Toro, auguri mister Longo!

Toro, auguri mister Longo!

E’ nato oggi, quando il Toro si apprestava a vincere l’ultimo scudetto, Moreno Longo. L’attuale allenatore della Primavera granata nasceva 37 anni fa a Torino, città che lo ha segnato anche dal punto di vista calcistico. Dopo un breve trascorso nel settore giovanile del Lascaris,…
di Redazione Toro News
E’ nato oggi, quando il Toro si apprestava a vincere l’ultimo scudetto, Moreno Longo. L’attuale allenatore della Primavera granata nasceva 37 anni fa a Torino, città che lo ha segnato anche dal punto di vista calcistico. Dopo un breve trascorso nel settore giovanile del Lascaris, Longo a 11 anni è già nel vivaio granata, dove farà tutta la trafila, fino all’esordio in Serie A nella stagione ’94-’95. Longo è un terzino che si sa adattare bene anche al centro della difesa e in  granata disputerà le sue prime tre stagioni da professionista, collezionando 31 presenze: due anni di massima serie, poi la retrocessione in B. Nell’estate del ’97 passa alla Lucchese, dove milita per due stagioni, fino a diventare anche capitano della squadra toscana. Nel ’99 passa al Chievo, con cui nel 2001 farà parte della storica cavalcata che porterà i clivensi in Serie A: un traguardo che Longo non si potrà godere molto, a causa della rottura dei legamenti che ne limitano l’impiego a sole 12 presenze. In A non gioca mai con la maglia gialloblu e nel gennaio 2003 torna in B con il Cagliari: in Sardegna finalmente riassaggia il campo dopo lungo tempo. A fine stagione passa al Teramo in C1, avventura che finisce male, per colpa di un’aggressione ultras. Nelle ultime due stagioni Longo torna vicino a casa e finisce la sua carriera con un’annata nella Pro Vercelli prima e una ad Alessandria poi, sempre in C2. Appende le scarpette al chiodo a 30 anni, per cominciare subito la carriera da allenatore. Giovanili del Filadelfia Paradiso, poi Canavese e infine nel 2009 torna a casa nel suo Toro, che in questi giorni sta provando a riportare sul gradino più alto del torneo di Viareggio. Auguri mister e in bocca al lupo!
 
Redazione TN
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

0

Recupera Password

accettazione privacy