Toro, archiviato il Sassuolo si entra nella settimana più calda dell’anno

Toro, archiviato il Sassuolo si entra nella settimana più calda dell’anno

Verso Torino – Juventus/ Con i bianconeri una partita che vale una stagione. Un’intera generazione di tifosi granata non ha mai visto il Toro vincere il derby

Commenta per primo!

E’ un pareggio piuttosto amaro quello raccolto ieri al’ora di pranzo dal Torino a Sassuolo, un pareggio che allontana sempre di più, forse irrimediabilmente, i granata dalla zona Europa League.

Pur in una partita giocata con intensità e idee, i granata non sono riusciti ad avere la meglio dei neroverdi per sfortuna, imprecisione e, va detto, per l’ottima gara del portiere Consigli.
Archiviata la mezza delusione è però già tempo di proiettarsi alla prossima partita, e dell’importanza di questa è inutile discutere.
Il derby è sempre il derby, il match più sentito della stagione, un incontro dove sono in gioco il prestigio e la supremazia cittadina, un incontro ancora più importante se si pensa all’amarezza per l’andata.
Per il Torino vincerlo, per di più di fronte al proprio pubblico, avrebbe un’ importanza fondamentale, e metterebbe la ciliegina sulla torta ad una stagione che, pur senza qualificazione all’Europa League, è già di per sé assolutamente positiva, forse addirittura migliore di quella passata, perché ha portato fin qui più punti in campionato e perché è stata più bella ed esaltante.
Il successo nella stracittadina manca dal 1995, dai tempi di Sonetti e Rizzitelli, dai tempi in cui i venticinquenni di oggi erano dei bambini.
Un’intera generazione di tifosi granata non ha mai visto il Toro vincere il derby, e anche stavolta, contro questa Juventus, appare un’impresa ai limiti dell’impossibile, ma per questo ancora più affascinante.
I ragazzi di Ventura avranno dalla loro il calore del pubblico (in uno stadio, stavolta sì, quasi completamente granata) e la voglia di stupire ancora, i bianconeri avranno la possibilità di chiudere i giochi in caso di successo e contemporaneo passo falso di Roma e Lazio, ma avranno anche sulle spalle le fatiche fisiche e mentali del match di Champions a Montecarlo: le sfide ravvicinate e le assenze ( mancheranno Marchisio e Pogba) non hanno fin qui dato problemi ad Allegri, ma alla lunga potrebbero pesare, mentre il Toro arriverà praticamente al completo e con una settimana di tempo per prepararsi al meglio.
L’attesa per il derby è cominciata, il popolo granata vuole crederci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy