Torino, Zaza riparte: dopo l’incubo derby c’è il Sassuolo in cui si consacrò

Torino, Zaza riparte: dopo l’incubo derby c’è il Sassuolo in cui si consacrò

Focus On / Con il ritorno di Falque partirà dalla panchina, ma dovrebbe avere una chance a gara in corso

di Redazione Toro News

Un errore imperdonabile nel derby della Mole, di quelli che lasciano il segno. Ma anche la voglia di riscatto. E quale occasione migliore se non nel campo in cui ci si è consacrati in Serie A? Simone Zaza torna al Mapei Stadium, lo stadio in cui l’attuale numero 11 granata ha vissuto la sua migliore esperienza nel campionato italiano a livello personale. In quel Sassuolo di mister Di Francesco, Zaza era la punta centrale del tridente. Al suo fianco Sansone e  Berardi andavano a completare il reparto offensivo. Nelle due stagioni in neroverde, Zaza ha collezionato 64 presenze e 20 gol, sostanzialmente un gol ogni tre partite, durante la sua prima stagione in Serie A da protagonista. Poi è stato ceduto alla Juventus e, dopo una piccola parentesi in Premier con il West Ham da dimenticare, è approdato a Valencia. Con la squadra spagnola ha collezionato 19 gol in 53 presenze: una media del gol ancora più alta rispetto a quella con il Sassuolo. Nell’estate 2018 firma con i granata e con il Toro, fino ad ora, ha giocato 14 partite, segnando un solo gol (contro il Chievo a Verona all’88’) che ha portato tre punti fondamentali alla squadra allenata da Mazzarri.

PROBABILE PANCHINA – Per quanto riguarda il match in programma sabato alle 15, per Simone Zaza si prospetta una partenza dalla panchina. Con il recupero totale di Iago Falque, molto probabilmente toccherà al numero 11 sedersi al fianco di Mazzarri. Infatti l’attaccante spagnolo dovrebbe supportare, insieme a Baselli, il Gallo Belotti in attacco. Ma nulla è perduto: sicuramente per Simone Zaza ci sarà occasione, a gara in corso se dovesse partire dalla panchina, di mostrare la sua voglia di riscatto dopo il clamoroso pasticcio che ha provocato il rigore su Mandzukic nel derby contro la Juve. Zaza è un giocatore combattivo e grintoso, di certo non si farà abbattere dopo l’errore dell’ultima partita. Ma tocca a lui dimostrare di voler mettersi alle spalle quanto accaduto riconquistando la fiducia di tutti al Torino. Dal canto suo, il club granata auspica in una rivalutazione di un giocatore da 14 milioni di euro. Ora la speranza del numero 11 è che il tecnico granata gli dia una chance nel secondo tempo e trovando il gol, allontanerebbe definitivamente tutte le critiche che gli sono piovute addosso nel post derby della Mole. Forse Zaza non ne ha mai avuto così bisogno.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. marcohelg_385 - 4 mesi fa

    zaza a sassuolo deve giocare altrimenti lo perdiamo del resto è un ‘investimento della societa’..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ProfondoGranata - 4 mesi fa

    Non sono d’accordo con chi vuole una panchina corta. Soprattutto se puntiamo ad accedere a EL. I Rincalzi servono. In attacco Zaza può essere una pedina molto molto utile.
    Nel derby, episodio finale a parte, ha speso molto, ha pressato tantissimo e se non avesse avuto davanti la difesa migliore del campionato (dopo la nostra ovviamente) secondo me avrebbe anche potuto segnare (lui come anxhe belotti).
    La formula adottata per fronteggiare i gobbi ha dato spettacolo e ha mostrato un Toro capace di fare male e Zaza ne è stato un elemento non trascurabile.
    Secondo me serve avere ancora pazienza e non metterlo alla gogna.
    Potrebbe rivelarsi un elemento prezioso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. wendok - 4 mesi fa

    e per quale ragione “socuramente” ci sarà occasione di mettersi in mostra a partita in corso anche se parte dalla panchina ?cosa siete, veggenti ? o sponsor ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MAgo - 4 mesi fa

    Dopo mesi non è ancora in condizione, non é riuscito a tenere un pallone in avanti, ha fatto un’entrata stupida ed inutile a centrocampo che gli é costata una giusta ammonizione, oltre alla mega-cavolata nell’unico ripiegamento in difesa, solo per parlare dell’ultima partita !
    Giocatore scarso ed uomo poco intelligente (a giudicare dall’atteggiamento). FUORI DALLE PALLE !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Luke69 - 4 mesi fa

    …neanche in panchina in tribuna e cederlo a gennaio, insieme all’altro gobbo Soriano, Millico al suo posto tutta la vita..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. suoladicane - 4 mesi fa

    14 presenze ed un solo gol! mi sembra un po’ pochino
    da rispedire al mittente……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ottobre1955 - 4 mesi fa

    Zaza è in giocatore che merita essere recuperato. Ha tecnica, fisico, grinta e voglia di recuperare il tempo perduto. Lo si può criticare ma metterlo in discussione sarebbe un imperdonabile errore, la coesistenza con Belotti ci sta come ci stava quella di Pulivi con Graziani, sanno vedi sacrificarsi il Gallo forse è più generoso ma Zaza quano difende la sua fisicità la fa sentire.
    Io penso che Zaza erroraccio nel derby comunque debba restare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gio - 4 mesi fa

    Dirò una bestemmia e sicuramente mi attirerò diverse critiche. Però a me Soriano, a parte il retropassaggio, contro la jeep è piaciuto. Ha lottato su ogni pallone e ha anche preso un rigore (non datoci, ovviamente) muovendosi su tutto il campo e lottando nell’area avversaria. Poi certo l’erroraccio, amplificato anche da un errore di Ichazo, mette tutto in secondo piano. Personalmente non lo massacrerei, però.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 4 mesi fa

      Parliamo di Zaza, non di Soriano, per carità!
      Neanche io lo massacrerei, però, onestamente, lo lascerei “sbollire” in panchina!
      Non condivido il concetto espresso nell’articolo:
      costa 14.000.000, allora DEVE giocare!
      Per sostituire eventualmente Falque preferirei vedere Parigini in campo, oppure una volta Edera. Tutti lo criticano aspramente, ma se Mazzarri non lo mette mai in campo, vorrei sapere su quali basi lo possono valutare, e quindi criticare!
      Nella partita con il Sudtyrol, squadra di C, ma che ci ha fatto “tremare”, alla fine è stato Edera a fare gol e a toglierci dai guai!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Gio - 4 mesi fa

        Be’, certo che Falque è meglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Carlin - 4 mesi fa

        Cara madama questa volta le do ragione.Edera ha segnato tra campionato e coppa come l’ex gobbo,giocando molto meno.Perchè non dargli piu fiducia?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy