando nella mischia sempre più sovente.

Zappacosta pagelle di torino-genoa
Davide Zappacosta esulta dopo la rete segnata contro il Genoa, la sua prima in granata

Nonostante i risultati a livello di squadra non siano nell’ultimo periodo memorabili l’esterno ha dimostrato con le ultime prestazioni di essere entrato appieno nei meccanismi del Torino e di aver compreso i tatticismi dell’allenatore: mentre per esempio nella trasferta di Carpi era sembrato ancora abbastanza fuori dagli schemi ed “opaco” , dopo essere stato uno dei migliori in campo contro il Genoa (per la prestazione in generale e non soltanto per il gran gol messo a segno), Zappacosta si è ripetuto nel derby subentrando a Molinaro e creando alcune occasioni molto pericolose, dimostrando così la sua progressiva e continua crescita.

Proprio questa alternanza potrebbe essere fondamentale durante le prossime partite del Torino; dato l’allungarsi dei tempi di recupero per Avelar, Ventura potrebbe infatti sfruttare frequentemente questa situazione: schierare dal primo minuto Molinaro e Bruno Peres e, in corsa, inserire Zappacosta facendolo subentrare all’ex Parma, con il brasiliano spostato sulla fascia sinistra. Una soluzione assolutamente valida ed interessante che potrebbe permettere a Ventura di spaccare le partite inserendo a partita in corso un giocatore fresco e pronto a fare la differenza come Davide Zappacosta.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Brawler Demon - 1 anno fa

    Bene così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Papa Urbano I - 1 anno fa

    Zappa non può essere questo…io l ho seguito soprattutto in Under21 e andava come un treno…a Modena col Carpi dopo 50 min non stava in piedi…ha chiaramente dei problemi fisici…quando entrerà in forma diventerà sicuramente uno dei terzini + forti della A…chiaro che aver davanti Peres non aiuta…ma sono sicuro che Zappa debba solo trovare la forma giusta…quella dell anno scorso…e ci farà divertire…certo non ai livelli di Peres che è un giocatore da champions, ma cmq ci farà divertire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy