Toro, a Genova una sconfitta meritata ma, forse, eccessiva

Toro, a Genova una sconfitta meritata ma, forse, eccessiva

Genoa – Torino 5-1, l’analisi della partita a mente fredda / I granata rimangono in partita fino al terzo gol, poi arriva un nettissimo calo

Commenta per primo!

Nella partita persa nettamente ieri sera a Genova per 5-1 nel Toro, da salvare, non c’è praticamente nulla.

Il risultato non lascia molto spazio agli equivoci, tuttavia è stata una sfida double face per i granata.
I ragazzi di Ventura infatti, nel primo tempo, sono rimasti in partita, mettendo anche paura al Genoa con una bella combinazione Maxi Lopez – Molinaro – Quagliarella.
Anche dopo il gol genoano il Toro è riuscito a reagire, mettendosi in parità con la magistrale punizione di El Kaddouri, poi sfortunato protagonista nella punizione di Tino Costa, che ha spianato la strada al successo dei liguri.
Anche sul 2-1 però il Torino ha continuato a lottare, ma evidentemente le sufficienti energie fisiche e mentali non c’erano più, e da lì è iniziato il crollo, con lo splendido gol di Bertolacci e i due (evitabili) di Pavoletti e Tino Costa, che hanno rappresentato una punizione forse eccessiva per i granata.
Tra i migliori El Kaddouri ( e non solo per il gol), da bollino rosso invece tutta la difesa, che a tratti, soprattutto nel finale, è sembrata completamente in balia dei veloci attaccanti genoani, bravi a non lasciare punti di riferimento, con Niang e Iago Falque sugli scudi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy