Toro, al Friuli per cambiare la tradizione e dare continuità al presente

Toro, al Friuli per cambiare la tradizione e dare continuità al presente

I precedenti / Udine non sorride particolarmente ai granata, capaci di violare il “Friuli” solamente quattro volte dalla stagione 1925-26 fino ad oggi

Tradizione non favorevole quella del Torino, che in terra bianconera non solo ha faticato a vincere, ma nelle ultime stagioni ha addirittura segnato pochi gol. L’inversion di tendenza è iniziata l’anno scorso con un secco 2-0 che ha condannato gli uomini di Guidolin; chissà che i granata non siano capaci di ripetere quell’exploit per la seconda volta di fila.

AL FRIULI – Nei trentaquattro precedenti del Torino in casa dell’Udinese ben sedici vittorie dei bianconeri (di cui sei ottenute al Moretti, vecchio impianto dei friuliani, inattivo poi dal 1976), quattordici pareggi e appena quattro vittorie dei granata con la prima ottenuta nella stagione 1961-1962, dove il Toro dell’allora tecnico Santos si impose per 3-1 grazie alle reti di Law (per lui doppietta) e di Baker. Negli ultimi dieci confronti al Friuli dunque il Toro ha vinto solo una volta e lo ha fatto nella scorsa stagione espugnando la casa bianconera per 2-0 con reti di Farnerud e Immobile. Prima di questo strepitoso successo ben sei sconfitte di cui due con il punteggio di 2-0, tre con quello di 1-0 e una appunto con quello di 2-1. Tre pareggi infine peri granata tutti e tre differenti, ovvero uno 0-0, un 1-1 e un 2-2 nele 2001-02, dove il Torino guidato in quella stagione da Camolese si fece clamorosamente rimontare il doppio vantaggio di Galante e Osmanovski grazie alle reti di Muzzi e Pavon.

CURIOSITA’ – Gli ultimi dieci anni al Friuli hanno confermato poi un dato davvero interessante: la porta dell’Udinese è stata bucata appena sei volte, di contro a quella granata che è stata trafitta ben dodici volte, mentre nelle ultime tre stagioni il toro è riuscito solo una volta a mantenere la propria porta inviolata. Entrambe le squadre invece sono riuscite ad andare a segno nel 2007-08, stagione in cui il Torino di Novellino dovette arrendersi alla squadra di Marino per 2-1. Stando ai precedenti più recenti si prospetta per domenica una gara non particolarmente ricca di gol con i difensori di entrambe le squadre, in procinto di incarnare le prestazioni dei loro predecessori. Per andare a ricercare una partita ricca di gol  bisogna viaggiare nel tempo e andare alla stagione 1985-86, dove le due squadre pareggiarono per 3-3, mentre la vittoria con più gol dei granata risulta essere sempre il 3-1 del 1962 citato nelle prime battute.

Numeri alla mano entrambe le retroguardie dovrebbero regnare sovrane in area di rigore, ma nel calcio si sa, non c’è nulla di scontato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy