Toro: in questo centrocampo, Baselli è sempre intoccabile

Toro: in questo centrocampo, Baselli è sempre intoccabile

Focus On / Il classe ’92 è tornato a ricoprire il ruolo di mediano di copertura contro la Lazio. Miha cambia spesso in mezzo, ma l’ex Atalanta resta insostituibile

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

Daniele Baselli è sempre più insostituibile nel Torino che Sinisa Mihajlovic sta allestendo. Il centrocampista di Manerbio continua la sua crescita esponenziale per affermarsi definitivamente come top player della Serie A. Dopo un periodo di flessione dovuto all’espulsione e alle scorie del derby con la Juventus, il numero 8 granata è tornato su buoni livelli, pur tra qualche alto e basso di troppo. Dalla super partita contro l’Inter a San Siro in cui ha sfiorato il gol in più occasioni, all’incornata vincente contro il Chievo: Baselli ha dimostrato di essere leader del Toro, anche può migliorare ulteriormente dal punto di vista della continuità, ponendo mente alle partite non eccezionali giocate contro Milan e Atalanta.

Torino FC v AC Chievo Verona - Serie A

DUTTILITÀ – C’è da dire che Mihajlovic in queste 16 giornate ha cambiato spesso volto al centrocampo, ma Baselli è intoccabile. In questo scorcio di stagione il centrocampista granata ha già ricoperto diversi ruoli dimostrando la sua duttilità e il suo adattamento alle indicazioni di Mihajlovic. Quest’ultimo lo ha schierato da mediano basso nel 4-2-3-1 di inizio stagione ed in un ruolo non proprio suo, l’ex Atalanta era riuscito comunque a segnare un gran gol contro la Sampdoria. Col passaggio al 4-3-3 e il ritorno nel suo ruolo naturale di mezzala, Baselli però ha cambiato totalmente passo grazie a ripartenze, cambi di gioco e inserimenti precisi che hanno saputo creare molti dolori alle difese avversarie. Con la Lazio, invece, la capacità di adattarsi ad un altro tipo di partita, più da mediano di copertura, lasciando a Rincon più libertà di spingere con ottimi risultati: buona partita di Baselli – che tra l’altro ha messo a referto anche un assist, quello per il terzo gol di Edera – ed eccellente prova del venezuelano autore di un gol fantastico.

INSOSTITUIBILE – Sono già 14 le presenze del 25enne,  13 in Serie A e una in Tim Cup, per un totale di 1064 minuti giocati con un bottino di 2 gol e un assist in campionato. Mihajlovic lo impiega sempre quando è a disposizione e lui ripaga la fiducia con grandi prestazioni. Baselli è l’uomo in più del centrocampo granata.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13706409 - 1 anno fa

    Perfettamente d’accordo, ma gente come acquah, Njang obi, per non dimenticare Martinez che Ventura si ostinava a far giocare sempre, non sono capaci di fare tre palleggi destro sinistro…. Ma chi ce li porta in serie a? Per non menzionare quelli di altre squadre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 1 anno fa

    per me Baselli è un bravissimo mediano ma solo se è in giornata, secondo me sbaglia ancora un po ingenuamente nel comportamento agonistico, a volte da l`impressione che gioca tanto per giocare,
    forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13706409 - 1 anno fa

    Insostituibile? In due allenatori gli hanno preferito acquah per due anni…… Solo falli ammonizioni e palle perse…. Poi si lamentano che in Italia non ci sono giovani e giocatori da mandare in nazionale. In Italia e sono anni per giocare basta avere un fisico possente non fa niente se hai i piedi quadrati. Chiaro che Baselli non è Iniesta ma com’è che il miglior centrocampista degli ultimi 10 anni è un nanerottolo senza fisico?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy