Toro-Cagliari, prove di maturità in trasferta

Toro-Cagliari, prove di maturità in trasferta

C’è chi ha fatto peggio. Senza prendere in considerazione Palermo e Siena,  Bologna e Chievo restano inchiodate ad appena 9 punti,  anche l’Atalanta non ha un cammino esaltante , lo…

C’è chi ha fatto peggio. Senza prendere in considerazione Palermo e Siena,  Bologna e Chievo restano inchiodate ad appena 9 punti,  anche l’Atalanta non ha un cammino esaltante , lo stesso vale per la Samp mentre solo il Cagliari ho totalizzato qualcosa in più, 15 punti tra quattro vittorie e tre pareggi. Nel complesso i risultati riflettono una buona media salvezza ma sarebbe riduttivo per i tifosi del Toro accontentarsi di questa magra consolazione. Non fosse altro che le potenzialità espresse lontano dall’Olimpico dai ragazzi di Ventura legittimerebbe tutto l’emisfero granata a chiedere qualcosa in più.

Trasferta congeniale alle alchimie di  Ventura. In teoria, il Toro per le sue caratteristiche tattiche e tecninche dovrebbe garantire maggiori profitti proprio in trasferta, lontano da casa, infatti, il gioco degli avversari deve per forza di cose rendersi più produttivo in attacco, concedendo così maggiori spazi per il contropiede e le manovre sulle fascia. Tutte queste caratteristiche combaciano a pieno con i dettami tattici che il Toro ha ormai sulle sue gambe da quasi due anni a questa parte. Eppure il computo delle vittorie ( Pescara e Atalanta)  sembrerebbe dimostrare il contrario.

Cosa è mancato finora? A margine di queste brevi considerazioni possiamo così concederci  la seguente domanda :  Come mai il Toro, nonostante il buon gioco espresso, non è riuscito a ottenere qualcosa in più? Cosa è mancato? Certo Ventura potrebbe lamentare un po’ di sfortuna, vedi il pareggio contro il Genoa,  oppure qualche errore arbitrale decisivo, come nella sconfitta rimediata contro la Roma, però le cause seguono razionalmente altre spiegazioni. In particolare vanno posti al vaglio i pareggi rimediati contro l’Inter e il Palermo lontano da casa; soprattutto nel primo caso, il Toro ha decisamente meritato la vittoria ma ha subito comunque il ritorno degli uomini di Stramaccioni, solo sfortuna? Decisamente no. In partite del genere serve un approccio mentale  diverso che ti permette di massimizzare il risultato al netto del buon gioco. In una sola parola, serve maggiore maturità per la squadra granata;  la stessa cattiveria positiva andata in scena la scorsa giornata contro l’Atalanta dove  i ragazzi di Ventura hanno conquistato la vittoria a tutti i costi. Nonostante il ritorno sul risultato degli avversari, il Toro è riuscito comunque a riprendere le redini del gioco e ottenere i tre punti. Questo non è un dettaglio di poco conto, vedremo se anche in trasferta verrà confermato.

Redazione TN

(Foto Dreosti )
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy