Toro, a Bormio grande attenzione per i nuovi da parte di Ventura

Toro, a Bormio grande attenzione per i nuovi da parte di Ventura

Ritiro estivo / L’allenatore granata si è soffermato oggi a lungo a parlare con Avelar e Obi degli schemi e dei movimenti difensivi: il processo di integrazione è partito

Commenta per primo!

Si comincia subito a pieno regime. A Bormio, nel primo giorno del ritiro estivo in vista della stagione 2015 / 2016, il Toro lavora duro, ed è chiara l’idea di Mister Giampiero Ventura di accelerare l’amalgama della squadra e il processo di integrazione dei nuovi arrivati.

CONSIGLI A TUTTI – Consigli a tutti: ai “vecchi” per ritrovare subito l’intesa e il ritmo giusti, e ai nuovi per capire al meglio i movimenti e gli schemi di una squadra che, in questi anni, ha fatto dell’organizzazione di gioco e della tattica la sua indubbia forza.

I NUOVI E LA FASE DIFENSIVA – E così, come alla Sisport nei giorni scorsi, anche oggi Ventura si è fermato a lungo a parlare con gli ultimi arrivati, in particolare con Avelar e Obi (domani dovrebbe arrivare anche Acquah), per spiegare loro al meglio gli schemi e per farli inserire nel migliore di modi nel nuovo telaio.
Il tecnico genovese si è soffermato con loro soprattutto sulle dinamiche relative alla fase difensiva, spiegando e mimando a lungo le cose da fare in fase di ripiegamento, un aspetto che l’allenatore granata reputa molto importante per il perfetto equilibrio tattico del suo Toro.

TANTO ENTUSIASMO – Oggi era solo il primo giorno, e da domani sicuramente si avranno le idee un po’ più chiare su questo nuovo Torino, ma l’entusiasmo di Ventura è evidente, così come la sua voglia di far sentire gli ultimi arrivati subito protagonisti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy