Toro, attacco sotto accusa. Belotti, Falque e Zaza: 11 goal in tre sono una miseria

Toro, attacco sotto accusa. Belotti, Falque e Zaza: 11 goal in tre sono una miseria

Focus on / Problemi realizzativi per un reparto che sulla carta dovrebbe fare la differenza

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Roma-Torino è andata ormai in archivio e ha ulteriormente sottolineato i problemi che attanagliano questo Toro e che non gli stanno permettendo di affermarsi definitivamente. Il campanello d’allarme più evidente riguarda l’attacco. Iago Falque, Simone Zaza e Andrea Belotti non possono che essere sul banco degli imputati se l’argomento del processo è la sterilità offensiva del Torino. I numeri sono impietosi: 11 goal in 3, uno in meno del solo Fabio Quagliarella, e di Duvàn Zapata da soli, per citare attaccanti di squadre in competizione con il Toro per l’Europa League o di Caputo e Krunic dell’Empoli, in lotta per la salvezza.

TROPPO POCO – Poco, davvero troppo poco per una squadra che vuole ambire ad un piazzamento europeo. Anche ieri, come con la Fiorentina, è continuata la sagra degli errori sotto porta: clamoroso quello di Falque nel finale di primo tempo, simile a quello che lo spagnolo aveva sbagliato a tu per tu con Lafont una settimana fa. Meno clamoroso ma comunque pesante quello di Belotti, servito al bacio da Berenguer: da un attaccante come lui ci si aspettano certi goal. D’altronde anche lui contro la Fiorentina si è divorato due palle goal dall’interno dell’area. Zaza sta trovando meno spazio ma questo non può rappresentare un alibi: servono anche i suoi goal.

SOLUZIONI – Se da un lato è vero che Belotti si sacrifica moltissimo per la squadra al Gallo è richiesta anche qualità e lucidità in fase di finalizzazione: anche se non molti, i palloni giusti gli stanno arrivando e lui non riesce sempre ad approfittarne. Discorso a parte per Falque che ieri – ma non solo – è sembrato particolarmente spaesato, anche nella costruzione di gioco e in fase di rifinitura: dovrebbe essere il valore aggiunto e la principale fonte di rifornimenti per Belotti, purtroppo ultimamente non è così. Insomma, così non va: l’attacco è poco prolifico e deve necessariamente segnare di più, altrimenti l’Europa rimarrà soltanto un miraggio.

82 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Per Bullgoal: provo a dire la mia modesta idea.
    Se il ragazzo ha 13 anni, dovrebbe aver studiato l’Iliade, Oggi non la si studia più verso x verso, come ai miei tempi, ma insomma un’infarinatura ce l’hanno. Se no, consiglio al papà di”studiarla insieme”: non potrà essere che una bella esperienza!
    L’Iliade è il poema degli eroi, delle battaglie, degli dei che influenzano la vita degli uomini; il poema che ha appassionato i ragazzi di tutte le generazioni!
    Io direi a mio figlio che essere del Toro è essere come Ettore: troiano saggio, fiero, coraggioso, forte, eroico; guerriero intelligente ed indomito, ma di delicati sentimenti verso il piccolo Astianatte, il figlio; verso la moglie Andromaca e gli anziani genitori Priamo ed Ecuba.
    Essere della Juve è come essere Achille: facile essere un “eroe” quando sai che tua madre è una dea, tu sei un semidio e gran parte dell’Olimpo ti protegge!
    Achille, il grande guerriero, è un uomo solo, senza famiglia, “viziato e capriccioso”,che litiga con Agamennone per contendergli una schiava!
    Combatte con forza, è vero, ma dov’è il coraggio se sai che non puoi morire perché sei un semidio? Unico punto vulnerabile: il tallone di un piede.
    Patroclo il suo unico amico: nessun altro lo sopporta!
    Bene, in battaglia, in una lotta impari ( semidio- uomo comune), Achille (juventino) ucciderà Ettore (torinista), ma la figura che ne uscirà più fulgida, l’eroe “puro” rimarrà Ettore, per sempre!
    Anche per Achille, però, presto arriverà la resa dei conti: un altro troiano gli centrerà il tallone con una freccia, e, nonostante tutto, anche lui morirà come un comune mortale.
    Essere saggi, forti, eroici, con un cuore grande così: ecco perché tifare Toro!
    Stare dalla parte dei potenti, dei vincenti ad ogni costo,non fa per noi!
    Quelli del Toro sono quelli che combattono con chi ha molti più soldi, potere e raccomandazioni di loro.
    Quelli del Toro non mollano mai, e potranno sempre andare fieri della loro squadra!
    Quelli del Toro sono come “il prode Ettorre”: non si arrendono mai!!
    Una volta, poi, si coprirono di Gloria, e quella Gloria non è mai tramontata, e mai tramonterà!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. oliberto - 3 mesi fa

    Speriamo che VM capisca che al posto di Zaza (NULLO)è meglio un giovane primavera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Granatissimo1973 - 3 mesi fa

    Il problema è che Immobile poi lo avevamo anche ripreso, e ce lo siamo fatti scappare di nuovo.

    E su Quagliarella meglio che stiamo tutti zitti….mandato via come un cane…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14158830 - 3 mesi fa

    Il male di questo Toro é colui che ha venduto Immobile per poi rimpiazzarlo con quagliarella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Torello_621 - 3 mesi fa

    Con il senno del poi è sempre più facile. Si potrebbe persino affermare che era meglio dare un’opportunità in più a Niang piuttosto che prendere uno Zaza così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bullgoal - 3 mesi fa

    Amici o meglio fratelli granata ho bisogno di tutti voi!!! Tifo toro da 45 anni e discendo da tre generazioni granatissime. Ho cercato di trasmettere le nostra fede a mio figlio cercando di fargli capire perché tifare toro sia diverso da tifare una qualsiasi altra squadra…mi pareva di esserci riuscito fino a quando stasera mi dice:” papà devo dirti una cosa. Vorrei cambiare squadra perché sono stanco di aspettare la domenica e poi non avere mai nessuna soddisfazione.” Vi dico solo che ha 13 anni e guardiamo tutte le partite del toro da quando ne aveva 4…
    Ora io pongo una domanda a tutti voi: ” PERCHÉ TIFARE TORO?..grazie a chi vorrà darmi una mano!!!…E come sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Héctor Belascoarán - 3 mesi fa

      Perchè siamo belli e dannati… i più fichi di tutti! :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco59 - 3 mesi fa

      Ciao bullgoal, ti giro la splendida risposta di mirafiori 64 al tuo quesito.

      Spero possa esserti utile per tuo fogli:

      mirafiori64

      mio figlio anni fa, torno da scuola dicendomi che voleva cambiare squadra (il suo amichetto di banco era interista) perche non vinceva mai, era il primo anno di b con cairo o quello della retrocessione non ricordo bene, io gli dissi ” Alberto, per essere del Toro ci vogliono due palle così” facendo segno con le mani le dimensioni che intendevo, ”se le hai sei del Toro, se non le hai…Beh, scegli una tra inter, milan e giuve, tanto sono tutte uguali”, mio figlio è ancora del Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marco59 - 3 mesi fa

      …e ancora:

      mirafiori64

      non lo so ! essere del Toro è un questione caratteriale, purtroppo la squadra di calcio la si sceglie in un’ età in cui non si hanno tutte le conoscenze e purtroppo, o meno male, questa scelta la si porta con se per tutta la vita, si cambiano idee politiche,religioni,mogli, ma la squadra ci calcio è una delle poche certezze della nostra vita (incredibile ma è così), se la si potesse scegliere a 30 anni sai quanti granata ci sarebbero…. essere del TORO significa che tra cow boy e indiani sei dalla parte degli indiani, essere del toro aiuta a lottare con tutte le forze che si hanno per un obiettivo al di sopra delle nostre forze, nella mia vita davanti alle difficolta mi sono sempre detto, “io sono del Toro”, il Toro è l’essenza del romaticismo, diciamoci la verita a noi strappa piu un appluaso quando vediamo che un nostro giocatore rincorre un avversario e gli strappa il pallone tra i piedi piuttosto che un triangolo riuscito,(ci fa piacere anche quello), questo è il Toro, essere del Toro è un figata pazzesca, questo dico sempre a mio figlio !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maroso - 3 mesi fa

        E’ bellissimo essere del Toro, ma è fantastico essere da Toro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. wally - 3 mesi fa

      da 68anni (da quando sono nato) sono del Toro..ho visto di tutto..ho visto il peggio del peggio,ma non mi sono mai sognato di cambiare squadra..imiei Sarti, Burgnich, Facchetti erano Vieri, Scesa, Buzzacchera.. Mio padre mi ha trasmesso questa fede e non la cambierò mai!! Forse dovresti anche tu fare così..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. rogozin - 3 mesi fa

      Il Toro è una squadra qualsiasi e i valori di cui sento tanto parlare in realtà nessuno ha saputo dirmi quali siano. Del resto anche qui, leggendo i post, lo si capisce subito che non si vola alto e i “valori” sono aria fritta: sono frequenti i commenti durissimi contro squadra, allenatore, proprietà e dirigenti; il meglio viene in certi momenti dell’anno quando da semplici frustrati molti si trasformano in contabili frustrati. Perciò e non solo, che importanza può avere nel vostro rapporto il fatto che lui tifi per una squadra piuttosto che un’altra? L’impegno che metti nel trasmettergli questa inutile passione profondilo in altro. Da padre come te

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ciccio76 - 3 mesi fa

    Dopo l’ennesima partita di errori grossolani saro’ pessimista ma anche quest’anno il campionato e’ incanalato su binari mediocri , 9 / 11 posto. Vediamo da qui alla fine chi e’ veramente da Toro ed anche un serio professionista e soprattutto , e qui mi ricredo perché mi aspettavo di piu’ da Mazzarri, cerchiamo un allenatore che sappia garantire un gioco decente. Spero che a giugno siano serviti da lezione e si debbano evitare gli acquisti di nomi altisonanti , senza peraltro essere congeniali al Mister di turno, che poi si rivelano pacchi bolliti o giu’ di li’. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 3 mesi fa

      Xké attendere giugno, il mercato è aperto anche ora.
      Basta volerlo e si compra quello che serve.
      Certo se poi il DS dice che siamo numericamente a posto c’è poco da aggiungere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13967438 - 3 mesi fa

    Per una squadra che fa gridare al miracolo quando supera i dieci metri oltre la metà campo avversaria, sono una quantità immensa.
    Almeno nelle ultime con la Lazio e con la Roma abbiamo tirato (anche se male) in porta.
    0 tiri in gara secca dentro o fuori!
    Se là mentalità europea è quella, meglio marcire nella nassa di chi non ha niente da pretendere già ad agosto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granatadellabassa - 3 mesi fa

      Zero tiri nello specchio della porta ma Belotti per due volte ha ciabattato da pochi metri di distanza e anche Iago solo davanti al portiere si è fatto respingere il tiro (poi si è alzata la bandierina per un fuorigioco inesistente che il VAR avrebbe ribaltato e quindi questo tiro non è entrato nelle statistiche). Nelle ultime tre gare abbiamo creato ma sono venuti meno gli attaccanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Oni - 3 mesi fa

    Io dico avevamo Quagliarella e lo abbiamo cacciato noi x non aver esultato ad un gol forse siamo anche noi il male di questo toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. LBgranata. - 3 mesi fa

    la responsabilità è solo dell’allenatore, lui deve mettere gli attaccanti in grado di segnare.Belotti impiega più tempo a rincorrere che in area di rigore, e poi redazione il gol che voi dite ha sbagliato, ma rivederlo, era in precario equilibrio ha calciato cadendo, è stato sfortunato che il rimbalzo sia finito sopra la traversa, ma a voi fa comodo non dare le colpe al vostro capo.Belotti è un ottimo attaccante.Con Gasperini farebbe caterve di gol.
    Poi abbiamo contestato sbagliando Pianelli prima Sergio Rossi poi e giustamente Gerbi e De Finis,Goveani Calleri, I genovesi Cimminelli.
    E questo che continua a prendere tutti per il c..o dopo 14 anni di nulla fino a quando.
    È finito il Toro e sono finiti i suoi veri tifosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13983742 - 3 mesi fa

    Tre mezze cartucce. Il migliore del lotto resta comunque Belotti, che dovrebbe essere messo in condizione di poterlo fare, l’attaccante. Falque è un mediocre, Zaza un comprimario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. undici - 3 mesi fa

      Su Falque mediocre non condivido appieno: se metti un pizzaiolo a fare il cuoco…per cucinare cucina ma le pizze gli venivano meglio che lo stufato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. granata - 3 mesi fa

    La squadra è stata impostata per non prenderle, ma nelle ultime due partite ha subìto 5 gol. Come la mettiamo? Da tempo dico che Mazzarri dovrebbe cambiare modulo se vuole rendere più prolifico l’ attacco che ha già patito maledettamente la cessione di un rifinitore come Ljajic, senza adeguata sostituzione. Chi costruisce per le punte? Anzi per l ‘unica punta che solitamente gioca? E non arrivano neanche più buoni cross perchè l’ unico buon giocatore di fascia, Iago Falque, è stato sciaguratamente tolto da quel ruolo. Non solo, non sfruttiamo i calci d’ angolo o le punizioni dal limite. Ieri si è visto quello che si vede sempre: nessun passaggio efficace per vie centrali, un solo cross valido (quello di Berenguer). Belotti ha avuto un solo pallone giocabile e Zaza anche, quando è sfuggito centralmente alla difesa della Roma ed è stato falciato. Bisognerebbe giocare con Iago Falque sulla fascia a fare l’ esterno rientrante (cioè il tornante) e due punte VERE (Belotti e Zaza). Alternative non ce ne sono: Parigini, ad esempio, ha confermato quello che si sa di lui, giocatotre generoso, fisicamente prestante, veloce, ma sconclusionato. Andrebbe sgrossato, reso meno frenetico e pasticcione, ma in questo club c’ è qualcuno che sa ancora insegnare calcio? Intanto Iago Falque si è scocciato e non è un bel segnale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabrizio - 3 mesi fa

    Tutto sintomi della incompetenza di patacca. Ogni anno riesce sempre a costruire una squadra che manca di un qualcosa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13780428 - 3 mesi fa

    -4, domenica un bel pareggione se va tutto di lusso e forse rimarremo a – 4 se va tutto di lusso…… ma deve andare tutto di lusso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Junior - 3 mesi fa

    Lo disso quando vendettero Ljajc che il serbo era il giocatore più forte della rosa in quanto più tecnico e la situazione attuale è solo una logica conseguenza; Belotti è un giocatore scarso e Iago non è un fenomeno e comunque è un esterno e non seconda punta; quei due segnavano solo grazie a Ljajc che sapeva tenere palla, dribblare e aprire spazi ; chi ha giocato a calcio capisce bene cosa dico,.
    Ritengo che la società non farà un grande mercato perche’ significherebbe acquistare giocatori per Mazzarri e Mazzarri se tra un mese saremmo sempre 10 o 11 a giugno verrà cambiato; quindi altro campionato buttato. E oggi Quagliarella ha segnato di nuovo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13963758 - 3 mesi fa

    Comunque viola e gobbi di mare sono lì… basta battere i musi gialli domenica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. giacki - 3 mesi fa

    Il gioco di mazzarri non migliora i giocatori.guardate meite-se fosse un po più rapido nelle giocate con quel fisico sarebbe devastante
    Ma se non c’è uno schema di gioco offensivo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. bergen - 3 mesi fa

    Io prenderei Niang. Quello buono, che gioca nella Pro Dronero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Toro71 - 3 mesi fa

    Io fossi Cairo prenderei innanzitutto Gasperini e rivoluzionerei la squadra puntando sui giovani, visti i risultati di questi ultimi anni alla guida dell’Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. pepe - 3 mesi fa

    Siamo messi proprio male

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Seagull'59 - 3 mesi fa

    Cairo, se vuoi risolvere i problemi calcistici e societari del Torino FC devi avere il coraggio di prendere Arsène Weger: uno che di giovani e calcio si può considerare un’enciclopedia.
    A lui puoi affidare un progetto a medio/lungo termine e tu puoi pure dedicarti solo alle tue attività/interessi: affida il business del calcio a chi il calcio lo conosce e capisce!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alextattoli@libero.it - 3 mesi fa

      Perché non Mourinho?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Seagull'59 - 3 mesi fa

        Mourinho non mi piace!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13963277 - 3 mesi fa

    Qualsiasi attaccante con Mazzarri non segnerebbe, il suo gioco è degno di 30 anni fa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco59 - 3 mesi fa

      Direi che se il buon Nereo Rocco fosse ancora vivo si schiferebbe a vedere il suo modulo (il catenaccio di Rocco) così barbaramente “storpiato”.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. daunavitagranata51 - 3 mesi fa

    CERTO che è veramente una PENA vedere come questa maglia GRANATA con il passare degli anni si stia sbiadendo sempre di più. Sono già 63 anni che io sono devoto alla fede granata,[ beh “devoto” forse un po esagerato, diciamo “tifoso accanito”]. MAI e ridico MAI come in questi ultimi +/- 10 anni sia cosi ammareggiato deluso incazzato, IL DUO; L`AVARO & FARI SPENTI STANNO SBAGLIANDO ROVINANDO IL TORO, SPECIALMENTE NEL INGAGGIO DI INCOMPETENTI ALLENATORI E GIOCATORI, ogni anno la stessa situazione amara, unica lieve nota positiva è che il TORO RIESCE A STARE lontana dalla retrocessione, a metà classifica, detto tutto ciò CMQ SEMPRE E SOLO FORZA CUORE GRANATA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. iugen - 3 mesi fa

    Accusare solo gli attaccanti per la sterilità offensiva della squadra significa non capirne molto di calcio. La nostra formazione tipo prevede tre centrali, due terzini e due mediani tagliagambe, chi le crea le occasioni per gli attaccanti? Ieri la Roma ha fatto due gol grazie a due passaggi filtranti di Kardsrop e Pellegrini, da noi chi li fa certi passaggi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

    Che i nostri attaccanti stiano sbagliando molto è un dato di fatto ma è ancora più eclatante perché occasioni se ne creano poche e dunque se sbagli anche quelle il danno è maggiore. Tuttavia lo scarso apporto dei nostri attaccanti fa il paio con la totale assenza di un gioco dalla cintola in su e non basta inserire attaccanti per risolvere il problema. Tutti citano Zapata ma siamo sicuri che farebbe altrettanti gol col gioco di Mazzarri? Riuscirebbe a fare il mediano aggiunto come spesso fa Belotti? Siamo sicuri che Belotti non farebbe gli stessi gol di Zapata se giocasse nell Atalanta? Tutte domande senza risposta certa. Il dato di fatto è che il buon giocatore può segnare e può permettersi di sbagliare perché sa che durante la partita avrà altre opportunità. Nel Toro di Mazzarri l occasione da gol è come il jolly, se te lo giochi male perdi la partita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. ALESSANDRO FIENAURI - 3 mesi fa

    Zaza=Zapata…soltanto la Z iniziale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. granatadellabassa - 3 mesi fa

    Lì davanti c’è da cambiare qualcosa. O si cambia modulo o si cambiano gli interpreti. Perché Belotti e Iago devono essere intoccabili quando in panchina abbiamo Zaza, Edera, Parigini e Berenguer? E lo dico con tutto il bene che voglio ai due.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 3 mesi fa

      Con tutto il bene che gli voglio al Gallo, io sarei curioso di vedere la coppia Iago-Zaza, anche solo per provare. Per il resto Parigini ed Edera non sono fenomeni, non chiediamo a loro di salvare la baracca. Però darei più spazio a Berenguer… so che molti la pensano diversamente, ma a me ha fatto spesso buona impressione quest’anno, anche ieri molto bene, meglio lui di dei due giovani ex-primavera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Dario61 - 3 mesi fa

    Quest’anno ormai è andata..se vuol fare qualcosa di buono caro presidente unaltranno prenda Gasperini e due buoni acquisti e il Gioco e fatto per il resto vi pensa l’allenatore e le risorse che abbiamo dai primavera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. BIOFA70 - 3 mesi fa

    Giusto per farci male

    ATALANTA 44
    SAMP. 39
    TORO. 26

    chi arriverà al settimo posto???
    Non certo la cairese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mikc_345 - 3 mesi fa

      Ma la differenza di punti è un’altra. Non è che la altre facciano molto meglio di noi come continuità di rendimento… Quest’anno il campionato è così…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. user-14158830 - 3 mesi fa

    Zapata ha un allenatore che gli mette a supporto Ilicic e Gomez.. Noi ne abbiamo uno che ha deciso che Ljajic (dai suoi piedi sono partiti gran parte dei goal degli ultimi anni) non era necessario.. E che bastava soltanto Iago Falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. undici - 3 mesi fa

    Schema che non capisco sono i due giocatori per battere un calcio d’angolo: con la Fiorentina contropiede fatale, più un altro… ieri è andata bene per un pelo, possibile che per battere un calcio d’angolo servano due giocatori? Non sarebbe meglio coprire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. user-14158830 - 3 mesi fa

    ……ma ADEM LJAJIC secondo il servo non era fondamentale.. Ben gli sta.. Tanto domenica arriva al capolinea.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Ezio 76 - 3 mesi fa

    Con molti elementi fuori forma tipo Meite’, Falque su tutti, e con alcuni acquisti sbagliati come Soriano e in parte Zaza, a cui aggiungiamo ieri la squalifica di Izzo,(non cito di proposito Meite’ e Baselli infortunato) la nostra forza è questa. Questo con WM o qualsiasi altro mago.
    Con tutti in forma il Toro se la gioca per la E.L. così com’è ora no. Diamo merito a Petrachi per l’acquisto di Sirigu, Nkolou, Aina, Djidji, Izzo, ma Soriano e Zaza sono flop tremendi e sono quelli che avrebbero dovuto farci fare il salto di qualità, che purtroppo manca. Se questi due sono stati voluti da WM non lo so, ma di certo tutti noi eravamo contenti, purtroppo il calcio è così non è matematica. Pensate all’Inter che per Nainggolan hanno pagato una paccata di milioni più Zaniolo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. undici - 3 mesi fa

      Ma se hai i giocatori adatti più a un 343 perchè non farlo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

        perché è un codardo con la testa di ghisa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. user-13658280 - 3 mesi fa

    noi abbiamo la prima punta che oltre a sbagliare un sacco di gol non ha mai fatto un assist o una sponda per un compagno…e guai a tenerlo fuori una partita, abbiamo puntato sugli uomini sbagliati, pensavamo che tra falque e ljajic quello forte fosse falque e invece per me non si è capito che falque l anno scorso ha approfittato del fatto che gli avversari erano preoccupati di ljajic allentando la pressione sugli altri, questi sono i risultati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Marco59 - 3 mesi fa

    L’Atalanta è una società come si deve, con un Presidente ex giocatore atalantino (guarda caso..!!!) e uno staff dirigenziale che favoriscono gli allenatori che hanno a cuore e “curano” i giovani, perché, ormai da molti anni, hanno varato e supportato un progetto di crescita dei suddetti e di graduale ma categorico inserimento in prima squadra. Vedasi, a conferma, le Giovanili e la Primavera.

    Anche gli innesti di giocatori di esperienza e professionalità non sono fatti a cuor leggero e le plusvalenze ricavate dalla vendita dei talenti di casa, vengono investite per creare una squadra ben modulata tra esperienza e “freschezza”.

    E, per finire, è pur vero che per il Presidente il risultato di bilancio è importante, ma altrettanto lo sono i risultati sportivi, i quali danno lustro e immagine alla società e all’intera città di Bergamo.

    Urbano Cairo è l’antitesi di Antonio Percassi, ovviamente da un punto di vista sportivo, e i risultati (sempre sportivi) conseguiti in 14 anni di presidenza ne sono la prova concreta più evidente.

    Tutto il resto sono solo chiacchiere e fumo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 3 mesi fa

      Giusto fare i complimenti all’Atalanta, ma occhio a non incensarla troppo:
      – l’Atalanta era il nulla prima dell’arrivo di Gasperini e tornerà ad essere il nulla anche dopo, a meno che non trovino un allenatore capace di tali miracoli;
      – Percassi sarà anche l’antintesi di Cairo (secondo te), ma non è che l’Atalanta abbia vinto alcunché;
      – il merito principale di Percassi è quello di aver scelto Gasperini e non quella sciagura di Mihajilovic (su Mazzarri ho ancora qualche speranza, anche se diminuiscono giorno dopo giorno). Ehi, ma aspetta, anche Cairo voleva Gasperini, ma qualche tifoso ha mugugnato un po’ troppo;
      – Percassi spende meno di Cairo e incassa di più dalle cessioni, quindi può anche andar bene esaltare la società Atalanta, però allora non si venga a parlare di Cairo braccino (non parlo di te Marco59 in particolare, è un discorso generico)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco59 - 3 mesi fa

        Caro Iugem in 14 anni di Urbano Cairo, l’unico “risultato” raggiunto, non per meriti sportivi ma per disgrazie altrui, è stata una partecipazione all’El. Per il resto mediocrità e anonimato, piazzamenti in classifica indegni per una squadra con la Storia, il Blasone e le Caratteristiche del Toro

        E questi sono fatti inconfutabili.

        I risultati dell’Atalanta, ovviamente in termini di piazzamenti e partecipazioni all’EL sono ben diversi e non occorre “incensare” nessuno per scoprirlo.

        Se Percassi ha scelto Gasperini e spende di meno ottenendo di più, con acquisti oculati, è un suo merito e non un demerito.

        La storiella per cui Cairo abbia optato per Mihajilovic a causa del mugugno di qualche tifoso ormai non regge più, anche perchè, da 4 anni a questa parte siamo in tanti a mugugnare, ma la musica è rimasta la stessa.

        Sulla scelta degli allenatori da parte di Cairo, la mia teoria (per ora effettivamente suffragata, visti i risultati ottenuti da 4 anni a questa parte) e che li scelga volutamente bolliti, aziendalisti e disposti ad obbedire, ovviamente in cambio di lauti ingaggi.

        Sulla dirigenza/organigramma mi sono già espresso, anche perchè lo reputo il primo e più grosso problema attualmente in essere (prima ancora di allenatore e giocatori), ma che il buon Urbano Cairo si guarda bene dal risolvere, circondandosi sempre di elementi “proni” al volere del padrone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. iugen - 3 mesi fa

          Sugli allenatori sbagli. Li volesse bolliti non spenderebbe così tanto per il oro stipendio. Mazzarri è tra i top 5 per ingaggio in Italia, idem Mihajilovic l’anno scorso. Per un allenatore bollito che dice solo sì basterebbe molto meno. Ma poi Miha ha avuto tutto quello che voleva, non mi sembra un atteggiamento molto aziendalista. Cairo sbaglia con gli allenatori perché cerca sempre quelli con una forte personalità che in pratica facciano anche da DT, cosa che né lui né Petrachi sono in grado di fare. È quello il problema principale, manca un DT che imposti un progetto tecnico, non deve farlo l’allenatore. È andata bene con Ventura, ma poi dopo no

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco59 - 3 mesi fa

            Gli alti ingaggi che Cairo copiosamente versa ai vari allenatori servono esclusivamente a “comprare” l’uomo, a trasformarlo in aziendalista e a far si che si faccia andar bene qualsiasi operazione di mercato imbastita e conclusa dalla società. E’ una vecchia storia.

            Ovvio che un “contentino all’allenatore” da un punto di vista di parco giocatori dev’essere messo in (vedi Niang per il serbo e Izzo per Mazzarri) ma, per il resto, ci pensano i quattrini generosamente concessi.

            E poi i CV dei vari “allenatori” parlano da soli in termini di risultati raggiunti (Coppa Italia a parte, per Mazzarri).

            Credimi, il DT non serve: basterebbe licenziare Comi, Petrachi e Barile e sostituirli con persone più “degne e capaci”, ma Cairo non rinuncerà mai ai suoi “aziendalisti preferiti” nè tantomeno appoggerà mai un progetto tecnico che potrebbe comportare futuri risultati sportivi forieri di costi ed esborsi finanziari che Cairo non ha nessuna intenzione di sostenere.

            Mi piace Non mi piace
      2. marcohelg_385 - 3 mesi fa

        percassi spende meno di cairo è una cazzata scusa il termine…ilicic non lo ha preso cairo come zapata palomino de roon e tanti altri percassi ha speso nelle strutture…è spende nel settore giovanile tra i migliori in europa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. cicconicco - 3 mesi fa

    Cairo sei ridicolo stai zitto invece di rilasciare dichiarazioni del c… sempre una scusa il rigore meritavamo di pareggiare ect ect e meglio che guardi giocare Atalanta Parma Sassuolo se vuoi vedere calcio sino guarda il toro per vedere tanta confusione. ringrazia dio se arriviamo decimi .e già tanto per il calcio che facciamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. robertozanabon_821 - 3 mesi fa

    Resto un “inguaribile” tifoso di Robin Hood. Spero che l’Atalanta riesca ad insidiare i soliti “predestinati” ai piazzamenti che contano. Sarebbe un bel segnale per lo Sport. Ed un esempio da seguire. Come tifoso del Toro faccio i complimenti alla Società Orobica con un solo rammarico. Non siamo neanche capaci di “copiare”. Cairo vergognati. Ma tanto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Filadelfia - 3 mesi fa

    Intanto Zapata trascina l’Atalanta con una tripletta. Grazie Sinisa di avergli preferito il bidone Niang. Siamo autolesionisti all’ennesima potenza noi del Toro. Preferiamo Miha a Gasperini xké ha allenato le giovanili della Juve. Morale : l’Atalanta vola e il Toro annaspa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 3 mesi fa

      Ti do una notizia, non c è più mihaijlovic alla guida del Toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filadelfia - 3 mesi fa

        E con ciò? Fu preferito a Gasperini x ostilità della piazza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. granata68 - 3 mesi fa

          Vogliamo anche parlare della cessione di Quagliarella per far piacere alla curva ?? ed ora ci servirebbe come il pane …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. paviagranata - 3 mesi fa

    È sempre colpa degli altri, arbitri, gol sbagliati, primi tempi non giocati, assenze importanti, giocatori arrivati all’ultimo giorno di mercato, tifosi che rumoreggiano, il sole, la pioggia, il campo, ecc ecc… Mi sa che la colpa e di due persone Pertachi che non ne azzecca una e Mazzarri che gioca come negli anni 80, difesa e contropiede… Che palle…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. wally - 3 mesi fa

    per carità..tutto vero, e ricordo anche quanti non vedevano l’ora che arrivasse Zaza..
    ora,io spero che riescanoa cederlo(è totalmente inutile)e con questi famosi 15milioni che dovrebbero servire a riscattarlo si cerchi un uomo(che ci manca da anni) che sappia lanciare le punte,con i piedi buoni, un regista di centro campo.. e un uomoche sostituisca DeSilvestri che è un bravissimo ragazzo,tanto volenteroso ma che in quel ruolo vale poco (liavevamo Drmian,Zappacosta e BrunoPeres)..e magari che per una volta si lanci un giovane,e parlo di Millico..22 goal,anche nella Primavera,non sono poch.. Sveglia Mazzarri..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. user-13999097 - 3 mesi fa

    Grazie mille petrachcairo anche quest’anno si lotta per non retrocedere grazie ad acquisti mirati vedi zaza al posto di Zapata ( oggi casualmente 4 gol al Frosinone mette noi abbiamo rischiato di pareggiare ) ad avere preso Mazzarri che fa giocare Belotti terzino e gli altri vagano per il campo senza sapere che cazzo fare con la palla (e provare a tenere ljaic ?) mi dispiace dirlo ma saremo condannati a rimanere in questo limbo per svariati anni mi domando se è il caso di continuare ad abbonarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Ringrazia Sinisa x Zapata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

        Ma basta con sta storia di sinisa per niang. Gli acquisti li fa petrachi non Sinisa. Per zaza chi dobbiamo ringraziare? E ti ricordo che Zapata è passato dalla Samp all Atalanta quest anno e non mi risulta ci sia ancora miha. Se volevano correggere l errore potevano farlo questa estate o è Mazzarri che non ha voluto Zapata?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 3 mesi fa

          Il DS fa gli acquisti su consiglio del mister. Finitela con sta storia che è il DS che sceglie i giocatori. Infatti il mago serbo ringraziò pubblicamente Cairo x il sontuoso mercato dopo l’acquisto di Niang. Miha è stata una sciagura x il Toro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

            Sontuoso mercato??? Ma di cosa parli? Il mercato sontuoso l hanno fatto quest anno. Che miha sia stato una sciagura per il Toro lo sanno anche i sassi ma aggrapparsi a miha per giustificare l esistente non ha senso. Se è come dici tu allora mazzarri è una sciagura addirittura peggiore visto che avrebbe chiesto bremer,soriano e zaza, per non parlare di aver voluto tenere parigini
            Lukic, edera e berenguer per tenerli in panchina. Ma dimmi un po, secondo il tuo ragionamento, di chi sarebbe la colpa per l addio di liaijc?? Dammi retta fratello Filadelfia. Ragionando a modo tuo Mazzarri dovrebbe essere cacciato a pedate subito, altro che miha.

            Mi piace Non mi piace
          2. ddavide69 - 3 mesi fa

            Ti sei accorto che, no c’è più mihaijlovic alla guida del Toro?

            Mi piace Non mi piace
          3. ddavide69 - 3 mesi fa

            Ti sei accorto che, no c’è più mihaijlovic alla guida del Toro?

            Mi piace Non mi piace
          4. Filadelfia - 3 mesi fa

            Ho criticato Miha in riferimento ai 4 gol che Zapata ha segnato oggi e che lui non ha voluto x prendere Niang. Siete voi che la mettete in caciara paragonandolo a Mazzari.

            Mi piace Non mi piace
          5. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

            Macchè caciara…Hai detto che miha non ha voluto Zapata per prendere niang. Bene. Sai quanto voleva il Napoli? 20 mlni abbondanti mentre niang ne è costato 15. Siamo sicuri che non lo volesse miha? E comunque niang non è una punta come Zapata. Si doveva dunque vendere il gallo? Non dico che miha non lo volesse ma cairo ti sembra il tipo che butta 15 mlni per far contento miha? La verità è che niang andava bene anche alla società. Giocatore dalla stagione non esaltante e fortemente svalutato. Se avesse fatto bene si sarebbe rivenduto al doppio. Ecco perché lo si è preso

            Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 3 mesi fa

        Potevano comprarlo al posto di zaza. Sinisa se ne è andato da un anno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granat....iere di Sardegna - 3 mesi fa

          Ma veramente. Stai a vedere che una delle prossime scuse di Mazzarri sarà che la squadra non sa giocare in attacco per colpa di miha che ha voluto niang l anno scorso…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. vidison - 3 mesi fa

    Se compravamo zapata ci toccava andare in Europa…. Troppo lusso!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Scott - 3 mesi fa

    L’atalanta, sul 4-0, ha 8 (otto) giocatori nella 3/4. Grande circolazione della palla, almeno un paio di calciatori senza eccessiva pressione per l’enorme densità offensiva. Il Toro gioca con il cross, spesso sbilenco e Belotti preso fra 3 difensori avversari. Non c’e’ sistema di gioco offensivo nè piedi buoni per mettere palle pulite in profondità, senza dover ricorrere stucchevolmente ed eccessivamente agli esterni. Squadra senza equilibrio che gioca speculando sugli errori dell’avversario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Ma Gasperini alla stragrande maggioranza dei tifosi non piace x il suo trascorso juventino. Siamo troppo idealisti. Con questa mentalità quindi ci tocca guardare gli altri vincere divertendo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Scott - 3 mesi fa

        Da noi non verrà mai un allenatore poco aziendalista. Alla proprietà occorre uno che vada in conferenza stamapa a dire che sei stato sfortunato perchè hai avuto due occasioni e non l’hai buttata dentro. Manco avessimo Messi, per non dire quella merda di uomo portoghese. Così si scatenata la caccia alle streghe, la ricerca del capro espiatorio, il Sinisa di turno. Prima non va bene Zaza perchè dovrebbe segnare anche dalla panchina, poi Belotti anche se fa il terzino. Poi Iago che non prende i cross dalla sua incommensurabile statura. Nel frattempo passa un altro anno, non si spendono soldi per un centrocampista o un trequartista (che è come dire che non si affrontano i problemi costosi). E l’anno prossimo si pensa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. granata63 - 3 mesi fa

    Non discutiamo l’organico. Secondo me è di buon livello. Il problema è la conduzione tecnica. Quando è stato preso Mazzarri ero a Londra. Nonostante la vittoria larga con il Bologna, io scrissi che Mazzarri non è un buon allenatore e che ci saremo pentiti della scelta di Cairo. Come vedete, non mi sbagliavo. Questo è il problema del toro. Senza uno straccio di gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marione - 3 mesi fa

      Non per sminuire i tuoi meriti, ma capire che uno che nemmeno a Watford vogliono tenere non sia capace, non è cosa difficile. Io ho visto imparare l’inglese caraibici, albanesi, ukraini, asiatici, italiani che sapevano solo il loro dialetto. Solo uno non ce l’ha fatta, indovinate chi è lo smart one.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. sylber68 - 3 mesi fa

    Avevamo Zapata in mano, e invece, Petrachi ma perché ‘non te ne vai? Non vi posso più’ vedere!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy