Torino: Zappacosta spinge per partire titolare, ma con un Peres così…

Torino: Zappacosta spinge per partire titolare, ma con un Peres così…

Focus on / L’esterno punta il Sassuolo per tornare in campo dal primo minuto, ma è difficile che Ventura rinunci al brasiliano ritrovato

classifica

Archiviata la partita contro la Roma, la testa del Torino è già al prossimo match di campionato previsto per domenica pomeriggio, quando allo Stadio Grande Torino arriverà il Sassuolo di Di Francesco. Granata intenzionati a proseguire la scia di prestazioni positive ed a ritrovare la vittoria dopo il pirotecnico ko contro i capitolini: è altresì verosimile che trattandosi del terzo impegno nel giro di una settimana Ventura dovrà dosare al meglio i propri giocatori e sfruttare tutte le alternative presenti in rosa, per non rischiare di sovraccaricare alcuni elementi.

Torino FC v US Citta di Palermo - Serie A
Davide Zappacosta in percussione sulla corsia

Ecco che così torna a sperare in una chance di partire dal primo minuto Davide Zappacosta, scomparso dai radar nell’ultimo periodo: è infatti più di un mese che l’esterno ex Atalanta non calca il terreno di gioco (l’ultima presenza risale al 20 marzo quando subentrò a Gaston Silva al 75’ contro la Juventus) mentre per risalire alla maglia da titolare bisogna tornare addirittura al 27 febbraio, nel match di San Siro contro il Milan. Dati che di certo non possono essere incoraggianti per il laterale, che tuttavia rappresenta un’arma importante a disposizione dei granata: proprio per questo motivo è più che plausibile pensare ad una nuova occasione per Zappacosta contro il Sassuolo anche dal primo minuto. I dubbi, fondati, sorgono tuttavia in relazione alle recenti prestazioni di un altro giocatore del Torino.

Bruno Peres, Le pagelle di Torino-Atalanta
Bruno Peres è tornato a fare la differenza: difficile che Ventura si privi del brasiliano

Nelle ultime partite infatti Bruno Peres, sempre schierato sulla fascia destra che non è un mistero essere la prediletta del brasiliano, sembra essersi ritrovato ed è tornato a fare la differenza non soltanto impadronendosi di fatto della corsia e sbaragliando i diretti avversari, ma anche attraverso un notevole apporto sotto porta: a segno contro l’Atalanta, ha poi confezionato un assist al bacio per Martinez mercoledì sera all’Olimpico di Roma. A giudicare dal periodo di forma sembra dunque difficile che Ventura si privi del brasiliano, e la soluzione per favorire il minutaggio di Zappacosta potrebbe quindi essere quella di dirottare Peres sulla corsia mancina affidando l’out di destra proprio all’ex Atalanta.

Davide Zappacosta, uno dei migliori in campo a Reggio Emilia
Zappacosta nel match d’andata contro il Sassuolo

Soluzione che è già stata tentata in passato dal tecnico con la speranza di garantire un più marcato apporto offensivo ed una maggiore imprevedibilità alla fase offensiva, ma che non ha avuto i risultati sperati, e che comporterebbe la contemporanea reclusione in panchina di Molinaro e Gaston Silva, giovane sul quale Ventura sta nell’ultimo periodo dimostrando di puntare fortemente. Come sempre, le dovute valutazioni tecniche e motivazionali toccheranno al tecnico, ma le certezze si definiscono in maniera chiara: l’impegno con il Sassuolo si avvicina e Zappacosta spinge per ottenere la maglia da titolare, con l’incognita Bruno Peres..

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy