Torino, Rincon: l’acquisto voluto da Mihajlovic che sta deludendo

Torino, Rincon: l’acquisto voluto da Mihajlovic che sta deludendo

Focus On / Bilancio complessivo negativo per il venezuelano, complice anche la sua posizione in campo. Non può giocare da metodista, ma dovrebbe restare anche l’anno prossimo

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Tutti sotto esame: con l’obiettivo del settimo posto ormai lontano, il Toro – per stessa ammissione di Mazzarri, l’allenatore, e di Cairo, il presidente – utilizzerà le partite che restano nella stagione per valutare i calciatori attualmente a disposizione e decidere sulla loro permanenza. Andiamo, quindi, ad analizzare singolarmente le posizioni dei vari elementi della rosa del Torino: impossibile dire con certezza, oggi, quale sarà il loro futuro, possibile invece evidenziare quali sono le premesse.

In casa granata continuano le riflessioni in vista del futuro. Svanite ormai le speranze di qualificazione in Europa League e tra i giocatori finito sotto la lente d’ingrandimento di Mazzarri c’è anche El GeneralRincon sta attraversando un momento di grande flessione, così come tutta la squadra e dovrà rilanciarsi in queste ultime gare anche per dimostrare di valere i 9 milioni complessivi, che il Toro ha deciso di investire su di lui la scorsa estate. Anche andando contro quelle che erano sempre state le convinzioni del presidente, che è sempre stato restìo ad effettuare spese importanti per cartellini di giocatori intorno ai trent’anni. Per Rincon, un classe 1988, si è fatto uno strappo alla regola, volto ad accontentare le richieste del tecnico Mihajlovic, un grande fautore dell’arrivo al Torino del venezuelano.

ALTI E BASSI Rincon ha vissuto una stagione sicuramente a fasi alterne. Titolare praticamente fin da subito, nel girone d’andata ha alternato picchi altissimi come quello di Roma contro la Lazio, partita in cui fu autore di un grandissimo gol con partite sottotono. Resta negli occhi di molti la palla persa che nel derby di campionato di andata, permise a Dybala di sbloccare la partita. Nelle ultime quattro partite, ha dovuto soccombere insieme al resto della squadra. Da evidenziare sono due spunti di riflessione. Il primo: il capitano del Venezuela è stato preso anche per rivestire un ruolo da leader, ma ha saputo esserlo solo a tratti. Il secondo: Rincon ha giocato spesso da metodista, senza averne le caratteristiche. Rincon non è mai stato un regista, né nella sua carriera si è distinto per le sue geometrie e il suo controllo del pallone, ma per la corsa e per la grinta che ha sempre dimostrato (Per buona parte della stagione, il venezuelano era stabilmente fra i giocatori che recuperavano più palloni in Serie A). Collocarlo come perno centrale di un centrocampo a tre significa che di certo l’intenzione non è quella di praticare un calcio propositivo.

SS Lazio v Torino FC - Serie A

OBIETTIVO RILANCIO – In ottica futura, comunque, non c’è dubbio che Mazzarri dovrà assolutamente recuperare Rincon, perché sarà una delle pedine fondamentali dalle quali poter ripartire in futuro. Certamente dovrà essere affiancato da un centrocampista dai piedi buoni, che possa relegare il venezuelano ad un ruolo di maggiore interdizione ovvero il compito che più gli si addice. El General è un giocatore polivalente capace di adattarsi a più moduli di gioco, infatti ha già giocato con il 3-5-2, con il 4-2-3-1 e il 4-3-3 nella sua carriera ottenendo, comunque, discreti risultati. La sua esperienza potrebbe aiutare altri giovani a maturare e a cambiare marcia sia nell’atteggiamento, sia sotto il punto di vista delle prestazioni. Rincon dovrà rilanciarsi in questo finale di stagione, ma salvo cataclismi il suo futuro sarà ancora in maglia granata per guidare la squadra ad una riscossa necessaria.

Leggi anche:

Torino, una conferma da meritare: anche Acquah è sotto la lente di Mazzarri

Toro, Valdifiori verso la partenza a giugno. E intanto Lukic cresce…

 

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 9 mesi fa

    Benassi non solo lo riscattano, ma pensano già di estendere il contratto e alzare lo stipendio per farne un giovane pilastro dell’ossatura della nuova Viola, mentre noi abbiamo Rincon e l’unica cosa buona sarebbe rivenderlo almeno a 7-8 milioni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Simone - 9 mesi fa

    Poco più di un Gazzi di venturiana memoria!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 9 mesi fa

    Uno preso per far legna a 9milioni e 30anni di età deve distinguersi in campo e fare la differenza nella stragrande maggioranza delle partite: lui l’ha fatto quasi mai, facendo spesso errori tecnici anche gravi.
    Di questo valore e rendimento ne trovi finché vuoi e a molto meno: se trovassimo, per caso e/o fortuna, una squadra che lo volesse, lo darei via senza rimpianto alcuno, troppo inutile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13693832 - 9 mesi fa

    Grande Cairo hai fatto fare una plusvalenza alle merde

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. steacs - 9 mesi fa

    Miha voleva Kucka semmai, Rincon è stato un favore alle Zebre, chissá per quale affare legato ad altro fuori dagli amibiti calcistici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 9 mesi fa

      chissà dove hai letto che è stato preso x fare un favore ai gobbi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 9 mesi fa

        Lo sai vero che i proprietari di RCS prima erano gli Agnelli via “Exor-Fca”?

        No ma giusto per parlare di quello che veramente interessa a Cairo ogni tanto, anziché le solite panzane sul Toro di cui a lui non interessa minimamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ALESSANDRO 69 - 9 mesi fa

    Tutta colpa di Miha…si era intestardito nel voler per forza andare in E.L. …..La società si è trovata costretta ad accontentarlo….
    Chissà che obiettivo ha Mazzarri….
    Perché adesso sappiamo che gli obiettivi li fissano gli allenatori……meglio prenderla con Ironia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      Per colpa di Miha ci sono piogge acide, scioglimento dei ghiacciai, trump negli usa, fame nel mondo, ecc ecc!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13658280 - 9 mesi fa

    non è un fenomeno ma non è neanke uno scarpone, fa legna a metacampo,certo ke se vicino non ha uno con i piedi buoni non si può pensare ke facesse kissa cosa, secondo me il giocatore ke ha deluso di piu in quella zona è baselli ke si è dimostrato non essere quel gran centrocampista ke tutti pensavamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. byfolko - 9 mesi fa

      Baselli è una scarpa quanto lui , in compenso non corre e fisicamente sembra un’acciuga sotto sale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 9 mesi fa

        Non corre chi?
        Baselli? Quello che corre di piú in tutta la nostra rosa?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. byfolko - 9 mesi fa

    Tutti via tranne Sirigu, Nikolas , Iago, Lyanco, Edera e Milinkovic-Savic. Considerando che i secondi 3 sono praticamente doppioni giovani ed inesperti dei primi, ce ne mancano 8…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      Belotti, visto che si impegna il doppio degli altri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fantomen - 9 mesi fa

    Lo aggiungiamo a niang Ljajc desilvestri così si spiega il falllimento della stagione…….e di 35 ml buttati nel cesso …….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. prawn - 9 mesi fa

    Tutta colpa di Miha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pimpa - 9 mesi fa

    Chi sta deludendo?
    Quelli che sanno quanto ha giocato nella Juve?
    O quelli che sono abituati agli acquisti di Petrachi,uno che ne azzecca a dir bene una su dieci?
    O quelli che lo avevano visto giocare?
    O quelli a cui bastava che fosse un giocatore voluto dal mandriano?
    Chi ha deluso? Quelli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabrizio - 9 mesi fa

    c’e’ di peggio in giro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      concordo, con altri a fianco il suo lo farebbe, non sará un campione ma visto il resto dell’organico meglio tanti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. SSFT - 9 mesi fa

    Mah, rincon é stato preso per fare legna e pur con tutti i suoi limiti l’ha sempre fatta (é tra i centrocampisti che hanno recuperato più palloni in serie a, primo tra i giocatori del torino per distacco), il problema é chi doveva mettere qualità al centrocampo e non l’ha messa. Se compri un trattore ti aspetti che ari il campo, non che vinca un gran premio.
    Se poi pensate alle valutazioni che hanno il cartellino di giocatori come acquah o sturaro, 9 milioni per rincon continuano a non essere pochi ma non sono nemmeno lo scandalo filo-juventino che in molti dite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. ALESSANDRO 69 - 9 mesi fa

    Il rendimento sicuramente non è stato dei migliori ma a me questo giocatore nel complesso non dispiace, lui non ha le qualità tecniche per fare il regista ma in mediana può costituire un bel tassello se liberato da compiti estremamente geometrici che proprio non gli si addicono.
    Insomma non un fuoriclasse ma nemmeno un bidone..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Granatissimo1973 - 9 mesi fa

    Rincon doveva essere il pilastro del centrocampo a due di Mihailovic…non per per dare tutte le colpe a lui, ma un buon 60 per cento si ecchecazzo. Benassi è un bradipo ma che senso ha avuto darlo via per rimpiazzarlo con un paracarro tipo Rincon?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. biziog - 9 mesi fa

    incredibile questa redazione di toronews collegata al network gazzanet (di chi sarà mai?)
    un giocatore delude? Allora è stato Sinisa a volerlo…
    ormai è certo oltre alle mancate plus valenze Sinisa è stato cacciato per fare il capro espiatorio…

    un minimo di dignità intellettuale dovreste averla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Athletic - 9 mesi fa

      Rincon lo ha voluto Miha, è la verità, e non perchè abbia deluso, quanto perchè Miha giocando con un centrocampo a due, voleva giocatori più muscolari e grintosi, motivo per cui tra l’altro è stato venduto Benassi, e tenuto invece Aquah, come riserva di Rincon. E secondo me, neanche Baselli era visto tanto bene da Miha, solo che nell’ultima parte della stagione evidentemente gli aveva dato segnali positivi, e non potendo farsi rifare interamente la squadra, se lo è fatto andare bene ugualmente. Non è questione di fare il capro espiatorio, è questione di essere onesti intellettualmente. Dire che Miha ha fallito nel suo progetto e nelle sue richieste (De Silvestri, Niang, Rincon e col senno del poi forse anche Ljajic, stanno lì a dimostrarlo), non significa giustificare Cairo, che ha altre e non meno gravi responsabilità. Poi se vogliamo fare i partigiani e stare tutti da una parte o tutti dall’altra, ognuno è libero di fare come crede, io invece preferisco cercare di essere equilibrato nei giudizi e penso che le cause di questa stagione fallimentare siano più di una.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 9 mesi fa

        Miha voleva Kucka semmai!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 9 mesi fa

          Non cambia la sostanza, voleva un profilo come Rincon o Kucka, e se non si è potuti arrivare al secondo, gli hanno preso l’altro. Anche perchè quando ha voluto espressamente un giocatore (De Silvestri e Niang), si è visto quanto ci abbia azzeccato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 9 mesi fa

            Cambia perché l’articolo dice che Miha voleva Rincon, cosa che non corrisponde al vero, che poi abbia sbagliato a voler Niang e De Silvestri non ci piove, ma una societá non si fa dettare i nomi SOLO dall’allenatore ma valuta comunque se sono utili alla causa, perché si sa che gli allenatori possono andare e venire.

            Quindi io non reputo Miha un allenatore preparato abbastanza per la serie A, ma dire che Rincon sia qua per “colpa” sua no, lui voleva un altro e anche gli altri sono “colpa” sua nel momento in cui li indica ma poi se qualcuno glieli compra la “colpa” (o il “merito se fosse stato positivo) si divide.

            Conitnuiamo a dare colpe a chi ne ha (Miha) e a tralasciare chi ha voluto il serbo e assecondato le sue idee.

            Mi piace Non mi piace
          2. Athletic - 9 mesi fa

            Miha voleva Kucka, e non potendo arrivare a lui gli hanno preso Rincon e lui ha accettato perchè era un profilo a lui gradito. Miha voleva un giocatore con quelle caratteristiche al posto di Benassi, quindi la responsabilità è sua, punto. Che poi una società non debba farsi dettare i nomi solo dall’allentare, è assolutamente vero, ed è l’errore che ho imputato alla società in questa campagna acquisti, quando ha accontentato Miha nella sua lista della spesa, a prezzi oltretutto folli. Quindi Miha ha la colpa di aver indicato i giocatori sbagliati e certo, ha sbagliato ad accontentarlo, ma evidentemente credeva ciecamente nel suo progetto.

            Mi piace Non mi piace
  17. FanfaronDeMandrogne - 9 mesi fa

    …certo, certo….se era “buono”, secondo Voi, i rigatini zebrati ce l’avrebbero dato…?????

    ..ed il bello è che bracciamozze l’ha pagato 9 milioni…!!!

    …ma sarà certamente una delle tante “conseguenze” degli “accordi” stipulati con i rigatini zebrati al momento dell’acquisto, da parte di bracciamozze e per un pugno di noccioline, dei Poveri Resti del Torino Calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 9 mesi fa

      L’ha pagato 3 milioni all’anno per 3 anni (che non è lo stesso), prendendone una decina per Benassi in un anno, braccine corte i “suoi” affari li sa fare altroché!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy