Toro, alla ricerca del vero El Kaddouri

Toro, alla ricerca del vero El Kaddouri

Un po’ in calo nelle ultime prestazioni, Omar El Kaddouri preoccupa un po’ il popolo granata, che in lui aveva visto tutte le potenzialità per un salto di qualità a centrocampo. Ventura si prende questa pausa di campionato per valutare quale sia il vero ‘Sultano Berbero’.
Un po’ in calo nelle ultime prestazioni, Omar El Kaddouri preoccupa un po’ il popolo granata, che in lui aveva visto tutte le potenzialità per un salto di qualità a centrocampo. Ventura si prende questa pausa di campionato per valutare quale sia il vero ‘Sultano Berbero’.
 
7 SU 7 – L’unica cosa certa è che il centrocampista marocchino è stato schierato in tutte le partite fin qui giocate in campionato. Sette presenze, di cui cinque da titolare e due dalla panchina, entrambe le volte, contro Verona e Sassuolo, entrato per Farnerud. Contro la Sampdoria sostituito ad inizio ripresa da Meggiorini, come nel derby, quando il tecnico lasciò una ventina di minuti all’attaccante. In campo dal primo minuto all’ultimo a Bologna, come nella gara contro il Milan e a Bergamo contro l’Atalanta.
 
QUASI TITOLARISSIMO – Un ruolino da titolarissimo, o quasi. All’inizio infatti Ventura sembrava voler puntare di più sulla fisicità di Farnerud, ma tutto sommato El Kaddouri non ci ha messo molto a convincere l’allenatore a puntare su di lui, accantonando lo svedese. Dopo la prima di campionato si è preso il posto da titolare, con la sola eccezione del turno infrasettimanale contro gli scaligeri, nel quale il turnover toccò in particolare il centrocampo.
 
LEGGERO CALO – Dopo le prime prestazioni molto convincenti, tanto da ribaltare subito le gerarchie, il ‘Sultano Berbero’ sta vivendo un momento di calo, in particolare nelle ultime due gare. Complice nella non esaltante prestazione di tutta la squadra nel derby, contro la Sampdoria è sembrato molto giù di tono, tanto che appena iniziata la ripresa Ventura lo ha richiamato subito in panchina. In casa Toro sperano che non sia stato un fuoco di paglia e che si tratti di un semplice calo fisiologico. Ora tocca a El Kaddouri trovare più continuità e dimostrare il suo vero valore.
 
Emanuele Olivetti
 
(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy