Toro, battaglia di fuoco per l’Europa con Samp e Inter

Toro, battaglia di fuoco per l’Europa con Samp e Inter

Nella volata finale la Sampdoria è avvantaggiata per classifica e calendario, i granata devono vincere e sperare in un passo falso di blucerchiati e nerazzurri

Mancano due sole giornate al termine del campionato di serie A 2014/2015 e il Toro di Giampiero Ventura ha ancora qualche matematica speranza di poter approdare all’Europa League per il secondo anno di fila.

Le avversarie, di fatto, sono ormai solo più due, ovvero Sampdoria e Inter. Il Genoa infatti, per inadempienze burocratiche, con ogni probabilità non potrà partecipare alla competizione europea il prossimo anno (c’è ancora il ricorso alla Corte del Coni, ma le previsioni non sono ottimistiche per i rossoblu), mentre la Fiorentina, a 58 lunghezze, pare ormai al sicuro dopo il successo di ieri sul Parma ed è comunque aritmeticamente irraggiungibile dal Toro.
La squadra maggiormente avvantaggiata pare essere la Samp di Mihajlovic, e non solo per la classifica, che la vede a 54 punti, contro i 52 dell’Inter e i 51 del Torino, ma anche per il calendario.
Dopo la trasferta di Empoli contro una squadra già salva (anche se ostica, lo sa bene il Torino) i blucerchiati attenderanno a Marassi il fanalino di coda Parma, già retrocesso matematicamente da un pezzo anche se combattivo.
L’Inter invece dovrà affrontare la difficile trasferta di Genova contro il Genoa (una delle squadre più in forma del momento), prima di ospitare proprio l’Empoli al Meazza per il gran finale.
E San Siro sarà anche il teatro della prossima sfida del Toro di Ventura, che farà visita al Milan prima di ospitare, nell’ultima gara all’Olimpico, il già retrocesso Cesena.
Il Toro deve dunque sperare di vincere entrambe le gare (missione complicata ma comunque alla portata dei granata), sperando che la Samp non faccia più di tre punti, e che l’Inter non ne faccia più di quattro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy